Classe BFotogalleryMercedes-BenzSaloni

Mercedes Classe B 2019, anteprima nuovo modello

Al Salone di Parigi 2018 debutta la nuova Mercedes Classe B 2019, con un nuovo stile esterno e gli interni impreziositi dal sistema multimediale MBUX

NUOVA MERCEDES CLASSE B 2019 – Dal Salone di Parigi 2018 arriva la Nuova Mercedes-Benz Classe B, che rispetto al modello precedente si mostra più dinamica e più agile all’esterno e tecnologicamente avanzata all’interno. Nell’abitacolo uno dei punti di forza è l’avveniristica ec intuitiva interfaccia utente del sistema multimediale MBUX, capace di apprendere dall’esperienza. Tra i suoi punti di forza figurano la grafica brillante, le azioni vocali “Hey Mercedes”, il touchscreen di serie e funzioni come la Realtà Aumentata MBUX.

Il nuovo modello è all’avanguardia anche per quanto riguarda gli ADAS, con sistemi di aiuto alla guida ripresi direttamente dall’ammiraglia Classe S. Inoltre l’abitacolo è diventato più spazioso, i motori sono più efficienti e puliti, e a bordo festeggia il suo debutto il cambio a doppia frizione a otto marce. Nuova Classe B potrà essere ordinata a partire dal 3 dicembre 2018 e sarà consegnata dal mese di febbraio 2019. Ma ora scopriamo nel dettaglio tutte le sue caratteristiche.Mercedes-Benz Classe B 2019 AMG Line, vista di profilo

Com’è fatta la nuova Mercedes Classe B 2019?

Ai designer era stato affidato il compito di far emergere esteticamente Nuova Classe B nel segmento dei monovolume. Un compito che è stato pienamente assolto: il passo lungo (2.729 mm) con sbalzi corti, la linea lievemente ribassata del tetto e i cerchi più grandi di una misura (da 16” a 19”) imprimono dinamismo alle proporzioni dell’auto. La linea moderna e filante del frontale relativamente piatto, che dal cofano motore si congiunge al parabrezza abbracciando il montante anteriore, e le spalle muscolose della carrozzeria sottolineano l’immagine sportiva della vettura nel suo complesso.

Lo stesso si può dire dei fari piatti, che già nella versione base presentano una raffinata configurazione interna, precisa e curata fin nei minimi dettagli, con fari H7 e luci di marcia diurne a LED. A partire dalla versione con fari interamente a LED, le luci di marcia diurne disegnano la firma luminosa di Classe B, a forma di doppia fiaccola. Si presentano particolarmente sportivi i fari Multibeam LED, disponibili a richiesta, le cui luci di marcia a regolazione elettronica si adattano rapidamente alle condizioni del traffico. Questa funzionalità è stata introdotta per la prima volta nel segmento delle compatte con Nuova Classe A.Mercedes-Benz Classe B 2019 blue, vista frontale

Nella vista posteriore, i gruppi ottici bipartiti, gli elementi riflettenti integrati nel paraurti e la parte inferiore della coda, di colore nero e nel look diffusore con elemento decorativo cromato, sottolineano lo sviluppo in larghezza. Il grande spoiler sul tetto e gli altri spoiler in nero lucido applicati ai lati del lunotto migliorano l’aerodinamica e conferiscono un’immagine sportiva.

Il valore Cx di Nuova Classe B parte da 0,24 (rispetto allo 0,25 del modello precedente). La linea più bassa del tetto, da cui scaturisce una minore sezione frontale della vettura, contribuisce anch’essa all’ottimo comportamento aerodinamico, che è il migliore nel segmento. Gli ingegneri sono intervenuti anche sui più piccoli dettagli per ridurre il fruscio aerodinamico. I vantaggi: un abitacolo che favorisce la concentrazione nella guida e in cui poter conversare in pieno relax.Mercedes-Benz Classe B 2019 blue, vista posteriore

Com’è dentro la nuova Mercedes Classe B 2019?

Gli interni della nuova Mercedes Classe B 2019 riprendono l’architettura degli spazi di Nuova Classe A, ma presentano un look indipendente da quello della sorella: mentre nella Classe A la plancia portastrumenti è suddivisa in due corpi di base orizzontali, su Classe B si presenta come un volume unico che si protende in linea digradante verso gli occupanti, salvo disegnare due anse davanti al conducente e al passeggero anteriore.

Di fronte al conducente la sezione rientrante alloggia l’unità completamente indipendente dei monitor, disponibile in tre diverse configurazioni: con due display da 7 pollici (17,78 cm), con un display da 7 pollici e uno da 10,25” (26 cm) e in variante widescreen con due display da 10,25 pollici. A richiesta è disponibile anche un display head-up.

Le bocchette di ventilazione, cinque in tutto, che ricordano le turbine di un aereo. Nella versione Style, il diffusore all’interno della bocchetta è messo in risalto dalla cornice circolare colorata e richiama esteticamente il postbruciatore di un motore aeronautico. La consolle centrale ospita il sistema di comando e di immissione touch e si presenta nel look “black panel”, che condivide con la Classe E. È una dotazione unica nel segmento anche l’illuminazione di atmosfera con 64 colori e dieci scenari cromatici, che permette di personalizzare l’abitacolo persino in base all’umore del momento.Mercedes-Benz Classe B 2019 AMG Line, bocchette di ventilazione

I sedili presentano una posizione meno inclinata, e quindi più comoda, e dispongono di una maggiore escursione di regolazione, a beneficio anche dello spazio massimo alla testa. La libertà di movimento è aumentata anche in larghezza: nel vano anteriore lo spazio per i gomiti misura 1.456 millimetri (+ 33 mm) e raggiunge pertanto valori da classe intermedia.
Con la climatizzazione del sedile e i sedili Multicontour con funzione di massaggio che migliorano ulteriormente il comfort di seduta, per Nuova Classe B sono disponibili equipaggiamenti a richiesta finora riservati solo alle vetture di segmenti ben più alti.

Particolarmente benefica per la schiena è la nuova cinematica del sedile Energizing. Apportando lievi e regolari variazioni all’inclinazione del cuscino e dello schienale del sedile, il sistema favorisce i cambiamenti di posizione con evidenti vantaggi ortopedici. Quest’innovazione è disponibile per i sedili anteriori in abbinamento alla regolazione elettrica del sedile con funzione Memory.Mercedes-Benz Classe B 2019 blue, abitacolo

Spazio a bordo nella nuova Mercedes Classe B 2019

Negli interni sono stati apportati tanti ritocchi, anche per creare maggiore spazio a bordo: le dimensioni del tunnel del cambio nel vano posteriore sono state migliorate per agevolare l’accesso al sedile centrale.

Lo schienale del divano posteriore è frazionabile di serie nel rapporto 40:20:40; a seconda della versione, da metà 2019 potrà anche scorrere di 14 centimetri, cosa che consentirà di portare lo schienale in una posizione più verticale per ampliare all’occorrenza da 455 a 705 litri la capacità del bagagliaio dietro i sedili posteriori. Il volume del bagaglio è simile a quello del modello precedente, con l’unica differenza che il vano presenta adesso una maggiore fruibilità.

Il pianale regolabile del vano di carico consente di creare un vano bagagli piano che, con il sedile posteriore ribaltato e caricando i bagagli fino al tetto, accoglie dietro ai sedili anteriori fino a 1.540 litri. La lunghezza del piano di carico aumenta ancora di più se si ribalta anche lo schienale del sedile sul lato passeggero anteriore (equipaggiamento a richiesta, disponibile indicativamente da metà 2019).

Tra gli equipaggiamenti a richiesta figura il portellone posteriore Easy-Pack, che si apre o si chiude automaticamente premendo comodamente un pulsante e che, in abbinamento allo Hands-Free Access, anch’esso a richiesta, risponde persino a un movimento del piede.Mercedes-Benz Classe B 2019 AMG Line, bagagliaio

Come funzione il sistema MBUX?

Dopo la A non può mancare la B: secondo modello dopo Classe A, anche Nuova Classe B è equipaggiata con il sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience) che annuncia l’inizio di una nuova era della connettività firmata Mercedes me. A rendere unico il sistema è la sua capacità di apprendere dall’esperienza grazie all’intelligenza artificiale. MBUX, personalizzabile e adattabile, mette in collegamento tra loro auto, guidatore e passeggeri.

Tra gli altri punti di forza vanno citati il touchscreen di serie e, a seconda dell’equipaggiamento, la plancia con display widescreen ad alta risoluzione, la navigazione con tecnologia della Realtà Aumentata e le intelligenti azioni vocali con comprensione del linguaggio naturale, che si attivano pronunciando “Hey Mercedes”. Il touchscreen del sistema MBUX è parte integrante di una logica globale basata sui comandi touch, i cui tre protagonisti sono il touchscreen, il touchpad sulla consolle centrale (a richiesta) e i pulsanti touch control al volante.Mercedes-Benz Classe B 2019 AMG Line, plancia strumenti

Il sistema MBUX rappresenta una rivoluzione della user experience nel settore automotive. Le animazioni sottolineano la comprensibilità della struttura dei comandi e affascinano con una brillante grafica 3D ad altissima risoluzione che viene renderizzata, vale a dire calcolata e inviata, in tempo reale. Inoltre è disponibile anche un display head-up.
La nuova generazione di Infotainment MBUX ha dato il via a una serie di servizi Mercedes me connect del tutto nuovi o perfezionati. Tra questi figurano le funzioni di navigazione basate sulla comunicazione Car-to-X, il Tracking del veicolo, che permette di ritrovare più facilmente il luogo in cui si è parcheggiata l’auto, e una funzione di notifica che avvisa nel caso la vettura parcheggiata venga urtata o rimossa.

L’app Mercedes me Gruppo può essere salvata come icona sullo schermo e può essere configurata liberamente sull’homescreen come tutte le altre applicazioni principali. Inoltre, a richiesta, è possibile visualizzare contenuti online, come i prezzi aggiornati del carburante. L’aggiornamento online del sistema MBUX permette di avere accesso in modo semplice ai nuovi contenuti.

Nuova Classe B è già pronta per il car sharing privato: attraverso Mercedes me è infatti possibile condividere la nuova compatta con amici e familiari. I comandi sono semplici e intuitivi grazie all’app Car Sharing di Mercedes me.
Con i nuovi servizi Mercedes me connect On-Street Prediction, Real-Time Information e Off-Street Information, chi guida una Mercedes-Benz può risparmiare tempo prezioso, stressarsi di meno e intanto ridurre consumi ed emissioni durante la ricerca di un parcheggio. Le informazioni in tempo reale si basano, ad esempio, sui dati provenienti da altre vetture Mercedes-Benz che hanno appena lasciato un parcheggio o che sono transitate davanti a potenziali parcheggi.Mercedes-Benz Classe B 2019 blue, abitacolo

Mercedes Classe B 2019 ADAS sistemi di aiuto alla guida

La nuova Mercedes Classe B 2019 è dotata di sistemi di assistenza alla guida ADAS che assistono attivamente il guidatore e offre quindi un livello di sicurezza attiva che è tra i più alti del segmento, con alcune funzioni riprese da Classe S. Per la prima volta Classe B può viaggiare in modalità parzialmente automatica in alcune situazioni specifiche. Dispone infatti di telecamere e sensori radar perfezionati, che le permettono di rilevare le condizioni del traffico fino a 500 m di distanza, e sfrutta i dati cartografici e di navigazione per le funzioni di assistenza alla guida.

Così, ad esempio, il sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza Distronic, incluso nel pacchetto sistemi di assistenza alla guida, può aiutare il guidatore in tante situazioni in funzione del percorso e rendere più confortevole la guida modificando in anticipo la velocità in prossimità di curve, incroci o rotatorie. A queste funzioni si aggiungono il sistema di assistenza attiva nella frenata di emergenza e il sistema di assistenza attiva al cambio di corsia, particolarmente intuitivo.

Nuova Classe B è dotata, di serie, di un sistema di assistenza alla frenata attivo ampliato. Il sistema aiuta a mitigare o a evitare del tutto le collisioni, non soltanto con i veicoli più lenti che precedono, stanno frenando o sono fermi, ma adesso anche con pedoni e ciclisti in attraversamento.Mercedes-Benz Classe B 2019 blue, vista laterale

Nuova Mercedes Classe B 2019 motori

Sulla nuova Mercedes Clssse B 2019 ci sono motori tutti nuovi rispetto al modello precedente, e tutti conformi ai valori limite Euro 6d-TEMP. Festeggia il suo debutto il due litri diesel OM 654 in versione modificata per l’installazione trasversale. Proposto in due livelli di potenza, 110 kW e 140 kW, dispone di un basamento in alluminio e adotta il processo di combustione con incavo a gradino. Grazie all’ampliamento del sistema di post-trattamento dei gas di scarico con catalizzatore SCR sottopavimento, Classe B con il motore OM 654q è il primo modello compatto Mercedes-Benz certificato secondo la normativa Euro 6d in vigore a partire dal 1.1.2020 per i nuovi modelli.

Questa motorizzazione diesel va ad affiancare il quattro cilindri diesel (OM 608) già utilizzato per Classe A, che presenta una cilindrata di 1,5 litri ed eroga fino a 85 kW di potenza e fino a 260 Nm di coppia.
Alla data del lancio saranno inoltre disponibili due quattro cilindri a benzina della serie M 282, con 1,33 litri di cilindrata e 100 kW/120 kW. Tra le loro innovazioni figurano l’esclusione dei cilindri (in abbinamento al cambio 7G-DCT), la forma a delta della testata cilindri e il filtro antiparticolato.Mercedes-Benz Classe B 2019 blue, vista frontale

Sono inoltre rigorosamente a doppia frizione i cambi con cui Nuova Classe B si presenta ai blocchi di partenza. Tra questi è una novità l’8G-DCT a otto marce, che affianca il motore diesel di maggiori dimensioni. In seguito sulla nuova Mercedes Classe B 2019 avremmo altri motori ed altri modelli a trazione integrale 4Matic. Di serie la capienza del serbatoio del carburante è di 43 litri; a richiesta è disponibile per alcune motorizzazioni un serbatoio da 51 litri.

Di seguito la panoramica dei 5 propulsori disponibili al momento del debutto della nuova Mercedes Classe B 2019:

B 180 (100 kW/136 CV, 200 Nm); con cambio a doppia frizione 7G-DCT (consumo di carburante combinato 5,6-5,4 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 128-124 g/km);
B 200 (120 kW/163 CV, 250 Nm); con cambio a doppia frizione 7G-DCT (consumo di carburante combinato 5,6-5,4 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 129-124 g/km);
B 180 d con cambio a doppia frizione 7G-DCT (85 kW/116 CV), 260 Nm; consumo di carburante combinato 4,4-4,1 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 115-109 g/km);
B 200 d con cambio a doppia frizione 8G-DCT (110 kW/150 CV), 320 Nm; consumo di carburante combinato 4,5-4,2 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 119-112 g/km);
B 220 d con cambio a doppia frizione 8G-DCT (140 kW/190 CV), 400 Nm; consumo di carburante combinato 4,5-4,4 l/100 km, emissioni di CO2 119-116 g/km).Mercedes-Benz Classe B 2019 blue, vista posteriore

Nuova Mercedes Classe B 2019 assetto

A seconda della versione, oltre alla configurazione base, sulla nuova Mercedes Classe B 2019 sono disponibili diverse opzioni di assetto, tra cui quello comfort ribassato e con le sospensioni attive, che permette al conducente di variare con il Dynamic Select la taratura degli ammortizzatori durante la marcia. L’assetto utilizza una valvola elettronica, il cui sistema di regolazione analizza le condizioni di marcia e ottimizza separatamente il tasso di smorzamento su ogni ruota.

Per tutte le versioni di Nuova Classe B, le ruote anteriori adottano montanti telescopici McPherson e un braccio trasversale in alluminio fucinato, a cui è fissato il supporto della ruota in ghisa di alluminio. Questo schema riduce al massimo le masse non sospese, a vantaggio della tenuta di strada e del comfort.
L’asse posteriore, invece, è del tipo a bracci multipli nella sua configurazione standard per i modelli con motore di base.

Per le motorizzazioni più potenti, e se si sceglie uno degli assetti a richiesta, trova impiego un sofisticato asse posteriore a quattro bracci realizzato prevalentemente in alluminio per ridurre le masse non sospese. I quattro bracci di ciascuna ruota posteriore, tre trasversali e uno longitudinale, sono fissati al supporto dell’asse posteriore, che è isolato dalla scocca per mezzo di appositi elementi di disaccoppiamento, in modo da limitare la trasmissione di vibrazioni e rumori dagli organi meccanici del telaio alla carrozzeria. Sia per l’asse posteriore a quattro bracci sia per quello a bracci multipli vengono utilizzati ammortizzatori monotubo con molle elicoidali separate.Mercedes-Benz Classe B 2019 blue, vista di profilo

ANNUNCI USATO MERCEDES – LISTINO PREZZI CLASSE B

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close