GUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Spazio di frenata, come si calcola

Cosa è lo spazio di frenata, come si può calcolare teoricamente, la formula, esempi pratici di calcolo di spazi di frenata e spazi reali misurati da 130 a 0 km/h e da 100 a 0 km/h delle automobili più comuni

Lo spazio di frenata è la distanza percorsa da un veicolo dal momento in cui inizia l’azione frenante fino a quando si ferma completamente. Si misura in metri ed è uno spazio cruciale per la sicurezza stradale. E’ una parte dello spazio totale di frenatura di un veicolo, dove entra in gioco il tempo di reazione che genera uno spazio di reazione, distanza che la vettura percorre dal momento in cui il guidatore percepisce la necessità di frenare e l’inizio della frenata vera e propria. Quando si parla di distanza di sicurezza o anche spazio totale di frenatura si considerano lo spazio percorso dalla vettura nel tempo di reazione sommato allo spazio di frenata.

spazio di frenata, spazio di reazione, distanza di sicurezza e spazio totale di frenatura
Spazio di frenata + spazio di reazione creano la distanza i metri che si percorre da quando si percepisce la necessità di frenare e l’inizio della frenata. Lo spazio totale è proprio la distanza di sicurezza.

Spazio di frenata

Lo spazio di frenata di un’automobile (o di un camion o di una moto) si può calcolare teoricamente con una formula o misurare con rilevamenti strumentali. Una formula per calcolare lo spazio di frenata è quella del moto uniformemente accelerato (decelerato nel nostro caso) che fornisce una stima approssimativa.

In condizioni reali, molti altri fattori possono influenzare lo spazio di frenata, come le condizioni del veicolo, il peso che grava sulle ruote, le capacità del conducente (se non c’è l’ABS), le condizioni dei pneumatici e quelle dell’asfalto, comprese le condizioni atmosferiche.

Formula calcolo spazio di frenata

s = v^2 / (2 * a * μ)

Spazio di frenata =Velocita al quadrato/ (2×Accelerazione x Coefficiente di attrito)

Velocità | E’ la velocità del veicolo (in metri al secondo) al momento di inizio della frenata.
Coefficiente di attrito | E’ un valore che rappresenta l’attrito tra pneumatici e strada. Varia in base alle condizioni della strada e dei pneumatici (per esempio, 0.7 su asfalto asciutto, 0.4 su asfalto bagnato).
Accelerazione | E’ l’accelerazione di gravità 9.81 m/s2

Esempio spazio calcolo di frenata da 130 km/h a zero

Lo spazio di frenata di un’auto a 130 km/h può variare in base a diversi fattori, come le condizioni del veicolo, le condizioni della strada, il tempo di reazione del conducente e le condizioni meteorologiche.

Tuttavia, possiamo fare una stima approssimativa in condizioni ideali, con strada asciutta, buone condizioni dei pneumatici e dei freni. Dalla formula proviamo a calcolare lo spazio di frenata:

formula spazio di frenata con esempio a 130 km/h
formula spazio di frenata con esempio a 130 km/h

La decelerazione media in frenata per un’auto in buone condizioni su strada asciutta è di circa 7-9 m/s². Usando un valore medio di 8 m/s², otteniamo:

spazio di frenata a 130 km/h formula
spazio di frenata a 130 km/h formula

Quindi, in condizioni ideali, un’auto che viaggia a 130 km/h avrà bisogno di circa 81.4 metri per fermarsi completamente dal momento in cui l’impianto frenante è entrato in azione.

Spazio di frenata reale misurato

Prendendo in esame i dati reali degli spazi di frenata ottenuti dai rilevamenti con strumentazione apposita durante le nostre prove con una Mazda CX-30, abbiamo uno spazio reale misurato di 61 metri nella frenata da 130 a 0 km/h e 30 metri da 100 a 0 km/h, valori inferiori rispetto a quelli ottenuti con la formula ed a dimostrazione dell’ottima capacità frenante delle auto moderne molto aiutate dall’impianto ABS antibloccaggio.

La seguente tabella riassume i dati relativi allo spazio di frenata reali di una Mazda CX-30 a benzina:

Velocità Spazio di frenata (strada asciutta) Spazio di frenata (strada bagnata)
da 130 a 0 km/h 61 metri 98 metri
da 100 a 0 km/h 36 metri 58 metri
Spazio di frenata di una Mazda CX-30

Altri esempi di spazi di frenata reali misurati:

Modello 130-0 km/h 100-0 km/h
Fiat Panda 75 metri 43 metri
Lancia Ypsilon 76 metri 43 metri
Volkswagen Golf 68 metri 41 metri
Toyota Yaris 67 metri 40 metri
Hyundai i20 66 metri 40 metri
Renault Clio 66 metri 39 metri
Peugeot 208 65 metri 38 metri
Ford Fiesta 64 metri 40,5 metri
Skoda Fabia 63 metri 41 metri
Spazi di frenata da 130 a 0 e da 100 km a 0 km/ per le vetture più comuni.

Le auto che frenano meglio da 100 a 0 km/h

POS MARCA MODELLO FRENATA da 100 a 0 km/h
1 Porsche 911 GT3 RS 28,2 m
2 McLaren Senna 28,5 m
3 Ferrari 488 Pista 29,6 m
4 Lamborghini Aventador SVJ 29,9 m
5 McLaren 702S 30,6 m
6 Mercedes-AMG GTR PRO​ 30,7 m
7 Chevrolet Corvette C7 Z06 31 m
8 Chevrolet Corvette C6 Z06 31 m
9 Lotus Exige Cup 380 31 m
10 Ferrari F12 Berlinetta 31,3 m
11 KTM X-BOW GT 31,3 m
12 Porsche 918 Spyder 31,4 m
13 Audi TT RS 31,5 m
14 Lexus LFA 31,6 m
15 Pagani Zonda F 31,6 m
Spazi di frenata da 100 a 0 km/h

Da cosa dipende lo spazio di frenata

  1. Velocità del Veicolo: maggiore è la velocità, maggiore è lo spazio di frenata.
  2. Condizioni Stradali: su strade scivolose o in cattive condizioni, come quelle bagnate o ghiacciate, lo spazio di frenata aumenta considerevolmente.
  3. Tipo di Veicolo: i veicoli più pesanti, come camion e autobus, hanno solitamente bisogno di più spazio per fermarsi, soprattutto perché il peso mette a dura prova l’impianto frenante.
  4. Condizioni e caratteristiche del veicolo: le prestazioni dei freni e le condizioni di usura (e invecchiamento) delle gomme possono influenzare la distanza di frenata, quindi i veicoli con freni o gomme in cattive condizioni necessitano di più spazio per fermarsi. Le auto dotate di impianto ABS riescono ad effettuare le migliori frenate con spazi di arresto ridotti sensibilmente rispetto ad un’auto senza ABS guidata da un principiante.

Leggi anche,
Distanza di Sicurezza tra due veicoli

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Giovanni Mancini

Ingegnere meccanico, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Seguo la direzione di questo portale newsauto.it e dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 da oltre 20 anni riferimento dei "car enthusiast". Sono appassionato di tecnica motoristica, guida sportiva ed enduro. Ho avuto la fortuna di disputare oltre 100 gare in pista, tra sprint ed endurance. Nell'anno 2004 ho conseguito il titolo di Campione Italiano nel (CIVT) Campionato Velocità Turismo con una Fiat Punto HGT. Tra le tante auto speciali provate: la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto