CitroënFotogalleryNews auto

Citroën, design e comfort alla Milano Design Week 2019

Le innovazioni Citroën in materia di design e comfort sono racchiuse in 5 oblo all’interno de La Maison Citroën alla Milano Design Week 2019

La storia dei cento anni di Citroën è costellata di tante innovazioni e le più significative sono state esposte nella La Maison Citroën alla Milano Design Week 2019 e racchiuse in 5 oblo. Si tratta di innovazioni che hanno segnato l’evoluzione per design e comfort.

VOLANTI La prima innovazione Citroën esposta alla Milano Design Week 2019 è il volante mono-razza, messo a confronto con il moderno Multi Funzione del Nuovo SUV Citroën C5 Aircross. Il volante Citroën con una sola razza è apparso per la prima volta nel 1955 ed ha caratterizzato quasi tutta la produzione della Marca sino all’arrivo degli Airbag nei primi anni ’90. Al design esclusivo ha associato elementi di sicurezza, garantendo la totale visibilità sugli strumenti di bordo, favorendo la naturale posizione di guida con le mani sulla corona del volante e fungendo da elemento elastico in caso di sinistro.

Il moderno volante di C5 Aircross, assieme ai dispositivi di sicurezza, integra i principali comandi delle funzioni di bordo, consentendo al conducente di guidare senza togliere le mani dal volante.

La Maison di Citroën alla Milano Design Week 2019 dal volante mono-razza a quello Multi-Funzione
Dal volante mono-razza a quello Multi-Funzione

FRONTALE Lo stile è un elemento essenziale dell’identità della Marca Citroën da 100 anni. Attraverso gli inconfondibili e simpatici “occhi” della 2CV, l’evoluzione della personalità audace e immediatamente riconoscibile di alcuni modelli iconici Citroën: dalla 10 HP Type-A alla Traction Avant, dal Type H alla 2CV, dalla DS alla AMI 6, dalla Dyane alla Méhari passando poi da GS, SM, CX, VISA…  fino ad arrivare ai modelli più recenti come C3, C4 Cactus, C5 Aircross, che presentano davanti la firma luminosa su due livelli in orizzontale e introdotta nel 2013.

L’ultimo frontale che compare nel video è quello della Ami One Concept che rende moderna l’identità Citroën adottando una nuova firma luminosa più sottile, più grafica e più tecnologica, direttamente ispirata dalla concept CXperience. Questo frontale mantiene i suoi due livelli che si riuniscono con un filo sottile a forma di V, che danno alla Ami One Concept un frontale espressivo enfatizzato da questo elegante tratto di stile. Le luci diurne/indicatori di direzione dalla struttura flottante danno un tocco di eleganza e rendono Ami One Concept immediatamente riconoscibile.

La Maison di Citroën alla Milano Design Week 2019 fari 2CV
Fari Citroën 2CV

SOSPENSIONI CITROËN Citroën è alla costante ricerca di innovazioni per isolare gli occupanti dall’esterno. Un conducente che si sente a suo agio guida con sicurezza, e il comfort del passeggero è altrettanto importante. Fin dall’inizio, Citroën ha stabilito standard industriali in materia di comfort di guida, ideando nuove tecnologie e introducendo nuove funzioni per rendere l’abitacolo confortevole, rilassante e raffinato.

Da sempre una caratteristica tipica dei veicoli Citroën è il grande comfort a bordo, garantito da sistemi di sospensione rivoluzionari, come quello idropneumatico, apparso sulla Traction Avant 15Six H nel 1954 e poi diffuso sulle successive DS, SM, GS, CX, BX, XM, Xantia, C5 e C6. Oggi le nuove sospensioni con Smorzatori Idraulici Progressivi equipaggiano la Citroën C5 Aircross.

La Maison di Citroën alla Milano Design Week 2019 dalle sospensioni idropneumatiche alle sospensioni con Smorzatori Idraulici Progressivi
Dalle sospensioni idropneumatiche alle sospensioni con Smorzatori Idraulici Progressivi

SEDILI CITROËN Le innovazioni Citroën sono una lunga storia di benessere a bordo: dai sedili asportabili della 2CV ai sedili Advanced Comfort del Nuovo SUV Citroën C5 Aircross. Il comfort è determinato da tanti elementi che si uniscono alle specificità tecniche della sospensione per garantire ai passeggeri di una vettura la massima qualità della vita a bordo. Silenziosità, capacità di assorbire le asperità del percorso si uniscono alla ricercata tecnologia dei sedili Citroën per cullare gli occupanti del veicolo. I sedili delle vetture Citroën hanno saputo sempre offrire qualcosa in più. La Marca è da sempre impegnata nel proporre sedute più morbide e la ritenuta necessaria a una corretta postura, indispensabile sulle lunghe distanze.

I sedili della 2CV entrarono in produzione con un normale telaio in tubolare d’acciaio, ma privi di imbottitura, proprio come un’amaca! L’idea era semplice e geniale, quindi in linea con la 2CV stessa: la morbidezza combinata di sedili e sospensioni interconnesse a grande escursione era la garanzia di non rompere nessuna delle uova contenute nel proverbiale paniere che la vettura avrebbe dovuto trasportare attraverso un campo arato. Inoltre dei sedili così concepiti si prestavano benissimo ad essere utilizzati anche al di fuori dalla vettura, così nella gita domenicale per il picnic ed il successivo relax era sufficiente togliere la panchetta posteriore e quella anteriore (o i due sedili anteriori separati, secondo le opzioni) e adagiarli sul prato attorno al classico plaid scozzese.

Oggi, i sedili del nuovo SUV Citroën C5 Arcross garantiscono un grande comfort, essenziale per un corretto sostegno nei lunghi tragitti, grazie a una schiuma poliuretanica strutturata e spessa in superficie abbinata a una schiuma ad alta densità nella struttura interna dei sedili, in grado offrire un comfort ottimale nel tempo, evitando cedimenti dopo ore di guida e l’invecchiamento del sedile dopo anni di utilizzo.

La Maison di Citroën alla Milano Design Week 2019 sedili Advanced Comfort
Sedili Citroën Advanced Comfort

PORTIERE CITROËN Fra le innovazioni Citroën ci sono i materiali innovativi: dalle portiere in plastica, della Méhari agli originali Airbump, elemento distintivo e personalizzabile, a protezione della fiancata di C3. Nel maggio del 1968, la Citroën Méhari fece restare il pubblico a bocca aperta grazie alla sua carrozzeria interamente realizzata in plastica ABS, colorata nella massa, elastica e a prova di graffio. L’uso dei materiali plastici non era una novità per Citroën che aveva utilizzato già le resine per produrre i tetti dei modelli D e dell’AMI6, sfruttandone le proprietà isolanti e la leggerezza. Oggi la plastica è utilizzata sugli Airbump di C3 per proteggere le fiancate dai piccoli urti.

La Maison di Citroën alla Milano Design Week 2019 dalla portiere colorate in ABS agli Airbump
Dalla portiere colorate in ABS agli Airbump

Annunci usato CITROËN – Listino nuovo CITROËN

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close