Accessori AutoGUIDE CONSIGLI AUTO

Chiavi smarrite, come non perderle più

Consigli su abitudini da adottare e utilizzo di portachiavi per rintracciarne la posizione. Ecco una serie di consigli pratici per evitare di smarrire le chiavi (dell'auto o di casa), insieme a una guida per la scelta tra un portachiavi GPS o Bluetooth e per cosa differiscono.

La vita frenetica porta spesso a dimenticare oggetti importanti: perdere le chiavi di casa o dell’auto capita a tutti. Queste dimenticanze, legate a cattive abitudini o stress, coinvolgono vari oggetti, ma le chiavi sono tra quelli più smarriti, causando disagi e costi da sostenere per duplicazioni o cambi di serrature se non si ha un duplicato.
Anche altri oggetti vengono dimenticati e persi, come il cellulare o gli occhiali, ma è possibile risolvere il problema cambiando abitudini, ad esempio evitando di mettere le chiavi nei pantaloni o su tavoli disordinati ma sempre negli stessi posti. In questa guida troverai alcuni consigli utili per non dimenticare gli oggetti e non perdere le chiavi, anche e soprattutto grazie all’uso di portachiavi GPS o Bluetooth.

Chiavi smarrite, come non perderle più

Per evitare la perdita delle chiavi dell’auto o di casa, segui questi consigli, che vanno dai metodi più semplici ai più tecnologici, come l’uso di tracker GPS/Bluetooth (portachiavi).

  1. Scegli sempre un posto fisso in cui mettere sempre le chiavi quando non le usi. Potrebbe essere un gancio, un cestino o una cassetta nella tua casa. Mantieni sempre questa abitudine.
  2. Utilizza un bel portachiavi: fissa le chiavi dell’auto su un portachiavi vistoso o facile da individuare. In questo modo, sarà più difficile perderle e più facile ritrovarle.
  3. Copia delle chiavi: fai fare una copia delle chiavi e tienila in un posto sicuro a casa. In caso di smarrimento, potrai utilizzare la copia come riserva.
  4. Utilizza un tracker Bluetooth: puoi acquistare un tracker Bluetooth e attaccarlo alle tue chiavi. Questi dispositivi ti permettono di rintracciare le chiavi tramite un’app sul tuo smartphone.
  5. Sii consapevole: fai attenzione quando utilizzi le chiavi dell’auto. Assicurati di riporle sempre nello stesso posto dopo l’uso.
  6. Evita di sovraccaricare il portachiavi: un portachiavi troppo ingombrante potrebbe essere scomodo da gestire e aumentare il rischio di perdita.
  7. Usa un apposito portachiavi magnetico: alcuni veicoli sono dotati di un portachiavi magnetico che puoi attaccare al cruscotto o a una parte metallica dell’auto. In questo modo, le chiavi saranno sempre a portata di mano.
  8. Fai una lista mentale: prima di lasciare l’auto, fai una rapida lista mentale per assicurarti di avere tutto ciò di cui hai bisogno, comprese le chiavi.
  9. Allena la memoria: se hai difficoltà a ricordare dove hai messo le chiavi, cerca di allenare la tua memoria con esercizi specifici!
  10. Cura la routine: creare una routine per l’uso delle chiavi dell’auto può aiutarti a ridurre il rischio di smarrimento. Ad esempio, ogni volta che arrivi a casa, metti le chiavi nel loro posto designato.
  11. Ricorri a tecnologie avanzate: alcuni veicoli sono dotati di sistemi di avvio senza chiave o di app per smartphone che consentono di aprire e avviare l’auto senza l’uso fisico delle chiavi. Queste tecnologie possono ridurre il rischio di perdita.
  12. Assicurazione contro il furto delle chiavi: verifica se la tua assicurazione auto offre una copertura contro il furto delle chiavi. Questo potrebbe coprire i costi di sostituzione delle chiavi in caso di smarrimento.
In caso di smarrimento delle chiavi di un'auto moderna è molto costoso riprodurre i duplicati
In caso di smarrimento delle chiavi di un’auto moderna è molto costoso riprodurre i duplicati

Tracker GPS Bluetooth come funziona per trovare le chiavi smarrite

I portachiavi più economici per trovare le chiavi smarrite sono i tracker Bluetooth che per comunicare con lo smartphone utilizzano la connessione Bluetooth. Il loro funzionamento è molto simile: quando le chiavi sono fuori portata Bluetooth, l’applicazione segnala l’ultima posizione.

Tracker GPS Bluetooth sono economici ed ideali per ritrovare le chiavi smarrite
Tracker GPS Bluetooth sono economici ed ideali per ritrovare le chiavi smarrite

Si può anche far suonare il tracker per trovare le chiavi facilmente se sono entro il raggio d’azione del Bluetooth, ovvero entro circa 30-40 metri.

Portachiavi GPS, utile per non perdere le chiavi

L’utilizzo di tracker GPS come portachiavi per le chiavi è un ottimo modo per evitare di perderle. Nello specifico del loro funzionamento, i tracker GPS sono dispositivi dotati di un modulo GPS e di un trasmettitore dati collegato alla rete tramite SIM che consente di localizzare le chiavi in tempo reale tramite un’applicazione sullo smartphone. Quando le chiavi vengono smarrite, si può utilizzare l’app per individuarle sulla mappa. Alcuni tracker GPS offrono anche funzioni aggiuntive come avvisi quando le chiavi si allontanano dall’utente.

Tracker GPS per localizzare le chiavi smarrite anche a distanza elevata.
Tracker GPS per localizzare le chiavi smarrite anche a distanza elevata.

Un tracker GPS richiede una SIM card per la connessione a Internet e permette il monitoraggio in tempo reale delle chiavi, ma anche del veicolo. I modelli migliori offrono servizi come il monitoraggio completo, il Cloud per l’archiviazione dati, copertura internazionale, se si applica ad un veicolo il blocco motore remoto in caso di furto, assistenza tecnica, e garanzia per malfunzionamenti.

Differenza localizzatore GPS vs Bluetooth

Facciamo un esempio pratico per capire la differenza tra un portachiavi GPS e Bluetooth. Un localizzatore GPS collegato alle chiavi permette di seguirne anche lo spostamento. Ad esempio, se siamo a Roma e ci cadono le chiavi dentro l’auto di un amico partito per Milano la situazione è questa:
portachiavi Bluetooth: la posizione registrata sull’APP è quella al momento dello sgancio dal telefonino per cui massimo 40 metri dalla posizione in cui siamo scesi dall’auto a Roma. Se il tuo amico è partito per Milano, la posizione delle chiavi registrata sull’APP sarà quella di Roma.
portachiavi GPS: in questo caso con l’APP seguiremo la posizione esatta delle chiavi lungo tutto il tragitto Roma-Milano ed all’arrivo, ci darà la posizione esatta dell’auto del tuo amico.

Qual è il migliore? Quello Bluetooth è molto più economico e non ha costi di gestione (SIM) e nella maggior parte dei casi ci aiuterà a trovare l’ultima posizione dove le abbiamo lasciate. Il portachiavi GPS ci permetterà di seguire anche in caso di spostamenti.

Differenza tra GPS e Bluetooth

Come abbiamo visto il funzionamento dei portachiavi GPS e Bluetooth è molto simile ma non è uguale. La principale differenza tra i due tracker è la portata e la precisione, con la scelta che dipende dalle proprie esigenze specifiche in base al costo ed alle funzionalità offerte. Per capire quella che più fa al caso nostro è bene tenere a mente le differenze tra i due dispositivi:

  1. Raggio d’azione:
    • Bluetooth Tracker: questi dispositivi utilizzano la connessione Bluetooth per comunicare con il tuo smartphone. Di solito hanno un raggio d’azione limitato, ovvero entro 30-40 metri. Ciò significa che il collegamento resta attivo solo entro questa distanza. Per la localizzazione viene utilizzato il GPS del telefono.
    • GPS Tracker: i tracker GPS, d’altra parte, sono dotati a bordo della tecnologia GPS e trasmettono la posizione attraverso un collegamento dati. Non hanno limiti di raggio d’azione e possono essere rintracciati in tutto il mondo.
  2. Precisione:
    • Bluetooth Tracker: poiché operano in un raggio limitato, i tracker Bluetooth tendono ad avere una maggiore precisione nella localizzazione all’interno di questo raggio. Sono ideali per trovare oggetti smarriti in casa o in ufficio.
    • GPS Tracker: i tracker GPS forniscono una precisione molto elevata all’aperto e a grande distanza, ma possono perdere precisione o non funzionare bene all’interno di edifici o in aree con copertura GPS limitata.
  3. Durata della batteria:
    • Bluetooth Tracker: solitamente, i tracker Bluetooth hanno una durata della batteria molto più lunga rispetto ai tracker GPS, poiché la loro portata è limitata e richiedono meno energia.
    • GPS Tracker: gli apparecchi GPS tendono a consumare più energia, il che può comportare una durata della batteria più breve.
  4. Applicazioni:
    • Bluetooth Tracker: sono ideali per trovare oggetti smarriti in casa, come chiavi, portafogli o telecomandi. Sono efficaci in ambienti ravvicinati.
    • GPS Tracker: sono più adatti per localizzare oggetti a lunga distanza o veicoli. Sono utili per il monitoraggio e il recupero di veicoli rubati o per tenere traccia di persone o animali in movimento.

Quanto costa un portachiavi GPS

Nella scelta un fattore determinante è anche il costo. Ad esempio, il prezzo di un portachiavi GPS può variare notevolmente in base al marchio, alle funzionalità e alla qualità del dispositivo. In genere, i tracker GPS più semplici e di base possono costare tra 20 e 50 euro o più, mentre i modelli più avanzati, con funzionalità aggiuntive come il monitoraggio in tempo reale, la resistenza all’acqua, e una maggiore precisione, possono costare da 50 a 150 euro o più.

Apple AirTag
Apple AirTag GPS

È importante tenere presente che oltre al prezzo iniziale del tracker GPS, bisogna considerare anche altri costi, come l’acquisto di una SIM card per la connettività Internet, eventuali abbonamenti mensili per l’utilizzo di servizi di monitoraggio o piattaforme online, e le spese di sostituzione delle batterie se il dispositivo non è ricaricabile. I migliori tracker GPS su AMAZON

Quanto costa un tracker Bluetooth?

Tra i due dispostivi tracker quello più economico è sicuramente quello Bluetooth. Il prezzo varia da 2 e 30 euro o più, a seconda della marca e delle funzioni. Infatti i modelli più avanzati, con funzionalità aggiuntive come una maggiore portata Bluetooth, batterie a lunga durata, resistenza all’acqua e app con opzioni più sofisticate, possono costare anche tra 30 e 70 euro o anche di più, a seconda delle caratteristiche.

Portachiavi Bluetooth associato allo smartphone

Nella valutazione dei costi bisogna anche considerare eventuali spese aggiuntive come, ad esempio, la sostituzione delle batterie quando necessario. Cerca su AMAZON il tracker Bluetooth.

Chiavi smarrite?

Il consiglio, per trovare le chiavi smarrite, è utilizzare questi tracker GPS o Bluetooth, ma è importante assicurarsi che entrambi siano sempre carichi e connessi. L’uso di queste tecnologie può aiutarti a risolvere definitivamente il problema di perdere le chiavi dell’auto o di casa.

Leggi anche:

Tracker GPS, perché sono utili, i consigliati

Notizie curiose sulle automobili
→ Tutto sulla tecnica dell’auto
Tempo libero cosa fare

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Marco Savo

Marco Savo, classe 1983. La mia carriera è iniziata nel mondo del calcio per poi approdare a quello dell’auto. Cerco di aggiornare gli appassionati e gli utenti dell'auto con gli argomenti più interessanti legati alle automobili.
Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto