Serie 2Tuning

BMW M2 CSR Tuning Lightweight Performance

BMW M2 CSR by Lightweight Performance vanta performance devastanti, 600 CV sotto il cofano e una drastica cura dimagrante al carbonio.....

BMW M2 CSR elaborata dalla tuning-house tedesca Lightweight Performance. Obiettivo non nascosto della trasformazione? Semplice: quello di fare della già grintosa M2 Coupé una “bomba” capace di infastidire la più performante versione della sorella maggiore M4, la velocissima GTS accreditata di ben 500 CV. La ricetta adottata è stata chiara fin dall’inizio poiché, essendo identica la base motoristica delle due vetture, sarebbe stato sufficiente potenziare il 3.0 biturbo da 370 CV della M2 stock e alleggerirne drasticamente il peso per raggiungere lo scopo. Facile a dirsi, un po’ meno a farsi, ma il risultato è stato pienamente raggiunto come si può notare dalle belle immagini dell’auto finita. Da sottolineare inoltre che la M2 CSR, concepita in modo specifico per i track day o i time attack in pista, è omologata anche per l’uso stradale come da certificazione TÜV. Per quanto riguarda invece il costo della vettura è arduo indicare una cifra precisa, poiché dipende dalle molte varianti disponibili in sede di configurazione; tuttavia sul website c’è un listino prezzi per singolo componente.

BMW M2 CSR Tuning Lightweight Performance – Carrozzeria e interni

Come accennato, uno degli obiettivi prefissati per aumentare le prestazioni dell’auto è stato la diminuzione del peso. A lavoro finito, l’ago della bilancia si è arrestato a 1.370 kg contro i 1.570 kg della vettura di serie, ossia ben 200 kg in meno. Un dato davvero notevole scaturito dall’impiego di un body-kit in leggerissimo carbonio realizzato sottovuoto in autoclave. Gli elementi che lo compongono sono: cofano motore con inedita presa d’aria, splitter sottoparaurti frontale, flap sottoporte, cover specchi laterali, copertura del tetto, diffusore aria posteriore, nolder bordo baule e alettone di coda regolabile. Ad esso si aggiunge un ulteriore inside-kit in carbonio, atto a rimpiazzare numerosi arredi e pannellature interne di consistenza e peso ben maggiori. A ciò si aggiungono cristalli laterali e lunotto in sottile policarbonato, nuove ruote ultraleggere forgiate da 19” e una serie di dettagli e finiture sempre orientate al risparmio di peso, come nel caso dei sedili con scocca in carbonio completi di cinture racing e rivestiti in Alcantara antiscivolo. Infine, un inedito rollbar a gabbia ha preso il posto del non più necessario divano posteriore reso, di fatto, inutile dalla sportivissima modalità di utilizzo dell’auto. Il risultato di questa drastica cura dimagrante è davvero appagante dal punto di vista estetico, ma quel che più conta decisamente efficace in termini di un concreto incremento prestazionale.
BMW M2 CSR vista frontale

BMW M2 CSR Tuning Lightweight Performance – Meccanica

Inutile girarci troppo intorno, con la M2 CSR il tuner ha voluto creare una M4 GTS in scala ridotta. Già, perché se la M4 Coupé di serie fornisce 530 CV e la supersportiva versione GTS 500 CV, la M2 CSR di queste pagine sfiora i 600 CV, ossia ben 230 CV in più dei 370 CV della versione di fabbrica. In buona sostanza, in entrambe le vetture stiamo parlando del medesimo 6 cilindri 3.0 biturbo sviluppato e messo a punto in base alle specifiche finalità dei mezzi a cui è destinato. È curioso semmai notare che in un primo step di elaborazione il tuner ha ottenuto circa 630 CV dai 370 CV di partenza, ma in seguito ha preferito limitare la cavalleria a circa 600 CV per motivi di sicurezza…! Gli ambiti su cui è intervenuto per ottenere tale risultato riguardano la nuova mappatura della ECU con spostamento dello speed-limiter, la modifica dei due turbogruppi e dei relativi intercooler, l’impiego di filtri aria sportivi, l’installazione del sistema di “iniezione d’acqua” presente sulla M4 GTS e l’adozione di un nuovo impianto di scarico ad alte prestazioni realizzato in titanio. Le prestazioni dichiarate dopo la trasformazione indicano una punta velocistica di circa 330 km/h; ovviamente, per gestire simili performance, sono state adeguate altre componenti meccaniche come impianto frenante e assetto. Il primo, al pari dell’iniezione d’acqua di cui sopra, è stato “rubato” alla M4 GTS e consiste in quattro enormi dischi in carboceramica azionati da potenti pinze fisse a sei e quattro pistoni. Per quanto riguarda invece il comparto sospensioni, il tuner si è avvalso della collaborazione con la Bilstein che, nello specifico, ha messo a punto un assetto ClubSport personalizzato, in aggiunta ad altre possibili soluzioni a scelta dei clienti.
BMW M2 CSR motore

I numeri della Lightweight Performance

2017 – Anno di presentazione
598 – CV potenza max
737 – Nm coppia max
1371 – Kg peso
2,29 – Rapp. peso/potenza
328 – Km/h velocità max

BMW M2 Coupé

Motore: a benzina, anteriore/longitudinale, 6 cilindri in linea, cilindrata 2.979 cc (alesaggio x corsa 84,0 x 89,6 mm), potenza max 370 CV (272 kW) a 6.500 g/m, coppia max 465 Nm (47,4 kgm) a 1.400 g/m, 2 alberi a camme in testa, 4 valvole per cilindro, doppio variatore di fase, alzata valvole variabile, turbocompressore TwinScroll con intercooler, iniezione diretta
Cambio: automatico M-DKG doppia frizione a 7 marce. Rapporti: I) 4,806:1; II) 2,593:1; III) 1,701:1; IV) 1,277:1; V) 1,000:1; VI) 0,844:1; VII) 0,671:1; Rapporto finale al ponte 3,462:1
Trazione: posteriore, differenziale autobloccante a controllo elettronico, controlli elettronici di trazione e stabilità
Ruote: in lega ant. 9,0Jx19”, post.10,0Jx19”, pneumatici ant. 245/35 ZR19, post. 265/35 ZR19
Corpo vettura: Coupé, 3 volumi, 4 posti, 2 porte
Sospensioni: indipendenti sulle 4 ruote, ant. a doppio snodo con bracci oscillanti, post. Multilink a 5 bracci, ammortizzatori idraulici e molle elicoidali sulle 4 ruote, barra antirollio ant e post.
Freni: a disco, autoventilanti/forati sulle 4 ruote (diametro ant./post. 380/370 mm), pinze ant. fisse a 4 pistoni, post. fisse a 2 pistoni
Sterzo: a cremagliera con servocomando elettromeccanico ad azione variabile
Dimensioni e pesi: lungh. 4,47 m, largh. 1,85 m, alt. 1,41 m, peso 1.570 kg, serbatoio 52 litri, bagagliaio 390 dm³
Prestazioni: (omologate) velocità max 250 km/h (autolimitata), accelerazione 0-100 km/h 4,5 s, rapp. peso/potenza 4,24 kg/CV
Consumi: (omologati) urbano 8,6 km/l, extraurbano 14,9 km/l, misto 11,7 km/l
Prezzo:64.900 Euro (optional esclusi)

Lightweight Performance – BMW M2 CSR

Stesse caratteristiche della BMW M2 Coupé con le seguenti modifiche:
Motore: upgrade centralina elettronica con modifica Speed-Limiter, turbogruppi ottimizzati, intercooler maggiorati, sistema di “iniezione d’acqua” nei cilindri, filtri aria sportivi, impianto di scarico in titanio, potenza max 598 CV (440 kW) coppia max 75,1 kgm (737 Nm)
Trazione: differenziale a slittamento limitato Drexler
Ruote: ultraleggere forgiate, ant./post. 10,0Jx19”, pneumatici Michelin Pilot Sport Cup2, ant. 265/30 ZR19, post. 295/30 ZR19
Corpo vettura Esterno: kit estetico in carbonio, vetri laterali e lunotto in policarbonato. Interno: kit rivestimento totale in carbonio, roll-cage omologato, sedili racing in carbonio con fodere in alcantara
Sospensioni: assetto sportivo Bilstein Clubsport personalizzato
Freni: a disco in carboceramica, autoventilanti/forati sulle 4 ruote, pinze ant. a 6 pistoni, post. a 4 pistoni
Dimensioni e pesi: lungh. largh. alt. N.D., peso 1.371 kg
Prestazioni: velocità max 328 km/h, accelerazione 0-100 km/h N.D., rapp. peso/potenza 2,29 kg/CV
Prezzi: preventivi su richiesta

Tags

Giorgio Zehnder

Da piccolo mi piacevano le auto e disegnare. Da grande, per vivere, scrivo di auto e disegno motoryacht, sono un uomo fortunato...
Close