GUIDE CONSIGLI

Bollo auto 2019, come e quando pagare

Guida al bollo auto 2019, come e quando pagare la tassa automobilistica secondo la Legge di Stabilità 2019

Ogni buon automobilista sa che ogni anno sulla propria auto dovrà pagare una tassa allo Stato, ovvero il bollo auto. Lo devono pagare tutti i possessori di un veicolo indicati nel P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico), anche se la macchina rimane ferma, come recita l’articolo 7 della legge n.99 del 23 luglio 2009 (quest’ultima ha trasformato la vecchia tassa di circolazione in tassa automobilistica). Il costo del bollo varia a seconda della Regione di appartenenza. Il bollo auto deve essere pagato ogni anno a favore della regione di appartenenza. In questa guida vi mostreremo come e quando pagare il bollo auto, secondo le novità introdotte con la Legge di Stabilità 2019.

SCADENZA Il bollo auto si deve pagare entro il mese di immatricolazione e se quest’ultima avviene negli ultimi dieci giorni del mese, la scadenza viene rinviata all’ultimo giorno del mese successivo. Praticamente se l’auto viene acquistata intono al 10 gennaio il termine è fino al 30 dello stesso mese. Se invece l’auto viene immatricolata il 25 gennaio la scadenza slitta al 28 febbraio. La regola generale però non vale per la Lombardia ed il Piemonte dove si può pagare il bollo sempre entro lo scadere del mese successivo a quello dell’immatricolazione. In caso di ritardo nei pagamenti sono previste queste sanzioni:

  • entro 14 giorni dalla scadenza: 0,2% in più per ogni giorno di ritardo;
  • tra i 15 e i 30 giorni dalla scadenza: 3% in più per ogni giorno di ritardo a cui vanno sommati gli interessi, pari all’1% annuo;
  • se il ritardo è superiore ai 30 giorni ma inferiore ad un anno, la multa passa a 3,75% per ogni giorno di ritardo più la quota di interessi;
  • se il ritardo è maggiore di un anno la sanzione passa addirittura del 30% dell’importo originario, più gli interessi.

Per un ulteriore approfondimento sulle date di scadenza bollo e ritardi di pagamento consultare anche il precedente articolo pubblicato.

 ESENZIONE BOLLO RIDUZIONE SCONTI  Secondo le regole dettate dalla Legge di Stabilità 2019 ci sono alcuni automobilisti che sono esenti dal pagamento del bollo auto.
Le auto elettriche non lo pagano nei primi 5 anni, dopodiché la tassa viene pagata ridotta al 75%.  
Le auto ibride a seconda della Regione non pagano il bollo nei primi o 5 anni.
AGEVOLAZIONI BOLLO GPL METANO Godono di agevolazioni anche le auto alimentate a gas GPL o metano, come ad esempio in Lombardia.
In Piemonte sono esenti solo le auto con impianto GPL montato in fabbrica, quelle che l’hanno istallato successivamente sono esenti per 5 anni.
In tutte le altre Regioni invece le auto alimentate esclusivamente a GPL o Metano godono di uno sconto del 75% sul bollo. Ci sono agevolazioni sul bollo almeno per tre anni anche per chi in Lombardia acquista un’auto nuova rottamando un veicolo inquinante Euro 0 a Euro 3.

Le auto storiche ultra ventennali, per effetto della Legge di Bilancio 2019, pagano il bollo auto ridotto al 50%. Per godere di questo sconto però le auto in questione devono avere il Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica dai registri ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI con trascrizione sul libretto.

Bollo auto non pagato pace fiscale 2019

ESENZIONE BOLLO AUTO 2019

Rimanendo nell’ambito dell’esenzione dal pagamento del bollo auto 2019, vediamo quali sono le regole in Italia a seconda della Regione di appartenenza:

  • Campania: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride (benzina-elettricità; benzina-idrogeno)
  • Emilia Romagna: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride immatricolate dal 2016
  • Lazio: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride per i primi 3 anni d’immatricolazione
  • Liguria: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride immatricolate dal 2016 (esenzione per i primi 4 anni)
  • Lombardia: si paga la metà dell’importo per il bollo (auto ibride con ricarica esterna acquistate tra gennaio 2015 e dicembre 2017). Agevolazione limitata ai primi tre anni
  • Marche: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride (per i primi 6 anni)
  • Piemonte: non previsto il pagamento del bollo per le auto con impianto Gpl di fabbrica. Esenzioni per 5 anni per chiunque abbia provveduto ad un’installazione successiva
  • Puglia: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride acquistate dal 2014 e per i 5 anni successivi
  • Umbria: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride immatricolate tra il 2016 e il 2017 (validità due anni)
  • Veneto: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride acquistate dopo l’1 gennaio 2014 (esenzione valida 3 anni)
  • Bolzano: non previsto il pagamento del bollo per le auto ibride elettriche e termiche, a Gpl, a metano e a idrogeno (esenzione valida 3 anni)
  • Trento: non previsto il pagamento del bollo per le auto a metano benzina, gpl-benzina ed elettricità-benzina (esenzione valida 5 anni).

Tasse auto automobilisti tartassati

CALCOLO BOLLO AUTO 2019

Per il calcolo del bollo auto 2019 si deve tenere a mente il tipo di veicolo, la potenza in kW o cavalli fiscali e la classe ambientale di appartenenza.
Le auto di sportive di grossa cilindrata, che superano i 185 kW, oltre al bollo auto devono pagare anche il superbollo.

Per conoscere l’importo preciso del bollo auto 2019 della propria macchina si può accedere on line al calcolo messo a disposizione dell’Agenzia dell’Entrate, dove è possibile verificare anche se il bollo è stato pagato. Attraverso questo servizio si possono conoscere anche eventuali sanzioni e interessi per un ritardato pagamento. Il servizio è disponibile dal lunedì alla domenica, dalle ore 7 alle ore 24. Per accedere al servizio dell’Agenzia dell’Entrate si devono inserire i dati del veicolo: categoria, targa, regione di residenza, mese di scadenza, anno di scadenza. Analogamente si può conoscere l’importo del pagamento sul sito dell’ACI.

Bollo auto non pagato pace fiscale 2019

TARIFFE BOLLO AUTO 2019

IMPORTO TARIFFA FINO A 100 kW TARIFFA OLTRE 100 kW
Euro 4-5-6 2,58 euro al kW 3,87 al kW
Euro 3 2,70 euro 4,05 euro
Euro 2 2,80 euro 4,20 euro
Euro 1 2,90 euro 4,35 euro
Euro 0 3,00 euro 4,50 euro

COME PAGARE IL BOLLO ON LINE O CON LO SMARTPHONE

BOLLO AUTO STORICHE AL 50%

ESENZIONI BOLLO AUTO

BOLLO AUTO NON PAGATO

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close