FiestaFotogalleryNewsPRIMO CONTATTOVideo

Ford Fiesta ST 2018 prova su strada con launch control!

La nuova Fiesta ST 2018 arriva carica di novità tecniche: 3 cilindri 200 cv, differenziale autobloccante Quaife e assetto completamente rivisto sono 3 elementi su cui ha lavorato Ford Performance che la rendono ancora più veloce!

MOTORE
1.5 Turbo
CAVALLI
200
Velocità Max.
232 km/h
PESO / POTENZA
6,3 Kg/CV

NIZZA FORD FIESTA ST 2018 prova – Abbiamo provato la nuova Ford Fiesta ST 2018 in Francia sulle strade intorno a Nizza, le stesse dove la Fiesta WRC di Sebastien Ogier (M-Sport) ha dominato l’assoluta della tappa italiana al Rally di Montecarlo. Per la Fiesta ST 2018 è il momento della prova su strada lungo le belle strade tortuose francesi ideali per saggiare le performances dell’ultima Hot-Hatch dell’Ovale Blu, la Ford Fiesta ST 2018.

LAST MINUTE: PROVA COMPLETA STRADA E PISTA!

Tante novità troviamo sulla piccola sportiva Fiesta arrivata alla settimana generazione con alle spalle oltre 15 milioni di vetture vendute e sul mercato con gli allestimenti Titanium, Active, Vignale, Fiesta ST Line e Fiesta ST, quella più cattiva, che si è evoluta tantissimo: arriva oggi completamente rinnovata con l’intervento della divisione Ford Performance che ha impiegato tante nuove soluzioni tecniche che scopriremo tra poco.
Sulla Fiesta ST 2018 debutta il nuovo motore 3 cilindri 1.500 cc con 200 cavalli dotato per la prima volta della disattivazione dei cilindri, il launch control, un differenziale autobloccante Quaife ed un assetto più preciso completamente rivisto.

FORD FIESTA ST 2018 PROVA

COME VA – Al primo impatto nella vista esterna della Ford Fiesta ST 2018 spicca il disegno dei nuovi cerchi in lega, l’assetto ribassato, un grande spoiler posteriore e la parte anteriore molto aggressiva con una linea fari ful-led. Nell’abitacolo dominano i sedili Recaro molto avvolgenti ed altri elementi come il volante sportivo con logo ST e taglio inferiore. Lo sterzo (con calibrazione EPAS) ha un rapporto di sterzata sceso a 12:1 (-14% rispetto alla Fiesta ST200 della generazione precedente) che lo rende più diretto, ovvero con meno rotazione del volante si ottiene stessa angolo di sterzo sulle ruote anteriori.
Fiesta ST 2018 pulsante drive mode ESC OFF - Start/&Stop Off
Dentro questa Fiesta ST ci sono in più un pulsante per scegliere la modalità di guida (Normal, Sport e Track) e la possibilità di azionare tramite il selettore sul volante la partenza assistita con launch control. C’è ancora la leva del freno a mano, il SYNC3 con touchscreen da 8 pollici e sistema audio B&O PLAY di alta qualità.
Accendiamo il motore tramite il pulsante di accensione posto sul cruscotto alla destra del volante e subito si scopre un bel sound scoppiettante. Ero titubante su questa scelta di Ford nel passare dal 4 al 3 cilindri: ma appena avviato ed ascoltando quel sound tutto nuovo proveniente dal 3 cilindri con una nuova linea di scarico mi ha fatto in parte subito ricredere!

All’esterno la Fiesta ST scoppietta in rilascio soprattutto quando a folle si accelera tra 2.500 e 3.500 g/m: all’interno il suono è accompagnato da un leggero sottofondo proveniente dalle casse, non assolutamente invasivo. Appena ci siamo avviati mi ha colpito subito la leva delle marce più corte, il cambio 6 marce ben spaziato e soprattutto l’erogazione rabbiosa di questo 3 cilindri turbo, una vera iena!

Fiesta ST Ecoboost disattivazione cilindri

In questa prima presa di contatto ci siamo anche accorti dell’intervento di un altro sistema per la prima volta applicato su un motore 3 cilindri Ford: l’esclusione di 1 cilindro quando il carico è parziale tra 2.500/3.000 giri/m con una sonorità e frequenza diversa.
Ovviamente abbiamo impostato poi la modalità di guida più spinta “Track” per scatenarla in un percorso ricco di curve prima veloci con appoggio abbastanza veloci e poi più lente e tortuose.
La Fiesta ST è molto precisa sul veloce ma anche nel misto più stretto con il posteriore che segue fedelmente senza mai allargare improvvisamente. Qui la Fiesta ST ci ha proprio impressionato!

Il setup delle sospensioni è fantastico, merito di una nuova accoppiata di molle ritarate ed ammortizzatori Tenneco, del cinematismo/boccole dei bracci anteriori e del ponte posteriore rivisti: al volante si apprezza una grande precisione che permette un controllo millimetrico nella direzione di marcia soprattutto in curva quando la vettura è impegnata in inserimento ed in appoggio nel cambio di direzione o in percorrenza.
La Fiesta ST è velocissima in questa fase, si avverte tantissimo l’elevato grip a terra dei pneumatici sportivi bimescola Michelin Pilot SuperSport che ti permettono di spingersi molto in là verso un limite che sembra non arrivare mai.

La risposta nei cambi di direzione è migliorata grazie anche alle sospensioni posteriori che presentano la taratura più rigida mai utilizzata da Ford su un modello performance. Il retrotreno è molto sincero nella guida sportiva su strada normale e non ci ha mai tradito.

FIESTA ST 2018 COME VA SU STRADA

Mettici pure oltre all’assetto “spinto” anche un bell’autobloccante Quaife ed ecco che la Fiesta arriva a cannone dentro la curva e dalla quale esce come una fucilata per la grandissima trazione: non solo con totale assenza di sottosterzo ma addirittura con un effetto piacevole di aiuto a “chiudere” verso l’interno della curva dalla quale si esce ovviamente con il gas tutto aperto!

Scordatevi il comfort: la vettura in prova era dotata del cerchio da 18” con misura 205/40 che abbinato all’assetto rigido la rendono particolarmente rigida. Se si cercano le massime prestazioni e precisione di guida questo è l’abbinamento top. In caso di utilizzo della vettura su strade più dissestate consiglio il cerchio di 17” la 205/45 R17 con spalla leggermente più alta che permette anche di salvare maggiormente i cerchi in presenza di buche.
I freni sono ben dimensionati con dischi anteriori ventilati da 278 mm e posteriori da 253 mm.
La mescola delle pastiglie utilizzate nella prova è però poco aggressiva nella prima parte della frenata con la sensazione della necessità di una maggiore forza sul pedale. Non sono andati mai in crisi durante il nostro test anche se avrei preferito un disco da 305 mm sull’anteriore.

LAUNCH CONTROL FIESTA ST 2018

E poi la chicca del launch control grazie al quale si riescono a realizzare belle partenze. E’ facilissimo da usare: dal pulsante selettore posto sulla razza destra del volante si agisce sul display grafico nel quadro strumenti da 4,2 sulla schermata “Lanch Control” con 2 bandiere a scacchi ai lati; premendo lo stesso pulsante e la scritta si evidenzia in BLUE. Adesso la Fiesta è pronta: prima marcia, frizione schiacciata e gas tutto giù! Quando il motore si assesta a 3.000 g/m precisi ed inizia a borbottare (oscillando di circa 100 g/m) si rilascia di colpo la frizione e la Fiesta schizza con pochissimo pattinamento e riesce a bruciare lo 0/100 km/h in 6,5 secondi contro i 6,7 sec della ST 200 4 cilindri.

Nella gestione elettronica del Lanch Control viene previsto anche un overboost sul turbo per garantire la massima accelerazione.
foto Ford Fiesta ST 2018 cruscotto display Launch Control

FIESTA ST AUTOBLOCCANTE

L’autobloccante Quaife è la vera chicca di questa Fiesta ST, ed una sorpresa perché nelle varie informazioni rilasciate anche a Ginevra nella scorsa edizione non si parlava di un autobloccante.
Una grossa novità quindi sulla trasmissione con questa soluzione tecnica in grado di far scaricare meglio la potenza dalle ruote anteriori a terra e soprattutto garantire in uscita di curva grande trazione e grande accelerazione. L’autobloccante a slittamente limitato lavora in accoppiata al cambio 6 marce ma soprattutto si integra bene con il sistema elettronico di controllo di trazione (Torque Vectoring Control) già presente sulla Fiesta ST precedente che agisce sull’impianto frenante pinzando la ruota che perde aderenza all’interno della curva.

Effettivamente provandola su asfalto asciutto e sul bagnato l’integrazione tra i 2 sistemi (autobloccante e Torque Vectroring Control) è perfetto e non invasivo il secondo. Anzi con l’autobloccante LSD è ancora meglio perché si evita di bruciare energia e coppia con l’intervento dei freni.
Differenziale Autobloccante Quaife Ford Fiesta ST 2018

FIESTA ST DRIVE MODE Normal Sport Track

Questa è la prima Fiesta ST a disporre del selettore di modalità di guida, grazie al quale si sceglie tra Normal, Sport e Track, ottimizzando le configurazioni di motore, sterzo e controlli di stabilità, per vivere la migliore esperienza di guida possibile su strada o pista, basterà premere un pulsante per trasformare la city car in adrenalinica Hot-Hatch.
Modalità Normal: la mappatura del motore, il controllo della trazione, il controllo elettronico della stabilità (ESC), l’ottimizzazione elettronica del suono (ESE), il sound dello scarico e lo sterzo elettrico (EPAS) sono configurati per fornire una risposta naturale oltre a una sensazione di pieno controllo della strada
Ford Fiesta ST 2018 Drive Mode Track

Modalità Sport: la mappatura del motore e la risposta del pedale dell’acceleratore sono tarate per una maggiore immediatezza, e le impostazioni dello sterzo elettrico regolate per fornire un maggior feedback e un più alto controllo per la guida su strada veloce. La valvola attiva di controllo del sound dello scarico si apre e il sistema di ottimizzazione elettronica del suono è regolato per intensificare le sonorità sportive con il rumore del motore, all’interno dell’abitacolo

Modalità Track: tutte le regolazioni elettroniche sono affinate per raggiungere i giri più alti del motore nel minor tempo possibile e assicurare un’esperienza ad alto contenuto adrenalinico; il controllo elettronico della trazione è disattivato e il controllo elettronico della stabilità è limitato, per una guida sui circuiti più estremi.

MOTORE FORD FIESTA ST ECOBOOST  3cil

La nuova Fiesta ST è dotata di un nuovo motore a benzina EcoBoost 1.5 da 200 CV e 290 Nm di coppia, il tre cilindri che abbia mai equipaggiato un modello Ford Performance.
Il nuovo EcoBoost 1.5 si avvale di turbo, iniezione ad alta pressione, doppia fasatura variabile delle valvole e abbinati all’architettura a 3 cilindri, che lo rendono in grado di sprigionare 200CV a 6.000 giri/min e 290 Nm di coppia tra i 1.600 e i 4.000 giri/min.
L’architettura a tre cilindri del motore eroga naturalmente una maggiore coppia a bassi regimi.

Le prestazioni sono ulteriormente potenziate da un nuovo turbocompressore Continental che utilizza un condotto con una curvature ridotta verso la chiocciola della turbina per aumentare la pressione di spinta più velocemente e minimizzare lo sfasamento per un’esperienza di guida più reattiva e divertente.
Il motore 3 cilindri della Fiesta ST ha una doppia iniezione combinata, diretta ed indiretta, con 6 iniettori, 3 sul lato aspirazione e 3 sulla testata che sparano benzina direttamente nella camera di scoppio.
E’ realizzato interamente in alluminio ed dotato di un collettore di scarico integrato nella testata che migliora l’efficienza raggiungendo temperature ottimali più velocemente.

La tecnologia di regolazione attiva del sound dello scarico (Active Exhaust Valve Technology) amplifica il sound sportivo del motore a tre cilindri, per migliorare ulteriormente l’esperienza di guida. La nuova Fiesta ST consuma solo 6.9 litri per 100 km ed emette 136 g/km di emissioni di CO2: disponibile anche la tecnologia del filtro particolato che riduce le emissioni di fuliggine.

DISATTIVAZIONE CILINDRI

Il motore EcoBoost 1.5 della Fiesta ST è caratterizzato dalla disattivazione dei cilindri per la prima volta applicata da Ford su un motore a 3 cilindri EcoBoost 1.0 con l’intento riuscito di ridurre consumi ed emissioni migliorandone l’efficienza.
Sul terzo cilindro viene interrotto l’afflusso di benzina e il movimento delle valvole grazie ad un comando idraulico che disattiva il contatto del bilanciare delle valvole con la cammes.
Entra in azione solo nelle condizioni di guida in cui non sono richieste grandi prestazioni ad andature di velocità di crociera. L’intervento di esclusione avviene in 14 millisecondi.

ASSETTO FORD FIESTA ST

Gli ingegneri dell’Ovale Blu hanno messo a punto un nuovo ponte posteriore torcente che garantisce una migliore stabilità, flessibilità e reattività. La rigidita del retrotreno è di 1.400 Nm/deg, la più elevata di qualsiasi modello Ford Performance! Anche le molle sono nuove, lavorate a freddo per una maggiore durata e resistenza, con passo e diametro variabili e sono state sviluppate ad hoc per la nuova Fiesta ST.
Gli ammortizzatori Tenneco sono anteriori a doppio tubo e posteriori mono-tubo, con tecnologia della valvola RC1 per uno smorzamento progressivo, consentendo un migliore controllo pur conservando la precisione della guida ad alta velocità.

I vantaggi offerti dall’esclusiva configurazione delle sospensioni includono l’alleggerimento del peso di 10 kg rispetto alle soluzioni tradizionali (parallelogramma di Watt) tipicamente utilizzate per migliorare la rigidità

CONTROLLO DI STABILITA’ ESC
La Fiesta ST ha 3 modalità per il controllo elettronico della stabilità (ESC), che consentono di scegliere tra un intervento completo, un intervento limitato e una completa disattivazione del sistema.

FORD FIESTA ST ALLESTIMENTI E PREZZI

La Fiesta ST è disponibile dal lancio sia in versione 3 sia a 5 porte, con design sportivo in stile ST per gli esterni, autobloccante Quaife, nuovi cerchi in lega da 18’’, launch control in option
I colori prevedonoil Frozen White, Magnetic, Moondust, Performance Blue, Race Red, Shadow Black, Silver e Silver Fox. All’interno, il carattere della ST avvolge l’abitacolo, dai sedili sportivi Recaro al volante tagliato, il cui design di derivazione motorsport favorisce l’accessibilità del guidatore.
L’ultima generazione del sistema di infotainment e connettività dell’Ovale Blu, il SYNC 3, equipaggia la nuova Fiesta ST, supportato da un touchscreen da 6.5 o 8 pollici ad alta risoluzione e capacitivo, più veloce e reattivo, con funzione pinch & swipe.

Sulla nuova Fiesta ST è inoltre disponibile il sistema audio premium B&O PLAY, l’esclusivo sistema audio pensato per gli appassionati dell’altissima fedeltà.

Le tecnologie di assistenza alla guida di serie comprendono il Lane Keeping Aid, Lane Keeping Alert e Cruise Control con limitatore di velocità regolabile, mentre, in option, sono disponibili anche sensori di rilevazione di pioggia, fari automatici, abbaglianti automatici e Traffic Sign Recognition.

La nuova Fiesta ST ha un prezzo al pubblico di 26.000 euro per la versione 3 porte (+750 euro x la 5 porte) prezzo che comprende i sedili Recaro.

VAI AL LISTINO PREZZI E CARATTERISTICHE FORD FIESTA

ST PERFORMANCE PACK 1.000 Euro (iva compresa)  comprende il differenziale autobloccante Quaife, Launch Control ed indicatore luminoso fuorigiri.
Il prezzo dei fari full led è di 750 Euro.
SCARICA IL LISTINO ACCESSORI

FIESTA ST 2018 PRESTAZIONI
Accelerazione 0-100 km/h in 6.5 secondi
Velocità massima di 232 km/h

 

FIESTA ST 2018 scheda tecnica

Motore: 1.5 EcoBoost 3 cilindri in linea con disattivazione cilindro
Potenza: 200 CV a 6.000 giri
Coppia: 290 Nm a 1.600 e 4.000 giri
Velocità Massima: 232 Km/h
Velocità da 0 a 100 Km/h: 6.5 secondi
Dimensioni: lunghezza: 4.068 mm, larghezza: 1.941 mm, altezza: 1.469 mm, passo: 2.493 mm
Capacità di carico: 311 litri / 1.093 litri
Freni: sistema idraulico sdoppiato con distribuzione in diagonale. Freni anteriori a disco ventilati 278 mm. Freni posteriori a disco.
ABS: a quattro canali con sistema EBD, ESP e frenata automatica d’emergenza.
Pneumatici: Michelin Pilot Super Sport 205/45 R17 e 205/40 R18
Trasmissione: manuale a sei rapporti con differenziale meccanico a slittamento limitato Quaife (LSD)

POSITIVO

TRAZIONE
GRIP A TERRA
COPPIA
SOUND
PRESTAZIONI

NEGATIVO

POTREBBE RISULTARE RIGIDA CON RUOTE DA 19"
AUTOBLOCCANTE OPTIONALE
Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo con Peugeot e nei monomarca con Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Close