Citroën Auto e Moto D’Epoca 2016

Citroën è presente ad Auto e Moto d’Epoca 2016 di Padova con la 2CV e la Méhari, insieme alla Nuova C3. Modelli che nella storia Citroe¨n 2CV hanno incarnato la filosofia "Osare per essere differenti".

11 ottobre, 2016 - Padova (Italia)

Essere diversi è da sempre una caratteristica dei veicoli Citroën, una diversità che nasce sui tavoli dei progettisti e che è dovuta a un’abitudine dei tecnici del Double Chevron: partire da un foglio bianco. La Citroën 2CV è il manifesto di questa filosofia: nata nella seconda metà degli anni ‘30 per motorizzare l’Europa e commercializzata dopo la seconda guerra mondiale, ha portato una ventata di ottimismo nel mondo dell’automobile. La sua naturale carica di simpatia è in gran parte frutto di un design intelligente e funzionale, pensato per soddisfare le esigenze di chi avrebbe usato quell’auto quotidianamente, trasportando un paniere di uova, cinquanta chili di patate o tre figli a scuola tutte le mattine. Quindi sedili comodissimi, realizzati con semplici elastici in gomma. Portiere ampie che si aprono a novanta gradi per un accesso confortevole, un padiglione così alto che si può entrare, uscire ed anche abitare l’auto con in testa un cappello di paglia, utile per ripararsi dal sole quando si decide di viaggiare con la capote completamente aperta.citroen-2cv-soleil-padova-2016-1

Salone di Padova 2016 Citroën 2CV – Le prime 2CV iniziarono a far parte del panorama francese e poi europeo già nei primissimi anni ‘50. Il loro motore di 375cc permetteva di percorrere cento chilometri con tre litri di benzina, la manutenzione era ridotta al minimo e le caratteristiche di frenata e tenuta di strada della piccola Citroën erano di assoluto rilievo, tanto da risultare attuali anche nel 1990, quando il 27 luglio la 2CV uscì di scena dopo oltre 42 anni di produzione ininterrotta che hanno segnato in modo indelebile la storia dell’automobile. L’auto esposta a Padova è la 2CV Soleil, un esemplare unico realizzato nel 2015 da Citroën Italia in collaborazione con Serge Gevin, l’autore delle serie speciali più famose della 2CV, come la Spot, la Charleston e la Dolly. Da questa incredibile avventura a due cilindri contrapposti, sono nate anche molte altre vetture Citroën che hanno mantenuto le caratteristiche fondamentali della piccola 2CV declinandone altre su diversi registri.citroen-2cv-soleil-padova-2016-2

Salone di Padova 2016 MÉHARI – Tra le più celebri certamente troviamo la Méhari: il fuoristrada di plastica pensato dal geniale inventore Roland de la Poype, fondatore della SEAB, l’azienda di materie plastiche che già lavorava per Citroën. De la Poype ebbe l’idea di rivestire il versatile telaio della 2CV con una carrozzeria interamente realizzata in ABS, un materiale elastico e resistente, naturalmente colorato con tinte ispirate all’avventura. Nel maggio del ‘68, mentre a Parigi la contestazione studentesca scriveva la Storia, a Deauville Citroën riscrisse quella del divertimento su quattro ruote, presentando Méhari (dal nome di una razza di dromedari capaci di attraversare i deserti) capace di diventare due, quattro posti, pick-up, cabriolet, torpedo, berlina e quanto altro potessero suggerire la fantasia e le necessità del proprietario e la sua incredibile capote modulare. A due o quattro ruote motrici, Méhari ha fatto di tutto: dalla seconda auto al mare al veicolo di tutti i giorni in città o in campagna, dall’attraversamento dei deserti in missioni scientifiche all’auto medica nella Parigi-Dakar, unico veicolo per leggerezza e aderenza capace di soccorrere chi si fosse infortunato nei mari di sabbia del Sahara o dell’Hoggar.citroen-2cv-mehari-padova-2016

Salone di Padova 2016 NUOVA C3 – La versione esposta a Padova riprende la livrea sbarazzina della serie speciale “Azur”, bianca e blu, a suo agio a St.Tropez o sulle cime dell’Himalaya. Questo spirito innovatore, fatto di idee creative e di una costante ricerca del comfort e del benessere a bordo, ha portato all’ultima realizzazione di Citroën, presentata in anteprima al salone di Padova. La storia di Citroën di arricchisce di un nuovo capitolo: arriva Nuova C3, l’auto che completa il percorso iniziato con la 2CV nel 1948 e che riscrive i codici del mercato con freschezza e ottimismo reinventando un best-seller che ha venduto oltre 3,5 milioni di esemplari dal 2002.Citroen_C3_2016_Prime_Foto_Presentazione_126

– Clicca per 33^ Salone Auto e Moto d’Epoca

Tutto su Eventi

Tutto su Saloni

Tutto su AUTO STORICA

Tutto su Padova

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV