911Tuning

Porsche 997 Turbo Gulf tuning by Cam Shaft

Porshe 997 Turbo. La tedesca Cam Shaft ha allestito questa pregevole elaborazione, storica livrea Gulf nella veste estetica e motore potenziato da 480 a 650 CV grazie a un power-kit firmato 9ff

Porsche 911 Turbo Gulf. Esattamente nel 1963, nasceva il modello più importante della Casa tedesca, la 911. Qualcuno puntualizza che tra la capostipite e l’erede attuale le differenze sono abissali, e sostenere che si tratta della stessa auto è una forzatura. In realtà è solo il concetto di base ad essere rimasto immutato e, nel caso della 911, ciò è evidente nonostante l’inevitabile evoluzione nel corso di ben 5 decenni. Tale concetto prevede un’architettura particolare per una sportiva, per via del motore disposto a sbalzo sull’asse posteriore in totale antitesi (salvo rari casi) con le ben più utilizzate collocazioni posteriore/centrale e anteriore delle rivali odierne e passate.
Porsche 911 Turbo Gulf vista frontale
Per festeggiare i 50 anni della 911, il tuner tedesco Cam Shaft ha dato vita all’elaborazione di queste pagine con pregevoli risultati a livello estetico e meccanico. La base è quella della versione 997 Turbo Coupé prima serie, dotata di 480 CV e costruita dal 2006 al 2009, vestita nell’occasione con la livrea Gulf azzurro/arancio della celeberrima 917 dominatrice del Campionato Internazionale Marche nel triennio 1969-’71 e potenziata fino 650 CV. Ecco in dettaglio le peculiarità dell’intervento di tuning.

Porsche 911 Turbo Gulf carrozzeria e interni

La carrozzeria della 911/997 Turbo Coupé, elaborata dalla Cam Shaft, è rimasta inalterata rispetto alla vettura di derivazione, nel senso che non è stato previsto il montaggio di alcun kit estetico. Una decisione deludente e saggia al contempo, poiché se da un lato non soddisfa le aspettative più estreme, dall’altro non appesantisce la fisionomia di un’auto già molto aggressiva in veste standard. L’intervento del tuner, quindi, si è limitato all’adozione della tipica livrea bicolore azzurro/arancio delle racing-car Gulf tra cui la 917 di cui sopra. Un modo simbolico ma assai efficace di celebrare il cinquantenario della 911, la più longeva Porsche di sempre. La nuova livrea Gulf è stata realizzata tramite wrapping con risultati davvero mirabili per effetto estetico complessivo ed esecuzione.
Porsche 911 Turbo Gulf vista dettagli
Per chi la volesse adottare sulla propria 911, il costo dell’operazione è di 2.800 Euro per la sola pellicola esterna, ma con un sovrapprezzo di 700 Euro è possibile rivestire anche l’interno dei vani porte che altrimenti manterrebbero il colore della verniciatura di fabbrica. Completa il tuning esterno l’impiego di un set di ruote OZ Ultraleggera con finitura nera nelle medesime misure di quelle standard da 19” ma, come recita in modo inequivocabile il loro nome, di peso non poco inferiore. L’abitacolo non registra interventi di sorta, salvo l’eliminazione dei sedili posteriori con ulteriore risparmio sulla bilancia. Tuttavia i clienti potranno stilare secondo i gusti personali una lista di modifiche che il tuner provvederà ad approntare in proprio o presso fornitori esterni.

Porsche 911Turbo Gulf meccanica

Il tuning del comparto meccanico verte principalmente sul potenziamento del 3.6 “flat-six” da 480 CV ospitato dalla 997 Turbo d’origine. La Cam Shaft non è intervenuta direttamente, ma si è avvalsa di un power-kit realizzato dalla 9ff, noto tuner tedesco specializzato in elaborazioni su base 911. In seguito all’intervento, il 6 cilindri boxer sovralimentato tramite due turbine a geometria variabile arriva ad erogare 650 CV, mantenendo la necessaria affidabilità. Nella scheda tecnica a parte sono elencate le parti del motore che hanno registrato modifiche e i nuovi dati prestazionali. Tra di essi spicca la coppia massima passata da 620 a ben 800 Nm; tuttavia tale quota non è quella massima ottenibile ma è stata opportunamente limitata per salvaguardare gli organi di trasmissione. In pratica, senza tale intervento, gli ingranaggi del cambio manuale a 6 marce avrebbero rischiato di sgretolarsi in breve tempo!
Porsche 911 Turbo Gulf vista laterale
Sulla successiva versione della 997 Turbo presentata nel 2009, oltre al nuovo propulsore 3.8 ad iniezione diretta da 500 CV, era presente anche il nuovo ed evoluto cambio automatico/sequenziale PDK 7 marce a doppia frizione ma tant’è, la prima serie poteva disporre unicamente di cambio manuale. Un must essenziale per gli entusiasti della guida sportiva più genuina e ormai obsoleto per chi antepone il progresso alla tradizione. La preparazione ha riguardato anche il peso che, grazie alle ruote più leggere, all’abolizione delle sedute posteriori e ad ulteriori modifiche, ha conseguito un calo di ben 65 kg con indubbi vantaggi nella guida sportiva. Ad essa contribuiscono inoltre un nuovo assetto regolabile a ghiera marchiato Bilstein e i dischi freni in carboceramica presenti nella lista optional Porsche, montati in luogo di quelli standard in ghisa.

I numeri della Cam Shaft – Porsche 997 Turbo Gulf

2013 – Anno di realizzazione
650 – CV di potenza
800 – Nm di coppia
1.520 – Kg di peso
3,16 – Rapporto peso/potenza
65 – Kg di alleggerimento
3,7 – Secondi da 0 a 100 km/h
6 – Secondi da 100 a 200 km/h
20,3 – Secondi da 100 a 300 km/h

Porsche 911/997 Turbo Coupé (MY 2006)

Motore: a benzina, posteriore a sbalzo, 6 cilindri contrapposti (boxer), cilindrata 3.600 cc (alesaggio x corsa 100,00 x 76,4 mm), potenza max 480 CV (353 kW) a 6.000 g/m, coppia max 63,2 kgm (620 Nm) a 5.000 g/m – 69,3 kgm (680 Nm) con overboost – basamento e testate in alluminio, 2 alberi a camme in testa per bancata, 4 valvole per cilindro, fasatura variabile VarioCam Plus, 2 turbocompressori a geometria variabile con intercooler, iniezione sequenziale multipoint
Cambio: manuale a 6 marce. Rapporti I) 3,82:1; II) 2,14:1; III) 1,48:1; IV) 1,18:1; V) 0,97:1; VI) 0,79:1; rapp. finale al ponte 3,44:1
Trazione:Integrale permanente con frizione a lamelle, controlli elettronici di trazione ASR e stabilità PSM
Ruote: in lega leggera, ant. 8,5Jx19”, post. 11,5Jx19”, pneumatici ant. 235/35 ZR19, post. 305/30 ZR19
Corpo vettura: coupé, 2 volumi, 2 porte, 2+2 posti
Sospensioni: indipendenti sulle 4 ruote, ant. tipo McPherson, post. a bracci multipli, ammortizzatori bitubo a gas, gestione elettronica assetto PASM
Freni: a disco in ghisa autoventilanti/forati sulle 4 ruote (diametro ant./post. 350 mm), dischi in carboceramica optional
Sterzo: a cremagliera con servocomando idraulico
Dimensioni e pesi: lungh. 4,45 m, largh. 1,85 m, alt. 1,30 m, peso 1.585 kg, serbatoio 67 litri, bagagliaio 295 dm³ (ant.+post.)
Prestazioni: velocità max 310 km/h, accelerazione 0-100 km/h 3,9 s, rapp. peso/potenza 3,30 kg/CV
Consumi (dichiarati): urbano 5,3 km/l, extraurbano 10,5 km/l, misto 7,8 km/l
Prezzo: 140.000 Euro (optional esclusi)

Cam Shaft – Porsche 997 Turbo Gulf

Stesse caratteristiche della Porsche 911/997 Turbo Coupé con le seguenti modifiche:
Motore: aggiornamento centralina elettronica, modifica regolatore pressione benzina, intercooler maggiorato, filtro aria sportivo, nuovo impianto di scarico, potenza max 650 CV (478 kW), coppia max 81,5 kgm (800 Nm)
Ruote: OZ Ultraleggera, ant. 8,5Jx19”, post. 11,5Jx19”, pneumatici ant. 235/35 ZR19, post. 305/30 ZR19
Sospensioni: assetto regolabile a ghiera Bilstein
Corpo vettura: wrapping esterno con livrea Gulf azzurro/arancio
Freni: dischi in carboceramica autoventilanti/forati (optional Porsche)
Dimensioni e pesi: peso 1.520 kg
Prestazioni: velocità max N.D., accelerazione 0-100 km/h 3,7 s, rapp. peso/potenza 3,16 kg/CV
Prezzi: Tuning meccanico n.d. – Wrapping esterno da 2.800 a 3.500 Euro

 

Tags

Giorgio Zehnder

Da piccolo mi piacevano le auto e disegnare. Da grande, per vivere, scrivo di auto e disegno motoryacht, sono un uomo fortunato...

Articoli Simili

Close