GUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Come andare a votare? Cosa serve portare al seggio, la patente è valida?

Come si vota, cosa serve per votare, quali documenti validi vengono accettati per votare ma soprattutto come andare a votare e quali sono le regole da rispettare. Le agevolazioni tariffe viaggi ferroviari, autostradali, navi

Elezioni: si torna alle urne per votare nei seggi aperti con nuove operazioni di voto per le elezioni in 978 comuni e referendum .
Domenica 12 giugno si vota dalle 7 alle 23 in 978 comuni d’Italia. Vediamo come si vota e soprattutto qualche consiglio su cosa serve per votare, quali documenti validi vengono accettati per votare ma soprattutto come andare a votare. La patente è valida?

Cosa serve per votare?

Per poter esercitare il diritto di voto si dovrà esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale che può essere richiesta in duplicato agli uffici comunali quando aperti ma anche nei giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto.

  1. TESSERA ELETTORALE
  2. DOCUMENTO DI IDENTITÀ’ VALIDO

Documenti validi per votare?

Spesso la domanda è ricorrente: quali documenti di riconoscimento sono validi per votare? I documenti validi per votare sono quelli di riconoscimento validi sono quelli con fotografia rilasciati dalla Pubblica Amministrazione, per gli automobilisti anche la patente di guida.

A norma dell’art. 57, secondo comma, del Testo Unico n. 361 del 1957, ai fini dell’identificazione degli elettori, sono validi i seguenti documenti non scaduti ma in corso di validità.

  • carta d’identità
  • patente
  • passaporto
  • libretto di pensione
  • porto d’armi
  • tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale purché munite di fotografia
  • tessera di riconoscimento rilasciata dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia, purché convalidata da un Comando militare.

    DOCUMENTO SCADUTO – E’ valida, anche se scaduta anche la carta di identità ed altri documenti di identificazione rilasciati dalla pubblica Amministrazione, purché risultino regolari e purché possano assicurare la precisa identificazione del votante.

La patente di guida è valida per votare?

La risposta è SI, con la patente di guida si può andare a votare, a patto che non sia scaduta ed in corso di validità.

La patente di guida è un documento valido per votare
La patente di guida è un documento valido per votare

Regole anti-Covid nei seggi

Dal Ministero dell’Interno la novità è arrivata l’indicazione per gli elettori che non hanno più obbligo della mascherina.

Non è più richiesta la mascherina per andare a votare (foto Vittorio Sgarbi credit il Fattoquotidiano)
Non è più richiesta la mascherina per andare a votare (foto Vittorio Sgarbi credit il Fattoquotidiano)

Come funziona il riconoscimento?

Quando si è davanti allo scrutatore bisogna rimanere ad un metro di distanza. Lo scrutatore inviterà a fare un passo indietro (a due metri) ed abbassare momentaneamente la mascherina per l’identificazione.
Dopo aver votato la scheda dovrà essere inserita nell’urna.

L’uscita dai seggi sarà su un percorso segnalato diverso e separato da quello di entrata.

RICONOSCIMENTO IDENTIFICAZIONE ELETTORE SENZA DOCUMENTI

L’identificazione dell’elettore può avvenire anche per attestazione di uno dei membri dell’Ufficio elettorale di sezione, che conosca personalmente l’elettore, a norma dell’art. 57, terzo comma, del Testo Unico n. 361 del 1957; in mancanza di un idoneo documento di identificazione, e se nessuno dei membri dell’Ufficio è in grado di accertare, sotto la sua responsabilità, l’identità dell’elettore, l’identificazione può avvenire per attestazione di un altro elettore del Comune, “noto all’Ufficio”, che ne attesti l’identità (art. 57, quarto comma, del Testo Unico n. 361 del 1957).
È da considerarsi “noto all’Ufficio” l’elettore che sia conosciuto personalmente da almeno uno dei membri dell’Ufficio stesso, o che sia stato ammesso a votare in base ad un regolare documento di identificazione personale, rilasciato da una pubblica Amministrazione. 

Come andare a votare?

Come andare a votare? Solitamente il seggio elettorale non è lontano dalla propria abitazione ed il consiglio è quello di farsi una bella camminata o in bicicletta per non avere problemi di parcheggio in caso si scelga di andare a votare con l’automobile. Infatti in questo evento spesso si registrano problematiche di parcheggio nelle vie adiacenti ai locali dove sono ubicati i seggi elettorali.
Altro consiglio è utilizzare lo scooter con un occhio alle previsioni meteo per capire se non piove: mezzo consigliato comunque anche se fa freddino a chi è attrezzato contro le intemperie.

  • a piedi
  • bicicletta
  • scooter o moto
  • taxi
  • automobile
  • Autobus

Se si vogliono evitare problemi di parcheggio altra soluzione è il taxi. Una corsa del taxi per un tragitto limitato può essere inferiore ad una multa. Anche se in questa giornata particolare i vigili dovrebbero essere più comprensivi resta che un parcheggio ma fatto o in doppia file crea problemi sicuri alla circolazione.

Altro consiglio su come andare a votare è usare l’automobile, ma con molta attenzione su dove parcheggiamo. Meglio distante dal seggio dove sicuramente si potrà trovare un posto tranquillo dove la sosta è consentita.
Altri mezzi per chi è distante sono il treno o l’aereo per i quali è prevista anche qualche agevolazione.

Agevolazioni tariffe viaggi ferroviari, autostradali, navi e aereo ottobre 2021

Agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare, autostradali e con il mezzo aereo per le consultazioni elettorali di domenica 3 e lunedì 4 ottobre prossimi. A renderlo noto la circolare n. 77 del Servizio Elettorale con sconti ed esenzioni di viaggio applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto, in favore degli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale.

Le consultazioni elettorali per le quali sono previsti gli sconti tariffari, riguardano: le elezioni suppletive della Camera dei deputati nei collegi uninominali 12-Siena della XII Circoscrizione Toscana e 11-Roma-Quartiere Primavalle della XV Circoscrizione Lazio 1; il turno ordinario di elezioni amministrative nelle regioni a statuto ordinario; le elezioni del presidente della Giunta e del Consiglio regionale della Calabria e le elezioni amministrative nella Regione Friuli Venezia Giulia.

Agevolazioni per i viaggi ferroviari

  • La società Trenitalia spa rilascerà biglietti nominativi di andata e ritorno, con la riduzione del 60% sulle tariffe regionali e del 70% sul prezzo base per tutti i treni del servizio nazionale (Alta Velocità Frecciarossa e Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, Intercity notte) e per il servizio cuccette. Le riduzioni sono applicabili per la 2^ classe e per il livello di servizio Standard.
  • La società Italo-Nuovo Trasporto Viaggiatori spa applicherà, sul prezzo al pubblico dei propri biglietti ferroviari, una riduzione pari al 60%. L’agevolazione potrà applicarsi esclusivamente ai biglietti ferroviari nominativi di andata e ritorno acquistati per viaggiare in ambiente Smart e Comfort, con le offerte Flex ed Economy.
  • La Società Trenord srl, operante in Lombardia, applicherà le agevolazioni con il rilascio di biglietti nominativi di andata e ritorno, con la riduzione del 60% sulle tariffe regionali. In tutti i casi le riduzioni sono applicabili per la 2^ classe.​​​

Agevolazioni per i viaggi via mare

  • La Società Compagnia Italiana di Navigazione spa (che effettua il servizio pubblico di collegamento con la Sardegna, la Sicilia e le Isole Tremiti), la Società Navigazione Siciliana s.c.p.A, la Gnv S.p.A, la Grimaldi Euromed S.p.A. e la Nlg – Navigazione Libera del Golfo (per le isole dell’arcipelago campano, le isole Ponziane e le isole Tremiti), applicheranno la tariffa agevolata che prevede la riduzione del 60% del nolo passeggeri della sola “tariffa ordinaria”; nel caso di elettori cha abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, si applicherà la “tariffa residenti”, ad eccezione dei casi in cui la tariffa “elettori” risultasse più vantaggiosa.​

Agevolazioni autostradali

  • L’Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori (Aiscat) ha informato che, per gli elettori italiani residenti all’estero, le concessionarie autostradali applicheranno l’esenzione dal pagamento del pedaggio su tutta la rete nazionale, con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esazione di tipo “aperto”.​

I risultati delle elezioni saranno consultabili nei siti www.interno.gov.it e elezioni.interno.it

 👉 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.

 👉Fai un salto sul nostro FORUM

👉 Notizie su treni
👉 Aerei
👉 Mobilità Sostenibile

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto