GUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Rimborso pedaggio autostradale, come funziona il cashback

Autostrade per l’Italia rende più semplice il cashback per il rimborso del pedaggio autostradale tramite l’app Free to X, in caso di traffico e code causati da cantieri e lavori stradali. Come chiedere il rimborso del pedaggio.

Arriva il rimborso del pedaggio autostradale in caso di ritardi e code con il nuovo cashback di Autostrade per l’Italia. Il cashback con targa è accessibile grazie alla app di Free To X, scaricabile gratuitamente sugli store per dispositivi Android e IOS. Via libera anche al pagamento dei rimborsi dopo la conclusione del procedimento di inottemperanza avviato dall’Antitrust nei confronti di Aspi.

Rimborso pedaggio autostrada

In caso di code e forti rallentamenti sul viaggio gli automobilisti hanno diritto ad un rimborsi del pedaggio autostradale tra il 25% e il 100% di quanto pagato, a seconda della fascia chilometrica percorsa e del ritardo accumulato a causa dei disservizi generati dai cantieri di lavoro. Di seguito ecco come fare per ottenere il rimborso, grazie al cash-back.

Come funziona il rimborso del pedaggio autostradale

Grazie alle nuove tecnologie digitali, il rimborso del pedaggio autostradale previsto con il cashback avviene in modo automatico e commisurato ai tempi di percorrenza effettivi. Si ha diritto al rimborso del pedaggio autostradale dopo il superamento oltre un certo limite dei normali tempi di percorrenza a causa di un cantiere.

Quando si ha diritto al rimborso del pedaggio autostradale

Quando si ha diritto al rimborso del pedaggio autostradale? Il rimborso può essere riconosciuto già per itinerari brevi, a partire da 10 minuti di ritardo (prima era di 15 minuti), consentendo l’accesso a rimborsi dal 25% al 100% del pedaggio, in base al tempo effettivo di viaggio e alla lunghezza del percorso effettuato.

Traffico Autostradale cashaback rimborso pedaggio in caso di lavori
Rimborso del pedaggio autostradale, il cashbask scatta solo in caso di rallentamenti causati da lavori stradali

Ad esempio se per i pendolari il tempo di viaggio medio è di 20 minuti, il rimborso scatta dopo 10 minuti di ritardo, mentre su un viaggio di 4 ore e con un ritardo di 20 minuti non è previsto il rimborso. Il quarto d’ora è dunque il limite minimo.

La misurazione del ritardo avviene in base ai tempi di viaggio medi, ovvero 100 km per le auto e 70 km per i mezzi pesanti. Il rimborso ottenibile riguarda l’intero pedaggio del percorso, dunque non solamente la tratta interessata dai lavori.

Come funziona il rimborso del pedaggio autostradale
Il rimborso del pedaggio autostradale scatta in base ai tempi di viaggio medi, ovvero 100 km per le auto e 70 km per i mezzi pesanti

Quando si ha diritto al rimborso autostradale?

Il rimborso del pedaggio autostradale è possibile per le seguenti tipologie di transiti su:

  • percorsi con ingresso e uscita su rete ASPI;
  • percorsi con ingresso su rete ASPI e uscita su altra concessionaria;
  • percorsi con ingresso su altra concessionaria e uscita su rete ASPI;
  • percorsi con ingresso e uscita su altra concessionaria, con attraversamento su rete ASPI.

Cashback Autostrade, quando non è previsto il rimborso

Nel piano di cashback di Autostrade il rimborso del pedaggio non è previsto in caso di ritardi non legati alle attività del concessionario, di natura imprevedibile come: traffico intenso, incidenti, eventi meteo, manifestazioni, o qualunque altra motivazione non connessa al piano di lavori per l’ammodernamento delle infrastrutture autostradali.

Cashback Autostrade, dove?
Il rimborso non è previsto in caso di ritardi e traffico non legati ai lavori

Il cashback calcola il ritardo incrociando i dati relativi alla presenza dei cantieri con quelli di Google Maps riguardo alle code e quelli relativi agli orari di entrata e uscita dall’autostrada degli automobilisti.

Free to X autostrade, come funziona il Cashback

Per ottenere il rimborso del pedaggio autostradale in caso di code è attivo il nuovo servizio “Cashback con targa”, valido sulla rete gestita da Autostrade per l’Italia e sviluppato dalla start-up del Gruppo ASPI Free To X. Il servizio rende più semplice e automatico il rimborso anche se paghiamo il pedaggio con carte o contanti.

Per ricevere in automatico i rimborsi infatti basta registrarsi sulla app Free To X, inserendo i propri dati personali e la targa del veicolo che viene verificata attraverso la banca dati della Motorizzazione Civile.

Una volta registrati, la app notifica i rimborsi a cui si ha diritto e quindi non sarà necessario fare alcuna richiesta ulteriore. Chi ha sistemi di telepedaggio, può inserire i riferimenti relativi al dispositivo prescelto per ricevere in automatico la notifica del cashback, limitandosi alla conferma dell’itinerario.

“Cashback con targa” come funziona VIDEO

Scaricando la app di Free to X, nella sezione Cashback, si può ottenere un rimborso sia per i pagamenti con dispositivi di telepedaggio Telepass, sia per pagamenti con carte di credito, di debito, Viacard e contanti. Chi ha sistemi di telepedaggio, può inserire i riferimenti relativi al dispositivo prescelto per ricevere in automatico la notifica del cashback, limitandosi alla conferma dell’itinerario.

Cashback di Autostrade Free to X, supporto Free To telefono

Per supportare gli automobilisti in questi mesi di sperimentazione di massa, Free To X ha attivato diversi canali, di info e supporto: dal sito internet al servizio di customer care disponibile nella sezione Assistenza dell’app Free To X, attivo con operatore dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 19:00, e il sabato dalle 8:00 alle 14:00. Per il contatto diretto con assistenti per l’utilizzo dell’applicazione, è disponibile il numero verde: 800. 93.2000.

Sulla app Free To X sono stati attivati ulteriori servizi per la mobilità. Ad esempio il servizio “Previsione Ritardi per Lavori” permette agli utenti di pianificare il viaggio con la stima dell’eventuale ritardo dovuto alla presenza di cantieri. La stima è disponibile ad intervalli di 30 minuti e fino a 7 giorni dopo l’orario in cui viene effettuata la richiesta di previsioni.

Dall’app è possibile anche saldare il mancato pagamento del pedaggio; basta accedere alla sezione Servizi, scansionare la ricevuta di mancato pagamento ritirata al casello oppure la lettera di sollecito ricevuta per posta ed effettuare il saldo con carte di credito o prepagate.

Cartello Telepass. Rimborso pedaggio cashback Autostrade
Il rimborso del pedaggio si ottiene solo attraverso l’app Free to X

All’interno della sezione “Viaggio” dell’app, sono inoltre presenti ulteriori servizi utili, come le telecamere per il monitoraggio dei flussi di traffico, il calcolo del pedaggio standard, il posizionamento dei tutor attivi lungo la rete autostradale e una funzionalità per individuare i prezzi del carburante più conveniente, nelle diverse aree di servizio disponibili.

Cantieri in Autostrada, dove sono?

Come abbiamo visto il rimborso del cashback si ottiene in caso di traffico intenso e code dovuti a cantieri e lavori stradali. Di seguito i tratti autostradali dove sono presenti la maggior parte dei cantieri:

  • A1 Milano-Napoli
  • A3 Napoli-Salerno
  • A4 Milano-Brescia
  • A5 Torino-Aosta-Monte Bianco
  • A7 Milano-Genova
  • A8 Milano-Varese
  • A9 Lainate-Como-Chiasso
  • A10 Genova-Savona
  • A11 Firenze-Pisa Nord
  • A12 Genova-Roma
  • A13 Bologna-Padova
  • A14 Bologna-Taranto
  • A16 Napoli-Canosa
  • A23 Palmanova-Tarvisio
  • A26 Genova Voltri-Gravellona Toce
  • A27 Venezia-Belluno.

Leggi anche:

App Free to X scarica ANDROID

App Free to X scarica per IOS

Multa Antistrust ad Autostrada sui pedaggi

Telepass, come funziona

Alternativa Telepass UnipolMOVE

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Redazione NEWSAUTO

La squadra di NewsAuto.it si compone di un gruppo di appassionati collaboratori, esperti conoscitori del mondo delle automobili, della tecnica motoristica e del mercato italiano. Le prove delle vetture vengono eseguite da tester collaudatori esperti e piloti. Il nostro team include giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi e operatori video, tutti uniti dalla passione per l'automobilismo e impegnati ad offrire informazioni dettagliate e approfondite sulla vasta gamma di veicoli presenti sul mercato.
Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto