EV DrivingNotizie auto

Batterie al litio, convegno a Gorizia

Le batterie al litio al centro del dibattito nel convegno "Batteria agli ioni di litio" di Gorizia. Come sono fatte, impieghi, potenzialità e gestione dei rischi in caso di incendio.

Un interessante convegno sulle batterie al litio, che equipaggiano le auto elettriche ma anche bici, monopattini, smartphone, pc, tablet, ecc. è in programma a Gorizia il 7 ottobre 2022 presso la Sala Convegni Europa dellIstituto Statale d’Istruzione Superiore “Galilei-Fermi-Pacassi”.
Il dibattito, promosso da Percorso Sicurezza srl e dall’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “Galilei-Fermi-Pacassi”, vede la partecipazione di importanti relatori.

Tutto sulle batterie al litio

La diffusione della mobilità elettrica ruota intorno soprattutto al ruolo delle batterie al litio, con processi che vanno dal reperimento delle materie prime, alla loro costruzione e successivamente alla ricarica e loro smaltimento a fine vita. La partita futura si gioca proprio sul ruolo delle batterie, con le Case auto impegnate nello sviluppo di soluzioni di accumulo evolute che permetteranno sicuramente in futuro di utilizzare un’auto elettrica con la stessa libertà di una termica.

Tutto sulle batterie al litio auto elettriche
Il ruolo delle batterie è centrale nello sviluppo della mobilità elettrica

Nell’immediato futuro perciò sentiremo parlare sempre più spesso di batterie al litio, soprattutto dopo che l’Europa ha imposto la vendita di soli veicoli elettrici a partire dal 2035. Il ruolo degli accumulatori è centrale nel dibattito sulla transizione energetica dell’automotive, con un occhio rivolto anche verso la sicurezza, con le batterie al litio che loro malgrado possono andare anche a fuoco, come ad esempio è successo su una Jaguar I-Pace.

Convegno sulle batterie al lito a Gorizia

Nel convegno di Gorizia saranno affrontate le tematiche che interessano le batterie al litio: come sono fatte, gli impieghi, le potenzialità e la gestione dei rischi.

Batteria auto elettriche al litio
A Gorizia il 7 ottobre si svolge un importante dibattito sulle batterie al litio

Il programma del convegno prevede anche una dimostrazione pratica, con varie prove sulla reale potenzialità e pericolosità di alcune batterie agli ioni di litio che verranno innescate anche al fine di dimostrare l’efficacia di alcune tipologie di estinguenti.

Perché le batterie al litio prendono fuoco?

Il Convegno prova a dare una risposta anche alla domanda sul perché le batterie al litio prendono fuoco e come spegnere un incendio di una macchina elettrica.

Incendio Jaguar I-Pace elettrica, perché è andata a fuoco
Nel dibattito spazio anche al tema sicurezza legato agli incendi delle auto elettriche

Verranno effettuate varie prove dimostrative sulla reale potenzialità e pericolosità di alcune batterie agli ioni di litio che verranno innescate e con l’occasione sarà testata l’efficacia di alcune tipologie di estinguenti.

Convegno batterie al litio, programma e relatori

Al Convegno sulle batterie al litio di Gorizia intervengono relatori di spessore nazionale, massimi esperti in materia e autori di diverse ricerche e pubblicazioni in materia come:

Inoltre al dibattito partecipano il Dott. Paolo Borroni, A.D. MB Estintori; Cav. Nicola Golizia, esperto progetti complessi; Dott. Marcello Fend, Presidente Fa HTCEurope GmbH e la Sig.ra Manuela Deyzel, Titolare AD Transport Sagl, con la moderazione di Paolo Grossa, A.U. di Percorso Sicurezza srl. Ad assistere al dibattito nel pubblico ci sono anche:

  • Capo del Corpo Nazionale VV.F. Dott. Ing. Guido Parisi;
  • Già Capo del Corpo Nazionale VV.F. Dott. Ing. Fabio Dattilo;
  • Direttore Regionale VV.F. FVG Dott. Ing. Fabrizio Piccinini;
  • Dirigente Compartimento Polizia Stradale FVG Dott. Paolo Di Domenico;
  • Comandanti Provinciali VV.F. del FVG;
  • Comandante Provinciale VV.F. di Taranto;
  • Comandante Provinciale D.S. VV.F. di Firenze;
  • Responsabili dei Gestori Stradali ed autostradali del FVG
Locandina dibattito sulle batterie al lito di Gorizia del 7 ottobre 2022
Locandina dibattito sulle batterie al lito di Gorizia del 7 ottobre 2022

Info, come partecipare al convegno di Gorizia

È possibile partecipare al convegno e seguire la giornata esclusivamente previa iscrizione scrivendo a progettopercorsosicurezza@gmail.com con le seguenti modalità:

  • in presenza: con la disponibilità di 180 posti a sedere per la mattinata, coffee break, light lunch e postazione per seguire le fasi pratiche;
  • da remoto: con apposito collegamento che verrà creato per seguire la mattinata tecnica e le prove pratiche.

Il costo di partecipazione è di € 15,00 + IVA (€ 18,30).

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Costo ricarica auto elettrica
👉 TARIFFE ABBONAMENTI RICARICA AUTO ELETTRICA
👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 Tariffe ricarica auto elettriche

👉 Ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto