EV DrivingGUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Nuova App “e-ROUTES” per viaggiare con l’auto elettrica senza navigatore

L'app e-Routes di Stellantis aiuta i proprietari di auto elettriche a pianificare il viaggio, guidarli alla destinazione e raccomandare le stazioni di ricarica ottimali lungo qualsiasi percorso tenendo sotto controllo autonomia in tempo reale e stato della batteria.

C’è una interessante ed utile APP da utilizzare per i viaggi senza stress con l’auto elettrica ed azzerare l’ansia da ricarica. Si tratta dell’app e-Routes, realizzata da Stellantis e disponibile su Apple CarPlay e Android Auto.

Viaggiare in elettrico con il supporto dell’app e-Routes

L’app e-Routes è stata sviluppata per i possessori di veicoli elettrici senza sistema di navigazione. Infatti basta consultarla sullo schermo del proprio smartphone oppure sul display dell’auto tramite Android Auto o Apple CarPlay per accedere alle sue funzioni.

SCARICA versione ANDROID da GOOGLE PLAY
SCARICA versione APPLE iOS

app e-Routes di Stellantis per viaggi con l'auto elettrica
App e-Routes per pianificare viaggi con l’auto elettrica

Rispetto ad altre app, e-Routes di Stellantis utilizza i dati in tempo reale del veicolo, come il livello di carica della batteria e la temperatura dell’aria, per calcolare con precisione l’autonomia residua e l’itinerario.

Come funziona

Nello specifico, l’app seleziona le stazioni di ricarica più efficienti lungo il percorso secondo le preferenze del conducente, come opzioni di pagamento e livello minimo di batteria, adattando la rotta in tempo reale in base al traffico e alla velocità.

app e-Routes di Stellantis per viaggi con l'auto elettrica
La schermata dell’app e-Routes di Stellantis

L’app indica anche se le colonnine di ricarica selezionate sono occupate. Mostra anche i servizi nelle vicinanze, come ristoranti, bar e hotel, per aiutare i clienti a pianificare il tempo di ricarica. e-Routes, infine, stima il costo delle sessioni di ricarica e informa in anticipo sul costo totale del viaggio.

Viaggiare con l’auto elettrica

Viaggiare con l’auto elettrica dunque è molto più facile grazie all’app lanciata da Citroën nell’ottobre 2023 che ora viene estesa ai veicoli EV di Peugeot, DS Automobiles, Opel e Vauxhall. L’app sarà disponibile in tutta Europa e, nell’estate 2024, per Fiat (600e), Fiat Professional (E-Scudo e E-Doblò), Alfa Romeo (Junior Elettrica), Jeep (Avenger) e Lancia (Ypsilon Electric).

Citroen e-C3 elettrica display infotainment Apple CarPlay
L’app e-Routes è stata sviluppata per i possessori di veicoli elettrici senza sistema di navigazione

Su queste auto e-Routes è inclusa nel pacchetto Connect Plus o disponibile come servizio indipendente per i veicoli acquistati prima del 3 luglio 2023. Connect Plus è un servizio a pagamento ed è disponibile con un periodo di prova compreso nel prezzo del veicolo.

Dopo il periodo di prova, è necessario un abbonamento per continuare a usufruire delle funzionalità, da 4 euro al mese o 40 euro all’anno. Per accedere a e-Routes, si deve aprire l’app del marchio del veicolo e cliccare sul link dedicato, utilizzando gli stessi identificativi dell’account del marchio.

Leggi anche:

CALCOLA tempo di RICARICA auto elettrica in AC
Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
Tutto sulla ricarica delle auto elettriche
Tariffe ricarica auto elettriche
Retrofit elettrico
Auto elettriche con più autonomia
Costo energia elettrica
CALCOLO TEMPO di RICARICA AUTO ELETTRICA
Colonnine auto elettriche in autostrada
→ ultime notizie batterie agli ioni di litio

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto