Auto Classiche & StoricheFotogallery

Concorso Villa d’Este 2021, l’eleganza ed il lusso vince a Cernobbio

La Ferrari 250 GT TDF Coupè Pininfarina del 1956 è stata eletta "Best of Show" al Concorso di Eleganza Villa d'Este 2021. A Cernobbio hanno sfilato oltre 50 auto in rappresentanza di otto decenni.

La Ferrari 250 GT del 1956 ha trionfato nel Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021, patrocinato da BMW presso il Grand Hotel Villa d’Este e nel parco di Villa Erba a Cernobbio, sul Lago di Como. L’auto storica di Maranello è stata eletta “Best of Show” 2021.

Sabato 2 ottobre la Lancia Dilambda del 1930 di Filippo Sole si è aggiudicata la “Coppa d’Oro” grazie al referendum pubblico tra i partecipanti

Ferrari 250 GT vince il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021

Durante il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021 il premio principale “Best of Show”, assegnato dalla Giuria del Concorso, è stato vinto lo statunitense Brian Ross che ha presentato una Ferrari 250 GT TDF Coupé Pinin Farina del 1956.

Ferrari 250 GT TDF Coupé Pininfarina Best of Show al Concorso di Eleganza Villa d’Este 2021
La Ferrari 250 GT TDF Coupé Pininfarina è stata eletta Best of Show al Concorso di Eleganza Villa d’Este 2021

A Cernobbio hanno sfilato circa 50 auto fra le più belle appartenenti a otto decenni e suddivisi in altrettante classi. La più bella è stata la vettura di Maranello spinta dal V12 da 3 litri di cilindrata, che eroga 240 cavalli. Inoltre l’auto vincitrice si caratterizza dal robusto telaio in acciaio multitubolare, con carrozzeria in alluminio, concorre alla qualità del suo handling.

Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021 di Cernobbio

Il Concorso di eleganza Villa d’Este, patrocinato da Bmw Classic, si è svolto nel weekend da venerdì 1 a domenica 3 ottobre 2021 nella splendida location di Cernobbio, nei giardini del Grand Hotel sul lago di Como.

I modelli sono stati divisi in otto classi che mettono in luce le interpretazioni più emozionanti e attraenti della storia dell’automobile. Classe A – Stile del XX secolo: da Touring Torpedo a Racy Roadster. Classe B – Sviluppo del tema: spazio, ritmo e grazia. Classe C – Showdown Showdown: Gran Bretagna e Germania combattono per la supremazia del lusso. Classe D – Granturismo all’Italiana: alla ricerca della formula GT perfetta. Classe E – Big Band dagli anni 40 ai fantastici anni 80: cinque decenni di gare di resistenza. Classe F – Una passione per la perfezione: festeggiamo i 90 anni di Pininfarina. Classe G – La nascita della Supercar: punti di riferimento in stile latino e infine la Classe H – La prossima generazione: le hypercar degli Anni 90.

Lancia Dilambda del 1930 è “Coppa d’Oro” al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este 2021
Lancia Dilambda del 1930 è “Coppa d’Oro” al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021

Oltre alla vittoria della Ferrari successo anche per la Lancia Dilambda del 1930 di Filippo Sole, vincitrice del prestigioso riconoscimento “Coppa d’Oro”.

Lamborghini Countach LP 500 al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021

Fra i modelli che più hanno caratterizzato quest’edizione del Concorso Villa d’Este c’è sicuramente la Lamborghini Countach LP 500. Il concept che è una ricostruzione del modello leggendario del 1971, eseguita dal Polo Storico di Automobili Lamborghini, che ha richiesto oltre 25.000 ore di lavoro per conto di un importante collezionista.

Nel marzo del 1971, al Salone dell’Automobile di Ginevra, Lamborghini ha presentato la sua “idea car”, la LP 500 Countach, erede della leggendaria Miura. Dopo tre anni di sviluppo la LP 500 venne sacrificata nelle prove di crash test nel marzo del 1974 per poi scomparire.

Il concept Lamborghini Countach LP 500 esposto al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este 2021
Il concept Lamborghini Countach LP 500 esposto al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021

Alla fine del 2017 un importante cliente Lamborghini, appassionato di auto d’epoca, chiese al Polo Storico se esisteva la possibilità di realizzare una ricostruzione della Countach LP 500, un modello leggendario e conosciuto solo grazie alle foto dell’epoca. L’auto è stata ricostruita in ogni singolo particolare, anche grazie al supporto della Fondazione Pirelli nel mettere a disposizione il materiale storico conservato nei loro archivi per ricreare i pneumatici che erano montati sul modello originale della LP 500.

I lavori sono cominciati dal telaio scatolato a struttura mista, completamente diverso da quello tubolare delle Countach che seguiranno. Oltre a ridisegnarlo fisicamente, il Polo Storico ha dovuto decidere con quale sistema di lavoro costruirlo, per rispettare le metodologie di produzione dell’epoca.

Pirelli ha ricreato i pneumatici originali del 1971

Stessa procedura per la carrozzeria, per la cui analisi e definizione sono stati impiegati svariati strumenti tecnologici moderni. Arrivati alla fase di battitura della lamiera, la tecnologia ha lasciato il posto al sistema tradizionale italiano, con il battilastra, la sua arte ed i suoi utensili. Un processo analogo è stato seguito anche per gli interni, che includono la strumentazione diagnostica luminosa, così come mostrata sul prototipo del 1971.

Per tutti i componenti meccanici sono stati utilizzati pezzi di ricambio originali Lamborghini o a componenti dell’epoca restaurati o, in mancanza, alla completa ricostruzione.

Vista posteriore del concept Lamborghini Countach LP 500
Vista posteriore del concept Lamborghini Countach LP 500

Per la parte di ricostruzione storica del design originale, il Polo Storico si è rivolto al Centro Stile Lamborghini, partendo dalle pubblicazioni dell’epoca, da immagini su fogli omologativi e da altro materiale recuperato dal Polo Storico. Per la scelta del colore è stato scelto il Giallo Fly Speciale, facendo riferimento agli archivi della PPG.

Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021 le altre auto

Oltre alla leggendaria Countach LP 500 al Concorso Vila d’Este c’erano anche altre auto uniche, come la Bugatti Centodieci, la Pininfarina Battista, l’Hispano Suiza Cermen in versione “Boulogne”. Fra le hypercar degli anni ’90 c’erano la Isdera Commendatore 112i, la Ferrari F50, la McLaren F1, la Porsche 993 GT1 e la Mercedes CLK GTR AMG.

La spettacolare selezione di Villa d’Este è stata completata anche dalle vetture Fuori Concorso, ovvero 35 auto con motore Turbo prodotte dagli anni ’70 fino al 2000. Tra queste c’erano la rara Porsche 956 Group C, di proprietà del Museo Porsche, il prototipo della Bugatti EB 110 SS e la Lancia ECV2 (Experimental Vehicle).

Prototipo Lancia ECV2 Rally
La Lancia ECV2 doveva correre nel Mondiale Rally del 1988

Quello di Villa d’Este era l’unico esemplare unico al mondo portato da FCA Heritage, costruito nel 1988 per correre nel Mondiale Rally ma subito accantonata a causa del cambio di regolamento.

L’auto più costosa al mondo a Villa d’Este

Al concorso di Villa d’Este ha debuttato anche l’auto più costosa al mondo ovvero la Rolls-Royce Boat Tail, da 23 milioni d’euro, ispirata dalla Rolls-Royce Phantom II Boattail Tourer del 1932. Un po’ auto ed un po’ barca è stata realizzata su commissione da un ricco cliente, che ha voluto rimane anonimo.

Rolls-Royce Boat Tail l'auto più costosa al mondo
Rolls-Royce Boat Tail con i suoi 23 milioni di euro di valore è l’auto più costosa al mondo

All’occhio balza la coda ispirata al mondo della nautica, che ricorda il ponte di una nave e “nasconde” un frigo pensato per la conservazione al fresco delle bottiglie di champagne.

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 Tutte le news dal mondo delle auto storiche

👉 Aggiornamenti su EVENTI MOTORI

Se sei appassionato di auto storicje, ti consigliamo di non perdere in edicola l’ultimo numero del magazine ELABORARE CLASSIC (ORDINA ON LINE) i cui arretrati puoi trovare comodamente sullo SHOP.

Elaborare Classic, magazine dedicato alle auto classiche sportive e da corsa
Elaborare Classic, magazine dedicato alle auto classiche sportive e da corsa

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto