FotogalleryGUIDE CONSIGLIHondaNotizie auto

1° motore diesel Honda, le finezze e le caratteristiche del 2.2 i-CTDi

Il primo motore diesel Honda della storia è stato il 2.2 i-CTDi che pur non disponendo di tanti cavalli, è stato ritenuto dal costruttore il più evoluto tra i motori a gasolio. Era pulito, leggero e robusto, adottava soluzioni che hanno fatto scuola.

Il motore della Accord 2.2 iCTDi è stato il primo motore diesel che in 55 anni di storia la Honda ha interamente progettato e sviluppato al proprio interno, sotto la guida di Senior Chief Engineer Kenichi Nagahiro del Tochigi Centre. Le sue impeccabili credenziali sottolineano l’importanza del progetto del quale era responsabile oltre al programma di sviluppo del motore di formula Indy, sfociato in quello di Formula 1; inoltre, sempre sotto la sua influenza, è nata la famosa tecnologia VTEC.

A proposito di storie che riguardano le auto ed i motori oggi ti vogliamo parlare di questo primo motore diesel Honda è stato prodotto nell’impianto Honda Engineering di Takanazawa, a 100 chilometri a nord di Tokyo, specializzato nelle realizzazioni in alluminio per la produzione delle NSX e delle S2000.

Primo motore Honda diesel, storia com’era fatto caratteristiche

Il primo motore diesel Honda era nato dalla fusione semisolida dell’alluminio, con la quale erano stati realizzati l’intero blocco motore e la testata. Grazie all’inedita un’anima cilindrica in sabbia dal rivestimento resistente alla pressatura, si era ottenuta una configurazione “closed deck” ad elevata rigidità utilizzando il processo di pressofusione ad alta pressione.

Motore diesel Honda i-CTDi
Primo motore diesel Honda 2.2 i-CTDi

Con tale metodo lo spessore dell’alluminio tra i cilindri era ridotto a soli 3 mm e la lunghezza totale del monoblocco era equivalente a quella di un motore a benzina! L’elevata qualità della fusione, in seguito trattata termicamente, conferiva una maggiore rigidità e durezza della superfici. Il risultato finale era un prodotto più leggero, più rigido, più robusto e più accurato.

Cilindri, anima motore diesel Honda i-CTDi
Nei cilindri la fusione semi-solida d’alluminio ottenuta con un’anima in sabbia

Motore Honda diesel, come funziona

Le particolarità tecniche del primo motore diesel Honda erano diverse, forse la più importante era la presenza nei collettori d’aspirazione di una farfalla elettronica a variazione continua (come nei motori a benzina!) che, aumentando la turbolenza dell’aria immessa nei cilindri, permetteva di migliorare la combustione.

Valvola EGR motore diesel Honda i-CTDi
Valvola EGR motore diesel Honda i-CTDi

Il turbocompressore a geometria variabile era raffreddato ad acqua dal lato compressore, proprio come la valvola EGR a controllo elettronico. Il raffreddamento ad acqua dei gas di scarico, prima del loro ricircolo, aiutava a ridurre ulteriormente la formazione degli ossidi di azoto e di particolato.

Girante lato compressore motore diesel Honda i-CTDi
Girante lato compressore motore diesel Honda i-CTDi Turbo

Le 16 valvole erano azionate da bilancieri a rulli per limitare gli attriti, mentre per ridurre vibrazioni, rumori ed ingombri, era stato impiegato un contralbero di bilanciamento secondario assai compatto che convive con i 4 cilindri disassati. Il rapporto di compressione era di soli 16,7:1, mentre la pressione d’iniezione del common rail Bosch di seconda generazione era di oltre 1.600 bar con iniezione pilota e iniezione principale.

Impianto di alimentazione motore diesel Honda i-CTDi
L’impianto di alimentazione che, come se fosse un motore a benzina, utilizza sull’aspirazione una valvola a farfalla controllata elettronicamente

Per far fronte all’elevata coppia del propulsore erano stati irrobustiti vari organi: la frizione bidisco, il differenziale a 4 spintotti ed il semialbero di collegamento tra i semiassi delle ruote ed il rapporto finale di trasmissione.

Motore Honda diesel, prestazione ed emissioni

La potenza massima erogata dal 2,2 litri era di “soli” 140 CV a 4.000 g/m ma la coppia di 340 Nm a 2.000 g/m era decisamente elevata considerando i consumi di carburante (nel ciclo combinato 5,4 l/100km).

Vista di profilo Honda Accord 2.2 i-CTDi del 2004
Accord del 2004 spinta dal primo motore diesel Honda 2.2 i-CTDi

Il primo motore Honda diesel rispettava le norme EURO 4, con 143 g/km di emissioni di CO2. Permetteva alla Accord di raggiunge una velocità massima di 210 km/h ed uno scatto da 0 a 100 km/h in 9,3 secondi.

Honda turbo diesel engine: i-CTDi

Questo è motore Diesel By Honda aveva 140Cv, 350Nm di coppia, 2.200cc: era interamente in alluminio con turbo a geometria variabile su cuscinetti raffreddato a liquido, iniezione diretta common-rail, catena di distribuzione in bagno d’olio priva di manutenzione, controalberi d’equilibratura per smorzare le vibrazioni provenienti dai pistoni, biella forgiata alesata inseguito frantumata e riunita in fase d’assemblaggio per mantenere l’alesaggio del foro intatto e albero a camme e punterie su rulli.

Leggi anche ,

👉 STORIE DI AUTO E MOTORI

Honda Accord 2.2 i-CTDI diesel SCHEDA TECNICA

  • MOTORE: distribuzione DOHC 16V con bilancieri a rullo; alesaggio x corsa (mm) 85 x 97,1, Cilindrata (cc) 2.204; rapporto di compressione 16,7:1; potenza max 140 CV (103 kW) a 4.000 giri/min; coppia max 340 Nm a 2.000 giri/min
  • ALIMENTAZIONE: valvola a farfalla a controllo elettronico sull’aspirazione; common rail a due stadi con oltre 1.600 bar
  • SOVRALIMENTAZIONE: turbocompressore a geometria variabile raffreddato ad acqua; intercooler EGR elettronica raffreddata ad acqua
  • RAPPORTI CAMBIO: I) 3,933:1; II) 2,037:1; III) 1,250:1; IV) 0,883:1; V) 0,687:1; RM 4,008:1; rapporto finale 3,285:1
  • TRASMISSIONE: rinforzata con frizione bidisco PESO in o.d.m. (kg) 1473
  • VELOCITÀ MAX: (km/h) 210
  • ACCELERAZIONE: 0-100 km/h (sec) 9,3
  • CONSUMI CARBURANTE: (1999/100/EC) L/100 Km; urbano 6,7.

Foto motore diesel Honda Accord 2.2 i-CTDi

L’articolo completo sul funzionamento del primo motore Honda i-CTDi lo puoi trovare sul magazine ELABORARE n°81 ordinabile on line.

Elaborare n° 81 Febbraio 2004
Magazine ELABORARE n.81 con l’articolo sul primo motore Honda i-CTDi

Potrebbe interessarti, anzi te lo consiglio!

👉 Leggi tutti gli articoli che parlano di tecnica automobilistica

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto