GUIDE CONSIGLIMotore

Olio lubrificante per i nuovi motori

Nei nuovi motori è importante scegliere i lubrificanti specifici e di qualità per garantire una lunga resa chilometrica soprattutto nei motori diesel che fanno rigenerazione. Il fenomeno della morchia

Nei nuovi motori è molto importante scegliere il lubrificante auto più adatto. Dieci o quindici anni fa era piuttosto semplice scegliere il l’olio per i diversi propulsori. Bastava conoscere la viscosità suggerita dal costruttore della vettura – ad esempio SAE 10W40 – ed era possibile reperirlo presso l’autoricambi o la stazione di rifornimento più vicini senza curarsi di questa o quella marca. Oggi invece, soprattutto per i motori più recenti, la scelta è meno vasta perché bisogna rispettare le indicazioni della casa auto. Infatti, sebbene l’olio all’interno di un propulsore moderno possa apparire proprio come era 15 anni fa, in realtà è tecnologicamente diverso e molto più avanzato.

Olio specifico per nuovi motori

A seguire alcune motivazioni tecniche costruttive che hanno condotto le case costruttrici allo sviluppo e formulazione di oli lubrificanti evoluti per ciascun motore.

E’ necessario un olio specifico per l’adozione di:  
– sistemi di iniezione e distribuzione sempre più sofisticati e selettivi nei confronti dell’olio; 
– potenze specifiche ancor più elevate, con conseguente maggiore stress termico e meccanico per il lubrificante; 
– lavorazioni sempre più precise, con giochi e tolleranze ridotti che richiedono oli fluidi; 
– sovralimentazione più diffusa, che esige un lubrificante in grado di sopportare temperature locali elevatissime;
diffusione di EGR e iniezione diretta, con conseguente richiesta di oli più detergenti che creino minori depositi; 
– marcia a bassa velocità sempre più frequente, che necessita di olio ad alto potere lubrificante a freddo; “fuel economy”, che richiede lubrificanti a basso attrito; 
– filtri antiparticolato e catalizzatori che necessitano di oli low SAPS a basse ceneri, per non danneggiarli.

Sui nuovi motori vengono impiegati lubrificanti diversi rispetto a quelli del passato
Sui nuovi motori vengono impiegati lubrificanti diversi rispetto a quelli del passato

FAP FILTRO ANTIPARTICOLATO rigenerazione e olio lubrificante

Purtroppo quando l’olio lambisce alcuni componenti sottoposti ad alte temperature come il FAP, forma composti solidi (ceneri) non smaltibili che ostruiscono i pori. Questo causa una più frequente rigenerazione e un progressivo innalzamento dei consumi di carburante. Il filtro antiparticolato ha il compito di intrappolare il particolato (polveri sottili), evitando che si disperda nell’ambiente. Come tutti i filtri, tende progressivamente ad occludersi e, di conseguenza, deve essere periodicamente “rigenerato”.

Sistema bluetec mercedes con filtro antiparticolato
Sistema bluetec mercedes con filtro antiparticolato

La rigenerazione avviene innalzando la temperatura all’interno del filtro ad oltre 600 °C, tramite delle post-iniezioni di carburante nella camera di combustione, durante la fase di scarico; in questa condizione il particolato brucia completamente liberando i pori del filtro. Se la loro concentrazione diventa eccessiva, producono un’elevata contropressione allo scarico, che incide negativamente sulle prestazioni del propulsore.

I lubrificanti Low SAPS (Sulphated, Ash, Phosphorus and Sulphur), a basso contenuto di ceneri solfatate, fosforo e zolfo, evitano la prematura ostruzione del filtro, grazie alla limitatissima presenza di questi elementi.

LUBRIFICANTI AUTO ALTA QUALITÀ Oggi, solo lubrificanti specifici e di alta qualità soddisfano le esigenze dei motori più moderni e la scelta dell’olio quindi deve essere molto più attenta e selettiva. A tal fine, è necessario prestare grande attenzione alla classificazione degli oli in base alla loro performance.

La funzione dell’olio lubrificante all’interno di un motore

Morchia nel motore

Nella foto sotto in evidenza la cosiddetta “morchia” che si deposita all’interno del motore quando si usa un lubrificante non adatto e soprattutto dopo una lunga percorrenza senza sostituzione.

Morchia nel motore che si vede staccando la coppa dell'olio
Morchia nel motore che si vede staccando la coppa dell’olio

In questo è caso è necessario un accurato lavaggio che può essere realizzato con prodotti specifici come quelli proposti da SINTOFLON

Intervista dove si parla dell’importanza della lubrificazione con Nicola Bornia

Morale della favola, per proteggere i nuovi motori delle nostre auto ed avere una lunga resa chilometrica è importante impiegare oli di alta qualità come quelli Petronas come il Syntium con Tecnologia Cool Tech ed altri reperibili in commercio dove circolano lubrificanti anche a bassissimo prezzo e di altrettanto scarsa qualità.

petronas-syntium-vimercate-2015-officina (6)
Olio lubrificante Petronas di qualità

👉 Altre notizie tecniche sull’Olio Lubrificante del motore

👉 Consulta la Guida Tecnica di Newsauto con i consigli degli specialisti

👉 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.

 👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto