EV DrivingFotogalleryLeafNissanNotizie autoVideo

L’auto elettrica della Guardia Costiera è la Nissan Leaf

La Nissan Leaf elettrica entra a far parte del parco mezzi della Guardia di Finanza. La flotta di 50 esemplari è stata consegnata presso la sede del Ministero della Transizione Ecologica.

A Roma presso la sede del Ministero della Transizione Ecologica è stata consegnata la flotta di 50 Nissan Leaf elettriche che saranno inserite nel parco mezzi del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Nissan Leaf alla Guardia Costiera
La Nissan Leaf è la nuova elettrica della Guardia Costiera

Si tratta di un’auto di servizio 100% elettrica in dotazione alla Guardia Costiera Italiana su tutto il territorio nazionale, per le attività di pattugliamento via terra, a supporto della sorveglianza di 31 aree marine protette, tra cui Portofino, il Parco del Castello di Miramare, Favignana, La Maddalena e le Isole Tremiti.

Nissan Leaf della Guardia Costiera

La Nissan Leaf è la nuova auto della Guardia Costiera, con il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica, rientra nel piano nazionale di decarbonizzazione.

Nissan Leaf della Guardia Costiera in ricarica
Nissan Leaf della Guardia Costiera in ricarica

La cerimonia di consegna si è svolta alla presenza dell’Ammiraglio Aurelio Caligiore, Capo Reparto Ambientale Marino – Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera, di Renato Grimaldi, Capo Dipartimento per il personale, la natura, il territorio e il Mediterraneo del Ministero della Transizione Ecologica, dell’Ammiraglio Giovanni Pettorino, Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera, dell’On.le Ilaria Fontana, Sottosegretaria di Stato al Ministero della Transizione Ecologica, dell’On.le Vannia Gava, Sottosegretaria di Stato al Ministero della Transizione Ecologica e di Luisa Di Vita, Direttore Comunicazione di Nissan Italia.

L’auto elettrica della Guardia Costiera è la Nissan Leaf
Nella foto: Ammiraglio Aurelio Caligiore, On.le Vannia Gava, On.le Ilaria Fontana, Ammiraglio Giovanni Pettorino, Dott.ssa Luisa Di Vita

“Nissan ha una lunga esperienza nel mondo della mobilità elettrica e Leaf, in virtù delle zero emissioni e delle tecnologie avanzate di cui è dotata, è il veicolo ideale per supportare le attività del Corpo delle Capitanerie di Porto a salvaguardia delle aree marine protette – ha dichiarato Marco Toro, Presidente e Amministratore Delegato di Nissan Italia.

Inoltre, LEAF è la nostra icona di sostenibilità con oltre 10 anni di storia, a cui a breve si aggiungerà anche Ariya, il primo crossover coupé 100% elettrico di Nissan.”

Foto Nissan Leaf alla Guardia Costiera

Video prova Nissan Leaf e+

Prova auto elettrica Nissan Leaf e+ VIDEO

Potrebbe interessarti, anzi te lo consiglio!

👉 Scopri come è fatta la Nissan Leaf

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Auto di servizio della Forze dell’Ordine Polizia, Carabinieri e Finanza

👉 Listino prezzi LEAF 👉 Annunci usato LEAF

Le nostre prove di auto elettriche

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto