GUIDE CONSIGLI AUTOPNEUMATICI

Pneumatici auto, cosa controlla la Polizia Stradale

Pneumatici auto non a norma e sicurezza stradale in vista dell’estate, all’interno del progetto Vacanze Sicure di Assogomma sono state controllate già oltre 13.500 auto.

Attenzione allo stato dei pneumatici auto, in vista dellesodo estivo perché a maggio sono ripresi i controlli della Polstrada focalizzati proprio sullo stato delle gomme. Si tratta delle verifiche di routine sui pneumatici che rientrano nella campagna “Vacanze Sicure 2022” promossa da Assogomma e Polizia Stradale. L’iniziativa ha interessato principalmente le strade dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia, passando per la Lombardia, l’Emilia Romagna, la Campania e il Molise.

Controlli Polizia Stradale sui pneumatici

Sullo stato dei pneumatici cosa controlla la Polizia Stradale? Gli agenti da maggio 2022 hanno effettuato oltre 13.500 vetture controllate da Nord a Sud, da Est a Ovest. L’indagine si è soffermata sullo stato delle gomme delle automobili e le loro possibili avarie ed irregolarità ovverosia la corretta omologazione, la corrispondenza dei parametri dimensionali e prestazionali riportati nella carta di circolazione, l’eventuale presenza di tagli e/o danneggiamenti visibili ad occhio nudo, ecc.

I controlli della Polizia Stradale da maggio si sono concentrati sullo stato dei pneumatici

I controlli della Polstrada si sono concentrati anche sulla profondità del battistrada che sulle automobili deve essere come minimo di 1,6 mm, su eventuali danni apparenti e gli agenti procedono ad un controllo documentale per accertare che i pneumatici montati corrispondano a quelli indicati ed ammessi nella carta di circolazione.

Richiamo all’attenzione sullo stato del pneumatico

Lo scopo di questa campagna è stato quello di richiamare l’attenzione sui pneumatici auto, il più importante punto di contatto fra un veicolo e la strada. Il loro ruolo è fondamentale soprattutto per quanto riguarda la sicurezza stradale, perché un pneumatico in cattive condizioni o non adatto al veicolo che si guida può diventare pericoloso.

Controllo usura pneumatico auto
I pneumatici auto sono il primo e più importante punto di contatto fra un veicolo e la strada

Spesso si tende a sottovalutare l’importanza delle gomme in relazione alla stagione in cui si utilizzano (gomme estive d‘inverno e invernali durante la bella stagione). O ancora peggio alcuni automobilisti guidano auto che hanno un equipaggiamento disomogeneo, cioè gomme diverse sugli assi: invernali davanti ed estive dietro o viceversa.

Quali sono i rischi a viaggiare con pneumatici lisci, vecchi e non omologati

Un fattore di rischio per la guida è rappresentato da pneumatici lisci, vecchi e non omologati. Purtroppo la crisi economica non aiuta in questo senso e si ripercuote sulle nostre strade dove circolano auto abbastanza datate. Sulle strade italiane infatti ci sono circa 53,1 milioni di veicoli di cui 39,8 milioni di vetture con un’età media di 12 anni e 3 mesi, ma sono quasi il 60% quelle con oltre 10 anni di età e purtroppo queste percentuali sono in continuo peggioramento. L’età media del campione di vetture controllate è più giovane della media nazionale e si attesta a 9 anni e 10 mesi, quindi dovrebbe mostrare una migliore condizione.

Polizia stradale controllo pneumatici posto di blocco
In Italia circolano quasi 40 milioni di vetture con un’età media di 12 anni e 3 mesi

Nelle regioni oggetto di indagine sono immatricolate 17 milioni di vetture pari al 43,5% del totale nazionale (Fonte Aci 2021). I dati dell’indagine confermano che con l’aumentare dell’età dei veicoli crescono anche le mancate revisioni, i danneggiamenti dei pneumatici sulle spalle e le disomogeneità per asse: vale a dire che più è vecchio un veicolo quanto maggiore sono queste sue non conformità. I pneumatici lisci, invece, sono una costante che si attesta mediamente al 9% per tutte le età dei veicoli controllati. I veicoli con meno di dieci anni presentano problemi ai pneumatici (ivi compresa la mancata revisione) in un controllo su quattro (il 25% del campione). Per i veicoli con oltre dieci anni di anzianità la percentuale sale a circa il 40% del campione, cioè due auto su cinque.

Vacanze Sicure 2022 Assogomma e Polstrada

I controlli della Polstrada all’interno della campagna Vacanze Sicure 2022 sono stati finalizzati proprio a sensibilizzare gli automobilisti ad un’attenzione maggiore sullo stato dei pneumatici delle loro auto. Dal 2011 ad oggi sono stati controllati nell’ambito della Campagna Vacanze Sicure quasi 100.000 veicoli. A fronte di 1 veicolo con pneumatici non conformi nel 2011 oggi ce ne sono 3,5.

I veicoli con equipaggiamento non omogeneo sono quasi il 5% del campione. Si tratta di quelle automobili che montano pneumatici di marche o modelli diversi sullo stesso asse oppure sono equipaggiate con due pneumatici invernali sull’asse trattivo e due estivi al posteriore, il cosiddetto equipaggiamento misto. Queste disomogeneità sono equamente distribuite ed hanno rappresentato rispettivamente circa il 2,5% del campione.

I danneggiamenti visibili ad occhio nudo sono stati presenti nel 5,4% del campione complessivo con quasi il raddoppio dell’analoga non conformità rilevata negli anni precedenti nei medesimi territori. Si è trattato di ernie o tagli profondi che possono essere l’anticamera di un cedimento strutturale del pneumatico, ovverosia lo scoppio. Questa casistica è da attenzionare soprattutto in estate quando le temperature esterne sono particolarmente elevate, il manto stradale è rovente e le vetture sono gravate da un carico di passeggeri e bagagli.

limite di usura pneumatici auto strumento per il controllo
Il limite di usura sulle auto previsto dalla legge è di 1,6 mm

Le vetture fermate che presentavano pneumatici senza l’omologazione sono state circa il 3% del totale. Si è trattato di una non conformità particolarmente grave che, oltre ad una sanzione pecuniaria, prevede la possibilità del ritiro della carta di circolazione e la mandata in revisione del veicolo. In tutte le regioni indagate i dati di non omologazione di quest’anno sono nettamente più alti rispetto agli stessi dati riscontrati nella stessa regione nelle ultime edizioni.

Pneumatici auto non a norma, cosa dice la legge?  

Lo stato delle gomme è regolato dall’articolo 79 del Codice della Strada, che si riferisce all’efficienza dei veicoli a motore e loro rimorchi in circolazione. Le prescrizioni tecniche sono contenute nel regolamento (D.P.R. 495/92): la legge dice che il limite legale di profondità degli intagli principali del battistrada deve essere di almeno 1,60 mm per autoveicoli, di 1,00 mm per i motoveicoli e di 0,50 mm per i ciclomotori. Inoltre il battistrada con disegno a rilievo deve essere ben visibile su tutta la sua larghezza e su tutta la circonferenza della gomma.

cambio gomme invernali gommista
Dal 16 maggio al 14 ottobre è vietata la circolazione con pneumatici invernali di tipo M+S

Guidare con pneumatici non a norma, oltre ad essere pericoloso, comporta anche una sanzione amministrativa che va da 85 a 338 euro più la perdita di due punti della patente. In caso di controlli della Polstrada, anche in base alle condizioni atmosferiche o della strada, l’agente che rileva l’irregolarità può anche obbligare il conducente ad interrompere la marcia. La legge dice anche che si devono montare solo pneumatici la cui misura sia indicata nella carta di circolazione. In questo caso i trasgressori rischiano una multa salata che va da 422 a 1.695 €, il ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di revisione dell’auto.

Polizia stradale posto di blocco
I controlli della Polstrada ci sono stati sulle strade di Piemonte, Marche, Toscana, Lazio, Umbria e Puglia

Inoltre dal 16 maggio al 14 ottobre sulle nostre strade è vietata la circolazione con pneumatici invernali di tipo M+S, che hanno un codice di velocità più basso rispetto a quello riportato sulla carta di circolazione. Questo tipo di infrazione può essere sanzionata con una multa e con il fermo dell’auto.

Pneumatici auto, come comportarsi

  • Acquistare pneumatici omologati, adatti al periodo stagionale e possibilmente di marche note. Evitare l’acquisto di pneumatici usati e soprattutto riscolpiti (intagliati ulteriormente per aumentarne la durata), la cui vendita è vietata.
  • Controllare sempre se le gomme corrispondono alla carta di circolazione verificando che i pneumatici montati abbiano le giuste dimensioni e prestazioni previste dal veicolo.
  • Rivolgersi per la manutenzione a gommisti professionali specializzati che dispongano di insegne ben visibili, possibilmente verificando che siano iscritti in Camera di Commercio nella specifica categoria che identifica la professione di gommista (ATECOFIN codice 45 20 40).
  • Dopo l’acquisto è bene sempre verificare che sullo scontrino fiscale siano riportati separatamente l’importo riferito ai beni acquistati dalla prestazione di servizio (montaggio, equilibratura, ecc.). Verificare anche che sullo scontrino sia indicato, sempre separatamente, il contributo ambientale per ogni pneumatico da smaltire.
  • Accertarsi, all’atto del ritiro della vettura che il sensore di pressione, se esistente, sia funzionante.
  • Ricordarsi che il montaggio “fai da te” è vietato per legge.
  • Il controllo sul gonfiaggio delle gomme andrebbe eseguito una volta al mese e a freddo. Per effettuare quest’operazione conviene rivolgersi sempre ad un gommista che dispone di manometri tarati.
  • Disporre dello scontrino fiscale che certifica l’acquisto è importante per far valere la garanzia legale di 24 mesi dalla data di acquisto, che deve essere fatta valere nei confronti del venditore, cioè il gommista e non del produttore. Chi non dispone dello scontrino, non è in grado di dimostrare quando e da chi ha acquistato il bene e quindi non può vantare alcuna garanzia.
  • Gli acquisti on line seguono la stessa regola.
  • Prezzi bassi, per quanto riguarda il prodotto e il servizio, spesso nascondono gomme e prestazioni di scarsa qualità, in termini di durata e di sicurezza stradale.
Tutto sui pneumatici invernali e 4 stagioni

Potrebbe interessarti (anzi te consiglio):

👉 Obbligo pneumatici invernali

👉 Data cambio gomme invernali/estive

👉 Pneumatici M+S, marcatura fiocco di neve

👉 Pneumatici invernali vs estivi, test neve e ghiaccio

👉 Pneumatici invernali vs all seasons vs catene

👉 Test pneumatici invernali

👉 Bonus pneumatici di 200 euro

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Marco Savo

Classe 1983, giornalista, grandissimo appassionato di motori e calcio... !

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto