FordFotogalleryPuma

Ford Puma, com’è il nuovo crossover con motore mild-hybrid

Nuovo crossover Ford Puma di ispirazione SUV, con tecnologia mild-hybrid 48 volt abbinata al motore EcoBoost 1.0 a tre cilindri.

Ford ha sfornato un nuovo crossover compatto: lo ha chiamato Puma. Come avevamo già anticipato l’Ovale Blu ripropone sul mercato il nome di un modello sportivo di qualche anno fa, ma con una veste nuova che si posiziona all’interno del segmento dei B-SUV.

Com’è fatto la nuova Ford Puma

La nuova Puma, di ispirazione SUV, presenta dettagli distintivi tra cui i fari posti sulla parte superiore della fiancata e linee “atletiche” che ne accentuano il carattere sportivo.

Si tratta di un suv ovviamente rialzato da terra e con tanto spazio a bordo, dotato di un bagaglio che arriva a ben 456 litri.
Novità sul motore, un mild-hybrid Ford EcoBoost 1.0 a tre cilindri, con batterie a ioni-litio da 48 volt ed una potenza totale di 155 CV.

ESTERNI All’esterno la nuova Ford Puma si presenta affascinante, dinamica e sportiva. Questo crossover introduce un passo più lungo e offrire le stesse proporzioni di un SUV. Esteticamente presenta una linea del tetto bassa e inclinata.

Puma è disponibile nell’allestimento sportivo ST-Line e in quello più elegante Titanium. Per gli esterni inoltre sono disponibili 10 colori: Blazer Blue, Frozen White, Race Red, Solar Silver, Agate Black, Lucid Red, Grey Matter, Desert Island Blue, Magnetic e Metropolis White.

Nuova Ford Puma ST-Line vista di profilo suv crossover
Nuova Ford Puma ST-Line vista di profilo

PUMA: come è fatta dentro INTERNI

Nell’abitacolo della Ford Puma i sedili anteriori, con funzione massaggio lombare segment-first, sono caratterizzati da un design slim-skin con profilo più affusolato, che massimizza lo spazio per le ginocchia dei passeggeri dietro.

I sedili anteriori e posteriori hanno dei rivestimenti rimovibili e lavabili, a seconda dell’allestimento. C’è un bel tetto panoramico apribile a tutta lunghezza, composto da due pannelli di vetro temperato.

I  sedili anteriori della nuova Ford Puma ST-Line
I sedili anteriori della nuova Ford Puma ST-Line

INFOTAINMENT Il quadro strumenti è completamente digitale, integra uno schermo LCD da 12,3” ed è completamente personalizzabile. Appena sotto il cruscotto c’è anche uno spazio per la ricarica wireless. I dispositivi possono rimanere collegati tramite Bluetooth al sistema di comunicazione e intrattenimento SYNC 3 durante l’utilizzo del pad di ricarica wireless, consentendo ai driver di Puma di controllare le funzioni di audio, navigazione e gli smartphone connessi, utilizzando semplici comandi vocali.

Il sistema è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, ed è supportato da un touchscreen centrale da 8’’ con funzione pinch&swipe.

FOTO Nuova Ford Puma ST-Line SUV CROSSOVER

La tecnologia del modem on-board FordPass Connect trasforma Puma in un W-iFi hotspot con connettività disponibile fino un massimo di 10 dispositivi. Il sistema fornisce una serie di funzioni attraverso l’app FordPass, tra cui il Vehicle Locator, il Vehicle Status che fornisce informazioni relative ai livelli di carburante, dell’olio e del sistema antifurto, il Door Lock/ Unlock, che consente l’accesso remoto alla vettura e il Remote Start, che consente l’accensione da remoto per le versioni a trasmissione automatica da 7 rapporti.

Il sistema audio premium B&O è dotato di dieci diffusori, tra cui un subwoofer da 150 mm x 200 mm integrato nel bagagliaio. Il sistema è alimentato da un amplificatore di elaborazione del segnale digitale da 575 watt (Digital Signal Processing Amplifier).

Plancia strumenti ed abitacolo della nuova Ford Puma ST-Line
Plancia strumenti ed abitacolo della nuova Ford Puma ST-Line

SPAZIO A BORDO All’interno abbiamo tanto spazio. Il bagaglio permette di caricare fino a 456 litri. Un vano di carico modulabile può ospitare comodamente oggetti fino a 112 cm di lunghezza, 97 cm di larghezza e 43 cm di altezza con la seconda fila di sedili reclinata.

Inoltre per stipare cose abbiamo il MegaBox è uno spazio versatile ricavato di 80 litri nel piano di carico, in grado di ospitare comodamente due sacche da golf in posizione verticale. Il portellone gode della tecnologia del Hands free Tailgate, che consente l’accesso al vano portabagagli con un semplice movimento del piede sotto il paraurti posteriore.

Inoltre, il portellone di Puma presenta anche un’innovativa soluzione a ripiani incorporata. Il telo copribagagli, montato sul portellone, si muove all’unisono con il portellone ed elimina la necessità di supporti laterali.

Il vano bagagliaio della nuova Ford Puma ST-Line
Il vano bagagliaio della nuova Ford Puma ST-Line

Il motore Ford EcoBoost Mild-Hybrid 48 V

Come già annunciato all’inizio di quest’anno, ogni nuovo veicolo lanciato dall’Ovale Blu dopo la Focus, avrà almeno una versione elettrificata. Ford Puma è spinta dalla tecnologia EcoBoost Hybrid, che combina un motore a benzina EcoBoost 1.0 3 cilindri con un sistema di starter/generator (BISG) azionato da una cinghia da 11,5 kW, che sostituisce l’alternatore standard, consentendo il recupero e lo stoccaggio di energia durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di un pacco batteria di ioni-litio da 48 volt, raffreddato ad aria.

Il BISG funge anche da motore, integrandosi perfettamente con il motore a tre cilindri, utilizza l’energia accumulata per fornire assistenza alla coppia elettrica del motore durante la guida e l’accelerazione normale, oltre a far funzionare gli accessori elettrici del veicolo.

La tecnologia Hybrid ha una potenza che va di 125 e 155CV, la motorizzazione Mild-Hybrid monitora continuamente il modo in cui il veicolo viene utilizzato per determinare quando e con quale intensità ricaricare la batteria e quando utilizzare la carica della batteria immagazzinata.

Nuova Ford Puma ST-Line vista di profilo in movimento
Nuova Ford Puma ST-Line vista di profilo in movimento

L’assistenza alla coppia elettrica aumenta la coppia fino al 50% in più disponibile ai regimi del motore più bassi. Il BISG, inoltre, ha consentito agli ingegneri Ford di ridurre il rapporto di compressione del motore EcoBoost 1.0 e di aggiungere un turbocompressore più grande per una maggiore potenza, attenuando il turbo lag. Il motore ibrido dispone anche della tecnologia di disattivazione dei cilindri, che può arrestare automaticamente uno dei cilindri quando non è necessaria la piena capacità del motore.

Oltre a questo motore Ford Puma è spinta da unità Ford EcoBoost a benzina e Ford EcoBlue diesel, tutti equipaggiati di serie con la tecnologia Start&Stop e una trasmissione manuale a sei rapporti.

CONSUMI ed EMISSIONI Inoltre, il motore EcoBoost 1.0 da 125CV di Puma registra emissioni di CO2 di 131 g/km consumi e consumi da 5.8 l/100 km.  Dopo il lancio arriverà anche il diesel e la trasmissione automatica a doppia frizione a sette rapporti, abbinata al motore EcoBoost.

Nuova Ford Puma ST-Line vista posteriore
Nuova Ford Puma ST-Line vista posteriore

Sistemi ADAS di aiuto alla guida sul nuovo crossover Ford Puma

La nuova Ford Puma è un’auto moderna a tutti gli effetti, anche perché introduce avanzati sistemi ADAS di aiuto alla guida, contenuti nel pacchetto Ford Co-Pilot. Questa tecnologia utilizza 3 radar, 2 telecamere e 12 sensori a ultrasuoni.

L’Adaptive Cruise Control con Stop&Go, Speed Sign Recognition e Lane Centring, disponibile in abbinamento al cambio automatico a 7 rapporti, supporta l’automobile nel mantenimento della distanza di sicurezza dai veicoli che precedono. La funzionalità Stop&Go consente al sistema ACC di fermare la macchina nella fase di partenza-arresto e rii partire subito dopo.

La nuova funzionalità di avviso di pericolo in tempo reale (Local Hazard Information) – abilitata dal modem integrato FordPass Connect – può informare i conducenti di eventuali situazioni pericolose sulla strada da percorrere, anche se l’incidente non è visibile a causa di una curva o per la presenza di altri veicoli. Le notifiche di avviso di pericolo in tempo reale vengono fornite indipendentemente dal navigatore satellitare, in base ai dati forniti da HERE Technologies.

Nuova Ford Puma ST-Line vista laterale
Nuova Ford Puma ST-Line vista laterale

Per le manovre di parcheggio è molto utile la telecamera posteriore (Rear View Camera) che garantisce una visibilità di 180 gradi, che può essere visualizzata sul touchscreen all’interno dell’automobile. Per le manovre in retromarcia c’è anche il Blind Spot Information System (BLIS) con Cross Traffic Alert segnala al conducente quando altri veicoli si avvicinano ai lati nell’angolo cieco e consente, nel caso in cui il guidatore non risponda alle segnalazioni, di frenare per evitare o ridurre le conseguenze di una eventuale collisione.

L’Active Park Assist con parcheggio perpendicolare agevola il parcheggio, consente manovre completamente automatizzate, sia in parallelo sia in perpendicolare. Inoltre, gli abbaglianti automatici Auto High Beam, modulano il fascio di luce passando agli anabbaglianti quando necessario. La versione aggiornata del sistema Lane-Keeping ha introdotto la funzionalità Road Edge Detection, è in grado di riconoscere gli eventuali cambiamenti del manto stradale. Il sistema può applicare la coppia per evitare che il veicolo perda aderenza.

In città invece è molto utile Il Pre-Collision Assist con Pedestrian Detection, che è in grado di rilevare pedoni presenti sulla strada o che potrebbero attraversare nella traiettoria del veicolo. In caso di incidente, la tecnologia Post-Collision Braking è in grado di ridurre l’impatto di una potenziale collisione secondaria, applicando automaticamente una moderata pressione sui freni. Altre tecnologie ADAS pre3senti sulla nuova Ford Puma sono: Evasive Steering Assist (aiuta a evitare le collisioni derivanti da eventuali veicoli che procedono a rilento o inaspettatamente fermi, presenti sulla strada) e Wrong Way Alert (il sistema di avviso di marcia in contromano).

Nuova Ford Puma ST-Line quadro strumenti digitale
Nuova Ford Puma ST-Line quadro strumenti digitale

Annunci usato PUMA – Listino prezzi FORD

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close