GUIDE CONSIGLI

Quando cambiare olio motore?

E' importante controllare il livello dell'olio ed effettuare il cambio del lubrificante nei tempi giusti indicati dalla casa costruttrice. Come farlo, quando farlo. Consigli sul cambio olio motore per auto.

Quando cambiare olio motore oggi è sempre più difficile stabilirlo. Non c’è un chilometraggio esatto a cui fare riferimento per il cambio dell’olio. Un tempo il cambio dell’olio si effettuava a 10.000 km e massimo si arrivava intorno ai 15.000 km, poi le case con i nuovi modelli di auto e nuovi oli lubrificanti hanno alzato il chilometraggio del cambio portandolo fino a 30.000 km ed oltre.
Non cambiare olio motore nel giusto chilometraggio cosa comporta? Percorrere tanti km, oltre i canonici 15.000 con lo stesso olio lubrificante provoca danni al motore?

Un tempo questo chilometraggi e percorrenze erano decisamente ridotti come anche la vita del motore: dopo  40.000 Km si revisionava la testata (valvole, guide-valvole, molle ecc) ed a 80-100.000 Km il motore era da “rifare” completamente. Oggi grazie ai materiali migliori, oli compresi, il motore percorre moltissimi km in più.
L’olio lubrificante  ha fatto passi da gigante rispetto a quello degli anni ‘20-‘50.
Quale olio scegliere per la mia auto? Quando cambiare olio motore? Come controllare il livello dell’olio? Posso cambiare da solo l’olio motore? in questa pagina alcuni consigli su quando cambiare olio motore, come controllare il livello tramite l’apposita asticina che possono allungare la vita del motore!

CAMBIO OLIO MOTORE  AUDI

Audi per esempio sulle A3 1.6 TDI MY2016 euro 6 che impiegano un olio come il Castrol EDGE Professional Titanium FST Longlife 3 5W-30 prevedono il cambio ogni 2 anni e/o 30.000 km. E poi il computer di bordo che in base all’usura dell’olio comunica anticipandola il chilometraggio.

Quando cambiare olio motore?

Sia nei motori diesel sia in quello alimentato a benzina è vitale per una lunga durata del motore cambiare con regolarità l’olio. L’intervallo giusto (km) è possibile reperirlo sul libretto di manutenzione del veicolo, dove oltre ai km entro i quali cambiare olio sono anche indicate le tipologie di oli da utilizzare e la giusta gradazione.
E’ consigliato seguire il consiglio delle case automobilistiche
ognuna delle quali utilizza diversi parametri per fissare questa soglia.
Per questo non è possibile fissare un chilometraggio univoco per tutti e fissare quando cambiare olio.

Consiglio quando cambiare olio motore

C’è anche chi preferisce far lavorare il proprio motore sempre con un olio lubrificante “fresco” e lo sostituisce comunque e sempre massimo ai 15.000 km. Soprattutto sui motori turbo (l’olio lubrifica anche la turbina) si ha una durata complessiva in km di percorrenza ed una vita più lunga di tutti i componenti del motore.
Questa è la percorrenza massima consigliata fatte eccezioni per alcune case auto che oggi si spingono a percorrenze fino a 30.000 km che nonostante oli di ottima qualità a nostro avviso sono chilometraggi un pò tirati.

Quando cambiare olio motore

– 25/30.000 km, per i motori diesel
– 15.000 km per i motori a benzina
– anno, per chi utilizza poco l’auto e percorre pochi chilometri
– 10.000 km per i motori con più di 10 anni.

Quando cambiare olio? Da questa tabella si evincono diversi chilometraggi molto variabili da caso a caso.
Altro prezioso consiglio è quello di sostituire il filtro dell’olio al momento del cambio olio motore perché raccoglie tutte le impurità solide e le particelle della combustione. Esistono filtri molto economici sconsigliati perché sono realizzati con pessimi materiali ed avendo una preziosa funzione sulla pressione olio posso causare anche l’accensione della spia olio motore al regime minimo di rotazione.

OLIO MOTORE LUBRIFICANTE

Spia olio motore quando cambiare olio Gli oli motore sono composti da una base e da additivi che hanno il compito di migliorarne la viscosità, dell’indice di viscosità e della detergenza. Possono essere di natura minerale, sintetica o rigenerati. Gli additivi servono anche per inibire la formazione di schiuma ed impedire l’ossidazione dell’olio.
L’olio motore durante il suo ciclo di lavoro è sottoposto ad alte temperature prodotte durante il funzionamento del motore stesso. Si scalda oltre le temperature di normale esercizio quando affrontiamo una salita, con una forte accelerazione, nel traffico per questo è importante impiegare oli di alta qualità come quello proposto di Petronas il Syntium con Tecnologia Cool Tech ed altri reperibili in commercio dove circolano lubrificanti anche a bassissimo prezzo e di altrettanto scarsa qualità.

L’olio lubrificante all’interno del motore lavora in pressione grazie ad una pompa che ha il compito di spingerlo all’interno dei condotti e nei passaggi e attraversando bronzine di banco, testa di biella assicura la corretta lubrificazione del manovellismo fino ad arrivare a lambire le pareti dei cilindri.
E’ importante che non scenda sotto il livello minimo e che sia sempre in pressione.

Quale olio scegliere per la mia auto?

Ogni motore di un’automobile ha bisogno di una tipologia di olio con particolari specifiche che possono essere reperite sul libretto di uso e manutenzione dell’auto.
Sui motori molto datati per ridurre il consumo d’olio si può utilizzare una gradazione superiore di qualche punto esempio un 20/40 che in diversi casi rispetto ad un 5/30 ha risolto ed annullato consumi eccessi d’olio.

OLIO MOTORE GRADAZIONI

Olio motore gradazioni cambio olio

Controllo livello olio

E’ bene controllare il consumo dell’olio soprattutto sulle vetture più datate e con più km alle spalle che possono registrare un consumo superiore alla norma. Le vetture moderne hanno una apposita strumentazione che segnala  mancanza di lubrificante, mentre nelle auto più vecchie si consiglia di controllare il livello dell’olio prima di partire per lunghi viaggi. Per farlo basta aprire il vano motore e controllare l’asticella del livello dell’olio appositamente indicata.
Non esiste una percorrenza standard uguale per tutte le auto, per cui si consiglia sempre di verificare il corretto intervallo di cambio sul libretto di uso e manutenzione della propria auto.
Per le autovetture più datate o con molti chilometri di percorrenza, si consiglia di verificare la necessità di un cambio olio ogni 10.000 km.
Asta Livello olio quando cambiare olio motore come controllare il livello olio motore

Come controllare il livello olio

Il controllo del livello dell’olio va fatto a motore freddo
FASE 1 – Recupera uno straccio della carta scottecs
FASE 2 – April il cofano motore
FASE 4 – Individua dove è l’asta dell’olio sul motore, estrailla. Pulisci l’estremità dove è presente l”olio. QUi ci sono dei segni di min e max.
FASE 5 – Inserisci nuovamente l’asta fino in fondo nel tubicino da dove è stata estratta.
FASE 6 – Estrai nuovamente l’aste e verifica dove arriva il segno dell’olio tra min e max.

Il livello ideale è 3/4 per un corretto funzionamento del motore.
Asta controllo livello olio motore cambio olio motore

Posso cambiare olio da solo?

Non è difficile il cambio dell’olio e filtro fai da-te ma è sconsigliato. Cambiare olio e filtro richiede un minimo di esperienza ed attrezzatura. Se si vuole procedere in autonomia è consigliato (portando anche l’olio desiderato) presso un distributore di benzina che solitamente è attrezzato per questo intervento con un ponte sollevatore e soprattutto in grado di assicurare il giusto smaltimento dell’olio esausto per il quale è bene seguire le indicazioni del CONOU (Consorzio Nazionale per la raccolta ed il trattamento degli oli minerali usati). 

Scarico olio motore auto Consiglio cambio olio motore

 

MORCHIE OLIO MOTORE

Ecco cosa succede all’interno del motore quando non si cambia olio e si percorrono tanti km oltre quelli previsti. Si formano “morchie”, residui gelatinosi che vanno anche ad ostruire i condotti.
In questi casi è consigliato un lavaggio interno del motore anche con uso di additivi e soprattutto cambiare abitudini, ovvero sostituire l’olio ad intervalli regolari come prescritto dalla casa costruttrice.

Olio motore errato morchia

ADDITIVI PER OLIO MOTORE SINTOFLON

Perché vanno usati gli additivi lo spiega Nicola Bornia di Sintoflon.

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close