GUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Green Pass e Super Green Pass obbligatori, quando e dove servono

Il Green Pass base dal 1° febbraio 2022 è obbligatorio per recarsi nelle officine, carrozzerie, gommisti, concessionari auto, ecc. Sui mezzi di trasporto invece è obbligatorio il cosiddetto "super Green Pass", che si ottiene solo con la vaccinazione. Come funziona, come si ottiene e si scarica.

E’ arrivata la stretta anche sui trasporti, dal 10 gennaio fino al 31 marzo 2022, quando dovrebbe terminare lo stato di emergenza della pandemia da Covid-19, fissata per il 31 marzo 2022. In questo arco temporale è obbligatorio il Super Green pass per salire su treni, bus, metro e tutti gli altri mezzi di trasporto, per mangiare nei locali all’aperto (oltre che in quelli al chiuso, come già previsto), per andare negli alberghi, nelle fiere, negli impianti sciistici e in tanti altri luoghi di socialità e svago. Il Super Green Pass si ottiene solo con la vaccinazione.

Il Green Pass base, che si ottiene anche con un tampone negativo, molecolare o rapido, ora non è più sufficiente per salire sui mezzi di trasporto, ma bisognerà essere vaccinati o guariti dal Covid.

In compenso la certificazione base dal 1° febbraio 2022 è obbligatoria per recarsi in una concessionaria, dal meccanico o gommista, nei negozi di autoricambi e nelle agenzie di pratiche auto.

Super Green Pass Covid-19 dove è obbligatorio?

L’obbligatorietà del Super Green Pass (rafforzato che si ottiene solo con la vaccinazione) si estende anche ai trasporti, in particolare su tutti treni (interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità), aerei e navi.

Green Pass obbligatorio sui treni ad alta velocità, Trenitalia e Italo
Il Green Pass e Super Green Pass è obbligatorio sui treni ad alta velocità, Trenitalia e Italo

Il Green Pass rafforzato perciò è necessario per viaggiare su aerei, treni, navi e traghetti, autobus e pullman di linea che collegano più di due regioni; autobus e pullman adibiti a servizi di noleggio con conducente; mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale, con l’eccezione degli spostamenti da/verso le isole minori per motivi di salute o per la frequenza scolastica. Sui mezzi di trasporto pubblici è obbligatorio anche l’uso della mascherina FFP2.

Il Super Green Pass è obbligatorio anche per attraversare lo Stretto di Messina. Inoltre sui mezzi di trasporto pubblici è obbligatorio anche l’uso della mascherina FFP2.

Super Green Pass rafforzato, come si ottiene

Il Green Pass rafforzato è rilasciato alle persone vaccinate o guarite dal Covid da almeno 6 mesi. La certificazione rafforzata è obbligatoria negli alberghi e nelle strutture ricettive; feste in seguito a cerimonie civili o religiose; sagre e fiere; centri congressi; servizi di ristorazione all’aperto; impianti di risalita con finalità turistico-commerciale, anche se ubicati in comprensori sciistici; piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto; centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto.

Green Pass base, dove serve?

Il Green Pass base (che si ottiene anche con un tampone negativo rapido o molecolare), dal 20 gennaio 2022 è necessario anche per accedere ai servizi alla persona (compresi i parrucchieri), a uffici pubblici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali.

Dunque il Green Pass semplice è obbligatorio anche per andare in banca, dal parrucchiere o dall’estetista o nei centri commerciali. Non è obbligatoria la certificazione per accedere a supermercati e luoghi dove viene assicurato il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona.

Green Pass obbligatorio nelle officine, carrozzerie, gommisti, concessionari auto

Dal 1° febbraio 2022 fino al 31 marzo 2022 (salvo proroghe) il Green Pass base è obbligatorio anche per accedere a diverse attività legate all’automotive, come officine, carrozzerie, gommisti, concessionari auto, centri di revisione, autoricambi e agenzie pratiche auto.

Per accedervi infatti è obbligatoria la certificazione verde, che si ottiene anche con un tampone negativo molecolare (valido 72 ore) o rapido (valido 48 ore).

Cambio gomme invernali / estive, quando si fa, date
Dal 1° febbraio il Green Pass base è obbligatorio anche per andare dal gommista

Il Green Pass non è obbligatorio al distributore, con le pompe di benzina e i distributori di Gpl e metano per auto che sono accessibili senza Green Pass.

Obbligo vaccino Covid

Il nuovo Decreto introduce anche l’obbligo vaccinale per la popolazione over 50 a partire dal 15 febbraio 2022. Chi non è ancora vaccinato deve farlo entro il 31 gennaio 2022. Inoltre dal 15 febbraio prossimo fino al 15 giugno 2022 i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età devono esibire il Green Pass rafforzato per accedere ai luoghi di lavoro. Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale riguarda invece tutto il personale scolastico e universitario.

Categorie esenti dal Green Pass

Sono esentati dall’obbligo di Green Pass e super Green Pass i soggetti esenti dalla vaccinazione dietro presentazione dell’apposita certificazione medica, e i bambini di età inferiore a 12 anni.

Sono esenti dalla vaccinazione anche i soggetti per motivi di salute sulla base di idonea certificazione medica. Fino al 31 gennaio 2022 possono essere utilizzate le certificazioni di esenzione in formato cartaceo rilasciate, a titolo gratuito, dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi sanitari regionali o dai Medici di medicina generale o Pediatri di libera scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione. Sono validi i certificati di esenzione vaccinali già emessi dai Servizi sanitari regionali sempre fino al 31 gennaio 2022.

Categorie esenti dal Green Pass bambini 12 anni
Il Green Pass non obbligatorio per i minori di 12 anni

Inoltre sono esenti anche i cittadini che hanno ricevuto il vaccino ReiThera (una o due dosi) nell’ambito della sperimentazione Covitar fino al 31 gennaio 2022 e le persone in possesso di un certificato di vaccinazione anti Covid rilasciato dalle competenti autorità sanitarie della Repubblica di San Marino, fino al 31 dicembre 2021.

Multa Super Green Pass

La multa per chi non rispetta le direttive del Super Green Pass e obbligo vaccinale va da 600 a 1.500 euro, nel caso di accesso ai luoghi di lavoro. Gli over 50 (lavoratori e non) che dal 1° febbraio 2022 non sono in regola con l’obbligo, sono soggetti ad una sanzione di 100 euro una tantum. La multa viene riscossa dall’Agenzia delle Entrate, attraverso l’incrocio dei dati della popolazione residente con quelli risultanti nelle anagrafi vaccinali regionali o provinciali.

Per i lavoratori pubblici e privati e i liberi professionisti non vaccinati, soggetti all’obbligo di possedere un Green Pass rafforzato dal 15 febbraio 2022, è prevista una sanzione da 600 a 1.500 euro nel caso di accesso ai luoghi di lavoro senza certificazione.

Come già avviene per i lavoratori sprovvisti di Green Pass, anche i lavoratori ultra-cinquantenni che dal 15 febbraio 2022 saranno sprovvisti di Green Pass rafforzato al momento dell’accesso al luogo di lavoro vengono considerati assenti ingiustificati, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro ma senza diritto alla retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati.

La multa dove invece è sufficiente il Green Pass base (uffici e servizi) va da 400 a 1.000 euro. La stessa sanzione si applica al soggetto tenuto a controllare il possesso del Green Pass se omette il controllo.

Green pass rafforzato e booster

La differenza fra Green Pass, base, rafforzato e booster sta a indicare quali tipi di Certificazione verde Covid-19 sono validi per diversi utilizzi e periodi di tempo, che possono variare con l’evolversi della situazione epidemiologica.

  • Green Pass base: si intende la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione, guarigione, test antigenico rapido o molecolare con risultato negativo.
  • Green pass rafforzato: si intende soltanto la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione o guarigione. Il green pass rafforzato non include, quindi, l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare.
  • Green pass booster: si intende la Certificazione verde COVID-19 rilasciata dopo la somministrazione della dose di richiamo, successiva al completamento del ciclo vaccinale primario (per il richiamo Circolare del Ministero della Salute 24 dicembre 2021: apre una nuova finestraCircolare del Ministero della Salute 6 dicembre 2021: apre una nuova finestra). Chi non ha ancora fatto la dose di richiamo potrà utilizzare il Green Pass da ciclo vaccinale primario completato o da guarigione, ma dovrà presentare contestualmente un documento, cartaceo o digitale, di un test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle 48 ore precedenti, che attesti l’esito negativo al SARS-CoV-2.

Come si scarica il Super Green Pass Covid-19

Il Super Green Pass si può scaricare da canali digitali e fisici. La disponibilità della Certificazione viene comunicata tramite email o SMS (ai contatti indicati in fase di prestazione sanitaria: vaccinazione, test o guarigione) con un codice per scaricarla.

Come si scarica il Green Pass Covid-19
Il Green Pass è disponibile cartaceo o sui dispositivi digitali

Si può scaricare perciò tramite l’App Immuni dove va inserito il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e il codice (AUTHCODE) ricevuto via email o SMS ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria o tramite l’App IO: attraverso una notifica sul proprio dispositivo mobile, gli utenti dell’app IO (che già la usano o intendono scaricarla) che abbiano effettuato l’accesso con la propria identità digitale (SPID/CIE), possono visualizzare la propria Certificazione direttamente dal messaggio.

Si può scaricare il Green Pass anche dal sito dedicato, dove è possibile utilizzare l’identità digitale (SPID/CIE) per acquisire la propria Certificazione. In alternativa è possibile inserire il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria (o in alternativa il documento d’identità per coloro che non sono iscritti al SSN) e il codice (AUTHCODE) ricevuto via email o SMS ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria. Si può scaricare il Green Pass anche dal proprio Fascicolo sanitario regionale.

Green Pass vaccinazione Covid-19 in farmacia
Il Green Pass si può richiedere gratuitamente anche in farmacia o dal proprio medico curante

Chi non ha dimestichezza con i canali digitali, App e web, può richiedere gratuitamente il Green Pass al proprio medico di Medicina Generale, al pediatra di libera scelta, o al farmacista, che possono recuperare la Certificazione grazie al Sistema Tessera Sanitaria. In questo caso la Certificazione verde Covid-19 viene consegnata in formato cartaceo o digitale.

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

? Tutte le news su Covid-19

? Tutte le news sui viaggi

? Come viaggiare in auto con il Covid-19

? Faq sulla Certificazione Verde Covid-19

? Faq alle misure introdotte dal Governo

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto