EventiSaloni

SEMA Show 2019: programma, orari e novità

SEMA Show 2019 programma, info, orari, biglietto e novità auto elaborate Hyundai, Ford SUV e Ford Mustang nascar elaborata, il salone che si svolge a Las Vegas negli Stati Uniti, USA, presso Las Vegas Convention Center

SEMA Show, manca poco all’edizione 2019! L’autosalone più famoso americano dedicato alle auto tuning ed alle elaborazioni di ogni tipo si svolgerà dal 5 all’8 Novembre presso il Las Vegas Convention Center.
Al suo interno potrete trovare migliaia di automobili elaborate o da tuning, allestite direttamente dalle case automobilistiche o da aziende specializzate nel settore.
Negli anni si è costruito la nomea di essere il salone più estroso al mondo ed al suo interno potrete trovare personaggi come Richard Rawlings, del Gas Monkey Garage. Inoltre, il SEMA Show offre ai partecipanti seminari educativi, dimostrazioni di prodotti, eventi speciali, opportunità di networking e altro ancora. Scopriamo adesso la programmazione, gli orari per partecipare al SEMA Show 2019.

SEMA Show 2019 Las vegas convention center
Las Vegas Convention Center che ospiterà il SEMA Show 2019

SEMA show dove si svolge

Il SEMA (Specialty Equipment Market Association) Motorshow 2019 è un salone dell’auto dedicato interamente al mondo del tuning e dell’elaborazione ed è a cadenza annuale. Come di consueto, l’evento si svolgerà presso il Las Vegas Convention Center – LVCC, 3150 Paradise Road, Las Vegas, NV 89109.



Programma e orari Salone del SEMA Show 2019

Dal 5 all’8 novembre gli orari per l’ingresso dei visitatori vanno dalle 09:00 alle 17:00. Solo l’8 Novembre l’evento chiuderà alle ore 16:00 anziché alle 17:00.

PER RAGGIUNGERE IL LAS VEGAS CONVENTION CENTER basterà usare le linee bus 108206 e DEUCE.

IL COSTO DEL BIGLIETTO è di circa 40 $, mentre chi parteciperà al salone munito di auto dovrà spendere 100$.

Novità al SEMA Show, Ford e Hyundai in prima fila

Saranno tantissime le case automobilistiche a prendere parte al SEMA Show, ma Ford e Hyundai sono pronte a dar spettacolo con le loro belve elaborate! La punta di diamante di Hyundai sarà la presentazione di una Veloster estrema, mentre Ford punta tutto sui SUV.

Hyundai Veloster Grappler off-road

IL VELOSTER DI HYUNDAI diventa off-road e tira via il suo velo, mostrando la sua anima cattiva! La sportiva hatchback si rifà il look, sfoggiando delle linee più sportive ed estreme che mai grazie al bodykit caratterizzato da appendici da fuoristrada ed un’altezza da terra maggiorata.

Il concept di Veloster Grappler monterà dei parafanghi molto più larghi che le garantiscono resistenza ai danni durante le lunghe e selvagge scalate nella natura, in più i pneumatici da fuoristrada sfoggeranno dei cerchi Method Racing. La grandezza del bagagliaio (molto piccola nella versione base) rimane invariata, ma sul tettuccio della vettura è stato aggiunto un portapacchi, capace di ospitare una ruota di scorta, a cui sono collegate una striscia di fari LED addizionali.

Il motore verrà posizionato sotto il cofano in fibra di carbonio ma non si hanno notizie ufficiali riguardo le sue caratteristiche. Probabilmente potrebbe essere lo stesso 2.0 litri TGDI della Veloster N, che sprigiona 275 cavalli di potenza.

sema show 2019 hyundai veloster
Hyundai Veloster Grappler diventa off-road

Ford punta sui SUV Escape, Explorer e Expedition

La casa dell’ellisse blu, cerca di giocarsi il tutto nel salone di casa. Nessuna Mustang o Ford GT rivisitate e rese ancora più estreme da un bodykit uscito da chissà quale folle mente, ma Ford punta a rendere estrema la semplicità dei suoi tre suv: Escape, Explorer ed Expedition.

I SUV elaborati di Ford Escape

FORD presenterà mostrerà tre concept in totale di Escape: LGE-CTS Motorsports Urban Escape, Air Design USA Escape Sport Hybrid e MAD Industries Escape.

LGE-CTS Motorsports Urban non differisce molto dalla classica versione stradale. Monta cerchi da 20″, il cofano presenta una decalcomania rappresentata da una larga striscia nera con due adesivi che costeggiano tutta la zona dei finestrini. La ghiera a nido d’ape conferisce un carattere più grintoso al modello che tuttavia rimane un po’ nell’anonimato con questa versione tuning, che tuttavia monta uno scarico sportivo della Borla.

Fors escape tuning
Ford LGE-CTS Motorsports Urban

Air Design USA Escape Sport Hybrid è estremo al punto giusto. I ragazzi di Air Design hanno saputo cogliere l’essenza giusta del SUV rendendolo spettacolare alla vista. La scelta di una vernice bicolore dona un tocco aggressivo al SUV Ford, i cerchi maggiorati da 20″ neri e le piastre paracolpi color argento donano un contrasto netto con la verniciatura bianca del mezzo. In più al suo interno è presente un frigo da viaggio!

ford suv elaborato
Ford Air Design USA Escape Sport Hybrid

MAD Industries Escape riesce in qualcosa che era impossibile fare: essere ancora più anonimo dalla prima versione tuning succitata. Un SUV tutto nero, compreso di vetri oscuranti che lo rendono il classico mezzo da FBI o CIA. Insomma di queste cose in america se ne vedono a bizzeffe, un po’ di fantasia! Cosa ha in più rispetto questi? Dei cerchi da 21 pollici, delle molle ribassate ed un porta biciclette. Un bodykit che non è così “mad”.

mad industries sema show 2019
Ford MAD Industries Escape

I SUV elaborati di Ford Explorer

Anche per Explorer, saranno tre le configurazioni totali che Ford ha deciso di mostrare al SEMA 2019, vale a dire: Blood Type Racing Explorer Hybrid, CGS Performance Product Explorer ST e Prefix Explorer.

Blood Type Racing Explorer è IL SUV. A differenza dei precedenti body-kit, i ragazzi di Blood Type Racing hanno deciso di alzare (di 1 cm) anziché ribassare il mezzo. Questo rende l’auto più scorrevole e gestibile nelle guide su sterrato in off-road, il vero habitat per cui è nato questo mezzo. Monta,ovviamente, pneumatici da sterrato e sul tetto un utile porta-sci.

sema show 2019 ford suv
Ford Blood Type Racing Explorer

CGS Performance Product Explorer ST risulta essere un’elaborazione gradevole alla vista. Il colore, scelto per questo tuning, è un delicato grigio canna di fucile che conferisce al mezzo una certa eleganza. L’eleganza si miscela bene al lato sportivo del mezzo che monta cerchi da 24″ e degli scarichi racing color nero. Non si sa se la sigla ST sia la classica che Ford monta per i suo mezzi corsaioili come Fiesta e Focus.

sema show 2019 ford explorer
Ford CGS Performance Product Explorer ST

Prefix Explorer è un nome semplice senza troppe aspettative. Questo mezzo sarà impiegato per il campionato Trans Am 2020, risulta essere abbastanza sportivo con un assetto molto ribassato ed adotta parti d’impronta sportiva, come i cerchi di 20”, i pneumatici sportivi della Michelin ed i sedili avvolgenti.

safety car sema show 2019
Ford Prefix Explorer

Due varianti, anziché tre, per Expedition. Parliamo di: MAD Industries Expedition e Good Boy Daisy LifeStyle Expedition.

MAD Industries Expedition è il SUV che fa per voi se avete l’animo da avventuriero perché questo speciale SUV elaborato monta degli speciali supporti per darvi la possibilità di montare la vostra tenda da camping sul tetto. In più equipaggia dei cerchi maggiorati da 22″ e delle sospensioni che lo rialzano di diversi centimetri da terra. Un kit particolare questo di MAD Industries.

ford suv expedition
Ford MAD Industries Expedition

Good Boy Daisy LifeStyle Expedition regala un’anima diversa al suv Expedition. I ragazzi di Good Boy Daisy, hanno cercato di conferire un’aria più da SUV da spiaggia montando un portabaule sul tetto, dei cerchi da 24″, abbassando di molto l’assetto e donandogli una colorazione blu. In più all’interno è presente un mixer.

sema show 2019 ford
Ford Good Boy Daisy LifeStyle Expedition

Mustang speciale da 700 CV ai SEMA

Le sorprese di Ford non finiscono qua, infatti ai SEMA Show 2019 sarà presente una Ford Mustang da ben 700 CV! Quest’auto è stata creata dal pilota di Nascar Ryan Blaney e dal fotografo Larry Chen.

D’ISPIRAZIONE ALLA GT40 L’auto sportiva americana in questione, è stata disegnata e renderizzata da Khyzyl Saleem, sfoggia una livrea ispirata alla decorazione in rosso, nero e bianco delle vecchie Ford GT40 della 24 Ore di Daytona del ’66.

Esteticamente non cambia molto da una normale Mustang di ultima generazione. Oltre alla livrea ispirata alla GT40, equipaggia dei cerchi Fifteen 52 Podium Podium ST da 20 pollici e sospensioni regolabili ST Suspension XTA che ribassano la carrozzeria.

ford mustang elaborata
Ford Mustang elaborata

V8 5.0 LITRI DA 700 CV La vera magia è sotto il cofano. Il motore, un V8 5.0 monta un turbocompressore Roush che le conferisce 700 CV e ben 827 nm di coppia massima – a differenza dei 450 CV e 570 nm che troviamo nella versione classica – rendendola così una musclecar col DNA da supercar. Monta poi freni ad alto rendimento Wilwood e scarichi Magna Flow.

MINIMALISMO DA NASCAR All’interno l’abitacolo è pressoché vuoto. L’auto si ispira completamente, o quasi, a quello di una vettura Nascar di cui ne acquisisce il minimalismo. Monta un cambio manuale a sei marce Ford, dei sedili sportivi NRG, il volante NASCAR e le cinture di sicurezza a sei punti; elementi che le conferiscono un animo racing le danno un aspetto solenne dal sapore profondamente racing.

FOTO le novità auto attese al SEMA Show 2019

Possiamo dire tranquillamente che se sei interessato al SEMA sarai sicuramente interessato a 2 magazine italiani che trattano la personalizzazione dell’auto a 360° per auto sportive (ELABORARE) ed off road (ELABORARE4x4).

Magazine italiano dedicato alla personalizzazione dei veicolo off road fuoristrada
Magazine italiano dedicato alla personalizzazione dell’auto e performaces

Magazine italiano dedicato alla personalizzazione dei veicolo off road fuoristrada
Magazine italiano dedicato alla personalizzazione dei veicolo off road fuoristrada

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Gruppo Telegram di newsauto.it

Commenta

Tags

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato.
Close
Close