GUIDE CONSIGLINews auto

Car sharing in subaffitto, come risparmiare sul noleggio auto condiviso Pop move di ALD

Car sharing in subaffitto, come risparmiare sul noleggio auto fra “scambisti”: chi guida un’auto a noleggio a lungo termine può prestarla ad un altro automobilista risparmiando sul canone

Car sharing in subaffitto, è una realtà ed una soluzione per risparmiare sui costi del noleggio auto. Spesso ci sono auto ferme che potrebbero essere noleggiate facendo risparmiare chi le utilizza e guadagnare le persone che ne sono in possesso. Lo scambio auto a vantaggio di tutti è una soluzione di noleggio arrivata con il car sharing in subaffito di Ald e Popmove lanciato con la campagna “cercasi scambisti”.

Car sharing in subaffitto: cosa è (Popmove e ALD Automotive)

Il car sharing in subaffitto arriva da una nuova startup, “Popmove”, che opera nel mondo del car sharing e che in Italia è promossa da ALD Automotive, leader nel noleggio a lungo termine e da Hurry.
Popmove è il primo Social Mobility Network in cui è possibile ricercare e trovare un’auto quando ne hai bisogno oppure il luogo dove condividere la propria quando non è utilizzata.

Di questo nuovo servizio di condivisone dell’auto ne traggono benefici i Popdriver, che hanno bisogno di una vettura per poche ore o per spostamenti più lunghi ed i Popmover, cioè i titolari di un contratto di noleggio a lungo termine Popgo che mettono a disposizione la propria auto sulla piattaforma Popmove e risparmiano sulla rata mensile, ricevendo un accredito fino all’80% dell’importo di ogni singolo viaggio effettuato da un Popdriver.

Attraverso l’app Popmove (scaricabile da Play Store ed Apple Store) si ha accesso al parco auto più completo oggi disponibile: dalle citycar ai SUV, dalle berline alle auto di lusso.

App Popmove noleggio auto condivisa car sharing
L’App Popmove e scaricabile da Play Store ed Apple Store

150 AUTO A ROMA Popmove parte da Roma per estendersi gradualmente a tutte le città italiane. Il servizio, che al termine di una fase di test è già operativo con le prime 150 auto, è semplice e intuitivo. Le vetture si mettono in condivisione e si aprono con una app proprio come un car sharing, ma con durate e percorrenze superiori: da 1 ora a 29 giorni e su tutto il territorio nazionale, purché si riconsegni il veicolo nei tempi indicati dal legittimo proprietario.

COMMUNITY Popmove è pensato anche per creare una nuova formula di mobilità tra piccole comunità di prossimità: l’opportunità, in questo caso, è quella di abilitare la condivisione di un’auto tra gruppi di amici, vicini di casa, colleghi di lavoro. Oppure tra piccole attività commerciali e i loro clienti e tra enti pubblici o privati che vogliono regalare un modello nuovo di muoversi al pubblico.

In questo modo prenderà vita una community certificata e garantita che si basa sui rating di valutazione rilasciati dagli utenti, sia sui fruitori che sui mezzi. Cercasi scambisti, come recita lo slogan, è proprio l’invito fatto agli automobilisti di scambiarsi l’auto.

Popmove Car sharing in su affitto, come risparmiare sul noleggio auto
Popmove permette di scambiarsi l’auto fra automobilisti

Come funziona il car sharing in subaffitto di Popmove

All’interno della community ci sono due tipi di profili: i Popmover e i Popdriver. I primi sono i clienti ALD Automotive titolari di un contratto di noleggio a lungo termine Popgo, che mettono a disposizione dei Popdriver la propria vettura. I secondi possono scegliere il veicolo di cui hanno bisogno, disporne entro il territorio nazionale e con una sola regola: rispettarlo e riportarlo nell’area di riconsegna indicata dal legittimo proprietario entro i tempi da lui stabiliti.    

COME FARE PER CONDIVIDERE LA PROPRIA AUTO IN LEASING Per diventare Popmover si deve essere titolari di noleggio attivo da ALD e registrarsi all’app Popmove per mettere la propria auto in condivisione sulla piattaforma. Chi è già titolare di un contratto di noleggio a lungo termine ALD potrà accedere alle offerte riservate attraverso il sito web o il suo referente commerciale.

Non appena si diventa Popmover, è necessario inserire sull’app i dati relativi alla propria auto (foto, eventuali permessi ZTL e strisce blu). Il Popmover può decidere il tempo di condivisione del veicolo, rispettando il tempo minimo di 2 ore. I Popdriver saranno tenuti a riconsegnare l’auto nella zona in cui è stata lasciata.

Dal momento in cui un Popdriver inizia un viaggio, il Popmover non potrà disporre del proprio veicolo. Per qualunque problematica intercorsa in fase di noleggio o in caso di ritardo nella riconsegna, il Popmover potrà contattare l’Assistenza Popmove.

(Popdriver) COME NOLEGGIARE UN AUTO IN SUBAFFITTO Si può risparmiare sul noleggio auto diventando un “Popdriver”: basta scaricare l’app Popmove sul proprio smartphone e tenere a portata di mano patente, codice fiscale e una carta di credito o di debito evoluta. Poi basterà seguire i passaggi sull’app e inserire i dati richiesti. L’account sarà abilitato in pochi secondi.

APP Popmove Car sharing in su affitto, come risparmiare sul noleggio auto
Su Popmove il noleggio va dalle citycar ai SUV, dalle berline alle auto di lusso

Noleggio auto con lo smartphone

INIZIO NOLEGGIO Sull’app, un’apposita mappa mostra tutti i veicoli disponibili. Cliccando sul pin si possono visualizzare le caratteristiche di ciascun veicolo e prenotarne uno, in base al modello o alla vicinanza, dopo aver verificato che la disponibilità oraria e l’area di riconsegna. Dal momento in cui si prenota il veicolo, si avranno 30 minuti per raggiungerlo.

Per aprire il veicolo e iniziare il viaggio, basta seguire i passaggi indicati dall’app. Se si intende fermarsi, mantenendo la sessione del noleggio attiva, si può portare con sé la chiave, chiudendo e riaprendo il veicolo con questa in base alle proprie necessità e senza compiere nessuna operazione sull’app.

FINE NOLEGGIO Si termina il noleggio tramite l’app dopo aver riportato la vettura nell’area di riconsegna indicata e dopo aver lasciato le chiavi nel cruscotto. L’auto si chiuderà automaticamente.

Al termine del noleggio sia i Popmover che i Popdriver devono lasciare una valutazione dell’esperienza per aiutare la community a crescere all’insegna dei valori della fiducia e del rispetto.

Mappa Popmove Sulla mappa dell'App si visualizzano le auto disponibili in base alla prorio posizione
Sulla mappa dell’App si visualizzano le auto disponibili in base alla prorio posizione

Come risparmiare sul noleggio auto

Come abbiamo visto Popmove permette anche di risparmiare anche sulla rata del noleggio a lungo termine grazie al servizio Popgo di ALD Automotive. A tal proposto ALD propone due formule di noleggio a lungo termine: base e premium.

Il primo prevede una tariffa scontata, comprensiva di franchigia zero per danni al veicolo e furto e auto sostitutiva di pari categoria e prevede laì condivisione del veicolo per un minimo di 4 giorni al mese e abilita all’accredito del 40% dell’importo di ogni singolo viaggio effettuato da un utente. Il secondo corrisponde l’intero canone di noleggio per ricevere un servizio “tutto incluso” (con franchigia zero e auto sostitutiva di pari categoria). Non vi è alcun obbligo di condivisione sulla piattaforma Popmove, a fronte della possibilità di ricevere l’accredito dell’80% dell’importo di ogni singolo viaggio effettuato da un utente.

Quanto costa il car sharing in subaffitto di Popmove?

Ma quanto costa? Per noleggiare un’auto I Popdriver pagano da 6,40 euro l’ora per le utilitarie a 15,20 euro l’ora per le berline grandi. La tariffa giornaliera varia da 38,40 a 91,20 euro, mentre per un weekend si va da un minimo di 76,80 ad un massimo di 182,40 euro.

Questi prezzi valgono se si percorrono 50 km, ogni chilometro aggiuntivo oltre i 50 invece costa da 0,25 a 0,50 euro.

Tariffe e costi del car sharing in subaffitto di Popmove
Tariffe e costi del car sharing in subaffitto di Popmove

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close