EvijaFotogalleryLotus

Lotus elettrica Evija, hypercar da 2.000 CV che si ricarica in 9 minuti

Lotus, ora di proprietà del gruppo cinese Geely, presenta l’hypercar elettric Evija da 2.000 CV e batteria che si ricarica in 9 minuti

La Lotus elettrica è realtà e si chiama Evija, in cui significato è “la prima della storia”, nata sotto la proprietà della cinese Geely. Si tratta di un hypercar che è stata concepita e sviluppata per essere la vettura di serie più potente al mondo. Guardando le caratteristiche tecniche ha tutti i requisiti per esserlo: quattro motori elettrici da 500 CV ciascuno, che producono una potenza totale di 2.000 CV e 1.700 Nm di coppia.

Secondo i numeri la Lotus elettrica è capace di scattare da o a 100 km/h in 3,0 + secondi e di raggiungere una velocità massima di 320 km/h.

Lotus elettrica hypercar Evija, motori elettrici da 2.000 CV

I motori elettrici sono stati sviluppati insieme al partener tecnico Williams Advanced Engineering, famoso per il successo nel motorsport, dalla Formula 1 alla Formula E, dov’è ilfornitore delle batterie per le monoposto. I motori sono collegati direttamente alle quattro ruote, generando quasi 2.000 CV di potenza.

I motori elettrici della Lotus Evija beneficiano anche del sistema di torque vectoring, capace di ripartire la coppia tra i quattro motori in modo differenziato a seconda del terreno e dello stile di guida. Tutta questa potenza è tenuta a bada da un sistema frenante con dischi in ceramica al carbonio.

Lotus Evija hypercar elettrica vista posteriore
Lotus Evija hypercar elettrica vista posteriore

Lotus elettrica hypercar Evija, batteria che si ricarica in 9 minuti

Questo sistema altamente efficiente prende l’energia elettrica da un pacco batterie agli ioni di litio da 2.000 kW, visibili attraverso una copertura in vetro e che si trovano in posizione centrale dietro la cabina di guida. L’autonomia è di 400 km secondo il ciclo WLTP e supporta la carica ultrarapida a 350 kW, grazie alla quale può essere ricaricata al 100% in soli 18 minuti. Il sistema può anche alimentarsi da una carica da 800 kW, anche se questa modalità di ricarica non è ancora disponibile sul mercato. Nel momento in cui arriverà la Lotus elettrica Evija si potrà ricaricare completamente in soli 9 minuti.

Un altro vantaggio di questa batteria che è molto leggera e non tradisce la natura Lotus che nella sua storia è stata famosa per aver costruito auto leggerissime. Infatti il peso complessivo di quest’hypercar è di soli 1.680 kg (la carrozzeria ed il telaio monoscocca sono in fibra di carbonio e pesano solo 129 chili), che la rende la più leggera auto elettrica pura mai usata per la produzione in serie.

Lotus Evija hypercar elettrica vista dall'alto
Lotus Evija hypercar elettrica vista dall’alto

Lotus elettrica hypercar Evija, aerodinamica ed esterni

Per rendere quest’hypercar velocissima i tecnici Lotus hanno lavorato molto anche sull’aerodinamica. Esternamente ha un aspetto deciso e linee disegnate in funzione dell’aerodinamica. Infatti il cofano anteriore è pronunciato e le fiancate sono concave con enormi sfoghi dell’aria al posteriore, che sono disegnati per massimizzare l’effetto Venturi, ovvero l’effetto fisico per cui l’aria che si muove all’interno di un condotto aumenta o diminuisce la pressione in funzione della sua velocità.

Il sistema di aerodinamica attiva prevede anche uno spoiler posteriore che cambia inclinazione per favorire la scorrevolezza dell’auto o la resistenza all’avanzamento. Le prese d’aria inoltre servono per aiutare a raffreddare il pacco batterie.

La Evija non presenta neanche gli specchietti laterali, che sono stati sostituiti da telecamere che si attivano automaticamente quando l’auto è in marcia. Non ci sono neanche le maniglie e per aprire le portiere si usa un telecomando). I fari sono realizzati da Osram e sono i primi ad utilizzare le luci laser per i fasci principali e per gli anabbaglianti. Infine la Lotus Evija monta cerchi in magnesio da 20 e 21 pollici, abbinati a pneumatici Pirelli Trofeo R.

Lotus Evija hypercar elettrica vista laterale
Lotus Evija hypercar elettrica vista laterale

Lotus elettrica hypercar Evija, interni di un’auto da corsa

L’interno della Lotus elettrica Evija richiama il mondo delle corse. Il volante è molto distante dal cruscotto digitale, su cui sono riportate solo le informazioni più importanti per la guida. I sedili presentano cinture di sicurezza con 3 punti d’ancoraggio, mentre quelle a 4 punti sono disponibili sono come optional.

Nel tunnel centrale ci sono tutti i comandi a sfioramento incastonati all’interno di incavi a forma di esagonale. Tornando sul volante troviamo anche i comandi delle diverse modalità di guida, che vanno dalla più tranquilla Range alla estrema Track.

Lotus Evija hypercar elettrica plancia strumenti
Lotus Evija hypercar elettrica plancia strumenti

Lotus elettrica hypercar Evija, prezzo

La Lotus Evija è stata presentata a Londra ma arriverà sul mercato nel 2020, in edizione super limitata. Infatti di quest’hypercar elettrica se saranno prodotti solo 130 esemplari, che costeranno 2,1 milioni di dollari, ovvero 1,9 milioni di euro.

Per ordinarla i futuri acquirenti al momento della prenotazione dovranno versare un acconto di 310.177 dollari, pari 276.718 euro.

FOTO Lotus Evija hypercar elettrica

Annunci auto usate LOTUS – Listino prezzi LOTUS

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close