AudiNews auto

Audi rischio incendio, richiami per il SUV elettrico e-tron

Audi a rischio incendio, campagna di richiami per il SUV elettrico e-tron a causa della batteria che rischia di prendere fuoco per una guarnizione difettosa che genera umidità

Audi a rischio incendio, si tratta del nuovo SUV elettrico e-tron con le batterie sotto accusa. Infatti le autorità tedesche hanno indetto una campagna di richiamo proprio a causa degli accumulatori di energia.

Il SUV elettrico Audi e-tron è sul mercato da dicembre 2018 ed in totale fino ad ora sono state vendute oltre 7.000 unità, di cui 2.300 in Germania. La campagna di richiamo, su base volontaria, è già partita negli Stati Uniti e sui modelli sotto accusa verranno sostituiti una parte del cablaggio compresa tra la presa di ricarica e la batteria del SUV elettrico.

Audi e-tron rischio incendio alla batteria

Il SUV elettrico Audi e-tron è oggetto di una campagna di richiamo massiccio, che coinvolge anche i modelli presenti nei concessionari. Il motivo è che è emerso un pericolo incendio che potrebbe interessare la batteria.

batteria Audi e-tron
La campagna di richiami Audi è mirata alla batteria del SUV elettrico e-tron

CAUSA Ma perché dovrebbe prendere fuoco? In determinate condizioni l’umidità potrebbe penetrare nell’impianto elettrico, attraverso una guarnizione difettosa nel passacavo del cablaggio di ricarica. L’accumulo di umidità potrebbe perciò generare un cortocircuito dell’impianto elettrico. Il problema però riguarda solo le Audi e-tron che sono equipaggiate con il tipo di passacavo sotto accusa.

Il guasto alle batterie viene segnalato al guidatore attraverso una spia sul cruscotto, collegata ad un sensore che rivela la presenza di umidità. In caso di accensione Audi ha raccomandato i propri clienti invitandoli a fermarsi immediatamente e di non ricaricare l’auto. In questo caso l’auto va parcheggiata all’aperto e si deve contattare l’assistenza tecnica. Fino ad ora in Europa si sono registrati 5 casi in cui si accesa la spia in questione, ma che per fortuna non sono degenerati in incendi.

rischio incendio batteria Audi e-tron
La batteria del SUV Audi e-tron rischia di prendere fuoco per comlpa di una guarnizione difettosa

Campagna di richiamo Audi e-tron

Audi è pronta a farsi perdonare, in occasione della campagna di richiamo americana che lascia il proprio SUV elettrico e-tron in officina riceve un’auto sostituiva a benzina ed una carta di credito di 800 euro per le spese carburante.

In più tutti questi automobilisti prossimamente riceveranno anche un risarcimento economico, la cui cifra ancora top secret.

Audi e-tron blue, vista laterale
I proprietari del SUV elettrico Audi e-tron riceveranno anche un indenizzo economico

PRECEDENTI Il rischio incendio sulle auto Audi ha riguardato recentemente anche i modelli tradizionali. Solo un anno fa la casa tedesca ha registrato un malfunzionamento dell’impianto di climatizzazione. Il problema riguardava le pompe di raffreddamento del motore le quali potevano contenere dei residui di liquido che potevano portare al surriscaldamento del sistema e causare addirittura degli incendi.

Per porre rimedio Audi nel 2018 ha avviato una massiccia campagna di richiami, che ha coinvolto ben 1,16 milioni di veicoli, che montavano il motore turbo benzina da 2.0 litri. I modelli interessati sono stati: A4, prodotte fra il 2013 ed il 2016, A5 tra il 2013 ed il 2017, A6 tra il 2012 ed il 2015 e il SUV Q5 tra il 2013 ed il 2017. I proprietari di quest’auto non hanno dovuto sostenere nessuna spesa. Il problema è stato risolto con l’installazione di una versione aggiornata dell’attuale pompa.

AUDI_A4_On_location0010
Nel 2018 Audi ha richiamato 1,16 milioni di veicoli per un problema al climatizzatore

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close