News auto

Sequestrati 13 autodemolitori auto non a norma a Frosinone

Sfasciacarrozze sequestrati per diverse irregolarità rinvenute in un blitz dei Carabinieri a Frosinone, Sora, Cassino, Veroli, Arce, Monte S. Giovanni Campano, Anagni, Paliano, Vico nel Lazio, Pignataro Interamna, Castelliri.

Autodemolitori auto sotto sequestro, ben 13 impianti non a norma nella Provincia di Frosinone perché non rispettavano le norme. I controlli sugli “sfasciacarrozze di Frosinone” sono stati eseguiti dal Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) del Gruppo Carabinieri Forestale di Frosinone e le Stazioni CC Forestale della provincia, in un vero e proprio blitz al quale ha partecipato anche l’Arpa Lazio.

DOVE Nello specifico gli autodemolitori sotto la lente d’ingrandimento si trovano a nei territori di Frosinone, Sora, Cassino, Veroli, Arce, Monte S. Giovanni Campano, Anagni, Paliano, Vico nel Lazio, Pignataro Interamna, Castelliri. Tra questi ben sei non avevano l’autorizzazione ad operare e su uno di questi pendeva un’ordinanza di bonifica mai eseguita.

Gli altri sono risultati non a norma a causa delle violazioni delle norme che riguardano la bonifica dei veicoli da demolire.

Autodemolitori non a norma a Frosinone sequestrati, il motivo

MOTIVO SEQUESTO Gli autodemolitori individuati ed incriminati non rispettavano le norme Nello specifico i militari hanno accertato la presenza di veicoli abbandonati sui terreni senza le apposite coperture, accertando la totale mancanza di bonifica di queste auto.

La normativa non era rispettata in quanto avveniva l’asportazione di pezzi non trattati, sversamenti di oli su piazzali e in alcuni casi su terreni privi di idonee coperture, mancata raccolta e trattamento dei reflui, mancanza di parti di motori abbandonati sui terreni; smaltimenti di elettrodomestici vari e parti di essi, impianti di trattamento e bonifica non funzionanti.

Ed ancora sono stati rivenuti anche veicoli con la targa ed in questo caso i militari sono sulle tracce dei rispettivi proprietari.

Sequesto autodemolitori auto in provincia di Frosinone, carabinieri, forestale ed arpa.
I militari durante il blitz ed il sequestro degli autodemolitori auto in provincia di Frosinone

REATI CONTESTATI I reati contestati agli autodemolitori auto, i cui indagati dovranno rispondere davanti al Giudice del Tribunale di Frosinone e Cassino, sono: smaltimento e gestione illecita di rifiuti pericolosi, abbandono incontrollato di rifiuti, mancata raccolta e trattamento di reflui, omessa bonifica, violazione di prescrizioni autorizzative, reati connessi al mancato trattamento e bonifica dei veicoli fuori uso ai sensi del Decreto Legislativo n. 209 del 24 giugno 2003.

Autodemolitori auto in provincia di Frosinone sequestrati dai carabinieri
I Carabinieri durante il blitz ed il sequestro degli autodemolitori auto in provincia di Frosinone perché erano fuori regola.

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close