PRIMO CONTATTOXC60

Nuovo Volvo XC60

Volvo rinnova il SUV XC60 di successo, la sorella minore della XC90, con un nuovo modello ancora più confortevole e tecnologicamente al top con elementi e dispositivi che anticipano la futura guida autonoma. Questa novità va a sostituire l’XC60 originale, un’auto di grande successo che nei nove anni di vita è diventato il SUV di lusso di taglia media più venduto in Europa, con un totale di quasi un milione di esemplari consegnati a livello globale. Oggi l’XC60, non a caso, rappresenta circa il 30% del fatturato globale complessivo di Volvo.

Nuova Volvo XC60 | TECNOLOGIA – Uno dei suoi punti di forza è la sicurezza, la nuova XC60 infatti si può definire una delle vetture più sicure mai prodotte, viste le sue numerosissime tecnologie avanzate. La funzione di assistenza alla sterzata Steer Assist è stata aggiunta ad esempio al rivoluzionario sistema City Safety. Volvo proprio sull’XC60 nel 2010 ha iniziato ad introdurre un primo sistema di assistenza alla frenata di emergenza, poi ripreso dalle altre case automobilistiche successivamente. Volvo e la XC60 pioniere della frenata d’emergenza, infatti la sicurezza è una bandiera di Volvo che sta testando con insistenza la futura guida autonoma, introducendo anche sugli attuali modelli alcuni dispositivi che anticipano il futuro. Non caso sul nuovo XC60 troviamo un nuovo dispositivo di sicurezza denominato Oncoming Lane Mitigation, che utilizza l’assistenza al controllo dello sterzo per ridurre il rischio e gli effetti delle collisioni frontali, mentre il sistema di monitoraggio dell’angolo cieco BLIS di Volvo si serve ora della funzionalità Steer Assist per ridurre il rischio di impatto in fase di cambio di corsia. Il Pilot Assist, l’avanzato sistema semi-autonomo di assistenza alla guida di Volvo che è in grado di gestire lo sterzo e la frenata fino a una velocità di 130 km/h su strade dotate di segnaletica ben definita, è disponibile su richiesta sul nuovo XC60.

Volvo XC60 | COM’È FATTO – L’XC60 è un SUV che non è stato concepito per guardare gli altri dall’alto in basso, ma per essere guidato. Riprende in scala il design della sorella maggiore XC90. La carrozzeria vanta un profilo scolpito e atletico arricchito da un gusto raffinato e intramontabile. Il frontale è caratterizzato dalla nuova firma luminosa Volvo a T, battezzate Martell di Thor. Prendono il nome dalla divinità scandinava del tuono ed hanno debuttato al Salone di Parigi del 2014 sulla XC90. L’abitacolo è il risultato di un magistrale abbinamento di ottime soluzioni architettoniche, materiali belli da vedere e tecnologia d’avanguardia – il tutto perfettamente amalgamato ed in perfetto stile scandinavo.

Volvo XC60 | COME VA – Siamo andati a Bologna nella sede di Volvo Italia per scoprire dal vivo questo nuovo ed incredibile SUV della casa svedese. Una macchina che non tradisce le sue origini scandinave che sono ben visibili nel suo stile esterno ed interno. Ad esempio nell’abitacolo c’è molta cura dei dettagli ed uso di materiali di pregio che favoriscono la luce, che in Svezia è cosa preziosa ed anche le vetture devono preservarla e favorirla. La vettura che abbiamo in prova noi ha infatti un ampio tettino panoramico che fa al meglio il suo dovere: a Bologna durante il nostro test la giornata non è completamente soleggiata ma all’interno il sole non manca.
Noi abbiamo provato due diversi modelli: uno sportivo R-Design con interni scuri e l’altro la versione classica top di gamma Iscription con lussuosi sedili color panna. Per quanto riguarda la prova su strada il modello R-Design è equipaggiato con il diesel D4 da 190 CV mentre l’Iscription è dotato del propulsore D5 da 235 CV, entrambi con tecnologia PowerPlus ed abbinati al cambio automatico a otto rapporti e la trazione integrale.

Nella prima parte della prova su strada abbiamo soprattutto apprezzato l’alto livello di comfort a bordo in una situazione di traffico in uscita da Bologna. La seduta e la posizione di guida è infatti molto confortevole. Il sedile di guida presenta diverse regolazioni da eseguire elettricamente, in modo da trovare immediatamente la propria posizione preferita. La visibilità è ottima il parabrezza è ampio e la strada è sempre sotto controllo, anche nelle curve più strette. Nelle manovre e nelle fasi di parcheggio, oltre a poter contare sul Park Assist, è molto utile la telecamera a 360° le cui immagini sono proiettate sull’ampio display di bordo. Il sistema ha una buona definizione e rende sicure le manovre anche in spazi ristretti.
Dal capoluogo emiliano poi ci siamo spostati in direzione di Modena, salendo fino a Castelvetro di Modena. Alla guida del nuovo XC60 balza subito all’occhio la quantità di informazioni che fornisce l’head-up display: indicazioni stradali, segnaletica verticale, limiti di velocità. In pratica davanti agli occhi c’è tutto quello che c’è da sapere durante la guida, oltre l’head-up display anche il quadro strumenti completamente digitale fornisce moltissime informazioni, compresa la navigazione che si può così seguire senza necessità di spostare lo sguardo di lato sull’ampio touchscreen da 8,9″.

Salendo in direzione della nostra metà d’arrivo, percorrendo un lungo tratto tortuoso, da sottolineare la prontezza di risposta del nostro D4 da 190 CV 4×4 e la fluidità del cambio automatico. L’assetto è risultato un po’ rigido, infatti tra le mani avevamo un modello sportivo con cerchi da 21″ con pneumatici Pirelli P Zero nella misura di 255/40 e poi il peso dalle vetture si faceva sentire. Proprio le grandi dimensioni del nostro SUV (1.804 km e 2.520 kg a pieno carico) a nostro avviso non aiutano i consumi del D4 dato che abbiamo registrato un consumo di 9.5l/100km. Un po’ tantino mentre il D5 da 235 CV è meno assetato: 8.6l/100km (dati secondo il computer di bordo dell’auto). Dunque meglio il motore più grande che fa meno fatica a spingere il nuovo XC60.
In direzione di Bologna infine abbiamo percorso un tratto autostradale ma il traffico non ci ha permesso di avere una guida fluida e dinamica, visti i continui rallentamenti e ripartenze. In questa fase maggiormente volevamo testare il cambio sequenziale ma le condizioni di guida non l’hanno permesso di valutarlo fino in fondo.

Volvo XC60 | MOTORE – La nuova XC60 dunque oltre ai due diesel D4 da 190 CV e D5 da 235 CV monta il pluripremiato propulsore benzina ibrido plug-in di Volvo T8 Twin Engine, che si colloca in cima alla gamma delle motorizzazioni con i suoi 407 CV di potenza e un’accelerazione da 0 a 100 Km in soli 5,3 secondi. A scelta c’è anche i potenti motori benzina T5 da 254 CV e T6 che, con turbo e sovralimentatore, arriva a erogare 320 CV di potenza e 400 Nm di coppia motrice. Nel 2018 arriverà anche la sola trazione anteriore associata al nuovo motore D3 da 150 CV.

Volvo XC60 | INFOTAINMENT – Ma le brillanti prestazioni della nuova XC60 non si fermano sotto al cofano. Il nuovo sistema di climatizzazione quadri-zona CleanZone elimina gli agenti inquinanti dannosi e le particelle provenienti dall’esterno per convogliare nell’abitacolo solo aria pulita a livelli scandinavi.
Il sistema di infotainment con servizi connessi di Volvo Cars, Sensus, e la app Volvo On Call sono stati oggetto di un’ottimizzazione grafica per renderne più agevole l’utilizzo. Come per le vetture della Serie 90, anche per questo modello è disponibile la funzione di integrazione dello smartphone con CarPlay e Android Auto.

Volvo XC60 | PREZZO – La Nuova Volvo XC60 è disponibile a partire da 48.500€, il prezzo della versione d’ingresso D4 AWD 190 CV, mentre la D5 235 CV costa 55.350 euro. Presto il prezzo d’ingresso diminuirà grazie alle versioni a trazione anteriore: circa 44.500 euro per la D3 e 46.500 per la D4 190.

Tags

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio… !

Articoli Simili

Close