i30PRIMO CONTATTO

Hyundai i30 N la prova a Vallelunga

La i30 N è la prima hot hatch di Huyndai nata sotto il brand “N” e ispirata all’esperienza nel motorsport. Offre massimo divertimento e piacere di guida su strada ed in pista

La i30 N è la prima hot hatch di Huyndai e arriva sul mercato grazie ad una incredibile crescita delle vendite del Marchio pari al 87% negli ultimi 5 anni, andando a cogliere anche il successo della i20 che corre nel WRC. Nel 2014 Hyundai ha assunto Albert Biermann, che per 20 anni ha diretto la divisione M della BMW. Lo scopo era chiaro: creare un nuovo sub-brand ad alte prestazioni per creare una serie di automobili veloci ed emozionanti. E il tutto incomincia con la i30 N, dove N sta per Namyang che ospita il centro di R&D a livello globale. Nata quindi in Korea del Sud a Namyang e affinata al Nürburgring, assieme a un manipolo di ingegneri che in precedenza lavoravano presso AMG, Lamborghini, McLaren ecc. Il logo N rappresenta la chicane di un circuito, la massima espressione della curva dove la i30 N è stata spinta al limite, testando le sue potenzialità. Considerate che a maggio 2017, due i30 N, in una versione che anticipa la produzione di serie, hanno partecipato alla 24 ore del Nürburgring. Entrambe le vetture giravano con il propulsore e la trasmissione di serie, gli stessi disponibili al pubblico.

Hyundai i30 N | Come va – Partiamo col dire che la vettura è stata sviluppata per il massimo piacere nella guida su strada e regalare la sensazione di una macchina da corsa nella vita di tutti i giorni. E devo dire che ci sono davvero riusciti!! Ho avuto modo di provare la i30 N in anteprima a Vallelunga, sia in circuito sia su strada, in entrambe le configurazioni: Standard da 250 CV e Performance Pack da 275 CV. Iniziamo con la prova sulle strade nei dintorni della pista, dove ho subito avuto modo di apprezzare l’incredibile lavoro svolto dalle sospensioni a controllo elettronico con valvola esterna di controllo. Ad esempio nella modalità Eco non si avverte praticamente nessuna imperfezione della strada e questo consente di viaggiare in peno relax nonostante la generosa gommatura Pirelli P Zero 235/35 R19.

Ma la i30 N suona anche divinamente, con un sound allo scarico pieno, rauco e brutale con tanto di scoppiettii simili a cannonate! Difatti se si preme il pulsante N sul volante, si passa alla tonalità più aggressiva dello scarico (la Sport+), regolata elettronicamente da una valvola a farfalla. Parlando con gli ingegneri di Hyundai, questi affermano che si tratta di un suono generato completamente per via naturale, e devo dire che mi è piaciuto tantissimo. Ma quello che più impressiona è il modo in cui i30 N gira, si ferma e si controlla…è precisa ed immediata in tutto quello che fa. Lo sterzo è particolarmente riuscito e diretto (solo 2,2 giri da parte a parte), con il motorino della servoassistenza elettrica montato direttamente sulla scatola guida e non sul piantone per una risposta istantanea al minimo input e un maggior feeling, che non va ad alterare la stabilità al retrotreno. Cinque sono le modalità di guida. La tenuta di strada è già molto valida in modalità Eco o Normal, ma il tutto viene perfezionato in Sport, e c’è anche una gradita impostazione Individual in cui è possibile variare individualmente le singole caratteristiche dell’auto. In pista torniamo sulla Performance Pack che abbiamo messo alla frusta in modalità “N”, dove la vettura si trasforma diventando rigida…senza compromessi, al punto che al Nürburgring è stata testata in configurazione Sport e non Sport+ ma se trovate la strada giusta potrete beneficiare di un setup davvero raffinato. In N infatti gli ammortizzatori si irrigidiscono per mezzo di una apposita valvola esterna, la risposta dell’acceleratore diventa immediata, lo scarico inizia a cantare e sputare “razzi”, mentre l’intervento dell’ESP viene innalzato. Ho provato anche una configurazione Individual con volante più morbido e ammortizzatori in normal ma su una pista veloce con il fondo molto regolare come Vallelunga non ha dato dei vantaggi rispetto alla N. Idem per l’ESP che dal 3° giro ha fatto la differenza andando a lavorare perfettamente in sintonia con il differenziale consentendo di non mollare mai l’acceleratore in uscita di curva. Sorprendente!
Il cambio è praticamente perfetto, ogni cambiata è un piacere perchè è stato perfezionato sotto ogni aspetto, con frizione rinforzata, sincronizzatori in carbonio e una maggiore precisione già nel selettore delle marce.


Infine concludo con la versione Standard da 250 CV che non è una scelta povera anzi, con un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 27.000 euro c’è molto con cui divertirsi. La vettura monta cerchi da 18” con pneumatici Michelin Pilot Sport 225/40 R18, il diametro dei dischi si riduce con quelli anteriori da 17” in luogo dei 18” e non ha l’e-lsd bensì un sistema di torque vectoring particolarmente efficace. Su strada la risposta del motore è praticamente identica alla sorella con 25 CV in più grazie anche ad una differente rapportatura al ponte. In frenata si avverte una minima differenza ma è sempre sicura e potente ma soprattutto stabile. In curva le sensazioni sono ambivalenti tra le due vetture a meno che non si va a forzare in seconda marcia per esempio in un tornante…allora meglio dosare l’acceleratore. Per il resto è già valida in configurazione Standard che sborsare quasi 3.000 euro in più per la Performance Pack non sembra poi così necessario.

Hyundai i30 N | Com’è fatta – La nuova i30 N è stata studiata per far battere il cuore di chi siede al posto di guida. Invece di focalizzarsi solo sui numeri, Hyundai ha preferito concentrarsi sulle emozioni alla guida, misurando la performance in battiti al minuto (BPM), anziché solo in giri al minuto (RPM). Quando il pilota preme l’acceleratore e utilizza il cambio, la funzione Rev Matching agevola il cambio marcia effettuando automaticamente la doppietta in scalata, mentre l’overboost aumenta la coppia del 7% e l’accelerazione del 6-7%. La sensazione è ulteriormente valorizzata dal sound esaltante, assicurato dal doppio scarico con valvola di bypass. Inoltre, a bordo di Nuova i30 N è possibile monitorare costantemente i parametri della vettura grazie a una serie di sistemi integrati nella strumentazione dedicata e nello schermo centrale da 8” come ad esempio l’accelerometro per il monitoraggio delle forze di accelerazione o la pressione della turbina e perfino il lap timer per i tempi sul giro in pista.

Il motore 2.0 T-GDI quattro cilindri, abbinato al cambio manuale a 6 rapporti e alla trazione anteriore, eroga 250 CV sulla versione standard e fino a 275 CV sulla Performance Pack. Per entrambi la coppia è pari a 353 Nm (378 Nm con la funzione Overboost): tutto questo si traduce in una risposta rapida all’acceleratore e un’erogazione della potenza sempre lineare grazie al turbocompressore twin-scroll.

La tenuta è assicurata da pneumatici ad alte prestazioni di due tipi: Michelin Pilot Sport da 18’’ o Pirelli P Zero da 19” appositamente sviluppati con Hyundai. Il servosterzo elettrico è eccezionalmente diretto e offre un’elevata precisione, mentre l’assetto ribassato di 4 mm (con pneumatici da 18”) e 8 mm con i 19” è rigido e in combinazione con il sistema a Controllo Elettronico delle Sospensioni (ECS) riduce lo slittamento e aumenta la velocità in curva, permettendo al pilota di scegliere la taratura degli ammortizzatori in base alle necessità: dalla guida quotidiana a una modalità adatta alla pista. Per gli appassionati, il sistema di Controllo Elettronico della Stabilità (ESC) può essere disattivato del tutto, per una libertà di guida ad alto tasso adrenalinico.


Hyundai i30 N | Design – Il design di Nuova i30 N prende ispirazione dalle competizioni e include la Cascading Grille nella parte frontale, i paraurti dal look aggressivo sia sulla parte anteriore che posteriore e un nuovo spoiler posteriore. Secondo il principio “la forma segue la funzione”, il design di Nuova i30 N è inoltre volto a migliorare l’aerodinamica e il raffreddamento del motore. Il focus principale è la perfetta fusione tra auto e pilota. Nuova i30 N è infatti studiata per rispondere alle esigenze del guidatore, con la massima reattività, performance bilanciate e sempre grande piacere di guida. Dal punto di vista aerodinamico, il design è studiato per offrire la massima tenuta di strada, garantita anche dal Differenziale Elettronico a Slittamento Limitato (N Corner Carving Differential) che consente di erogare la massima potenza alle ruote motrici.

Ispirata all’universo di Hyundai Motorsport, la colorazione Performance Blue è stata introdotta nel 2014, in occasione della partecipazione di Hyundai al Mondiale Rally, e da allora ha rappresentato il brand N. Nuova i30 N è disponibile nell’esclusivo Performance Blue e in altre 5 colorazioni: Clean Slate, Polar White, Micron Grey, Phantom Black o Engine Red. Le modanature laterali in nero accentuano la silhouette sportiva dell’auto, mentre gli specchietti retrovisori esterni a contrasto (Nero lucido) aggiungono carattere mentre le maniglie sono in tinta con la carrozzeria.

Hyundai i30 N | Interni – Gli interni sono principalmente volti a far sentire il pilota tutt’uno con la vettura: la sensazione che ogni appassionato ricerca. L’esclusivo volante sviluppato su questo modello assicura il totale controllo di tutti i principali parametri della vettura, tramite pulsanti posti a portata di mano. Con il comando sulla parte sinistra, il pilota può infatti selezionare 3 modalità di guida standard: Normal, Sport e Eco. Sulla destra si trova invece il pulsante con bandiera a scacchi e logo N per selezionare direttamente la modalità di guida N o la configurazione personalizzata (N Custom), riportata sullo schermo del navigatore. Per una cambiata rapida ed efficace, è possibile attivare la funzione Rev Matching utilizzando il pulsante dedicato, posizionato al di sopra del tasto N. Il volante è rifinito con peculiari cuciture blu e completato dal logo N nella parte bassa. Anche la leva del cambio è caratterizzata da una finitura di colore blu, in linea con il resto degli interni e un pomello arrotondato su cui spicca il marchio N.

L’insieme degli strumenti elettronici è stato appositamente studiato per gli appassionati. Posizionato al centro nella parte alta del quadro strumenti, un indicatore segnala quando cambiare marcia per assicurare la migliore performance su strada. L’area rossa del contagiri a LED cambia a seconda delle performance di guida e della temperatura dell’olio motore. Sia il contagiri che il tachimetro sono stati studiati in linea con lo stile del brand N, incorniciati da una sottile linea luminosa blu.


Con l’obiettivo di garantire il massimo comfort a pilota e passeggeri, i sedili sportivi firmati N sono molto avvolgenti anche sui lati risultando adatti a tutte le condizioni di guida. La base estendibile dei sedili aumenta ulteriormente la stabilità e il comfort per conducente e passeggero anteriore. I clienti possono scegliere per il rivestimento dei sedili tra tessuto e una combinazione di pelle: entrambe le versioni si contraddistinguono per il caratteristico logo N stampato sullo schienale.

Hyundai i30 N | Performance Pack – Nuova i30 N con Performance Pack offre pneumatici Pirelli P-Zero da 19” nella misura 235/35, pinze dei freni rosse con logo N e dischi dei freni maggiorati con gli anteriori da 18”. Il differenziale elettronico a slittamento limitato e il doppio scarico con valvola di bypass sono ulteriori dispositivi disponibili nel Performance Pack, studiato per offrire un’esperienza di guida adrenalinica. Mentre a livello di assetto troviamo una barra di rinforzo posta nel bagagliaio.
Inoltre il motore 2.0 T-GDI quattro cilindri montato sulla nuova i30 N è declinato in due livelli di potenza: 250 CV e 275 CV sul Performance Pack. Entrambe le versioni erogano fino a 353 Nm di coppia (378 Nm con la funzione Overboost) e permettono all’auto di raggiungere una velocità massima di 250 km/h. La versione da 250 CV (consumo combinato: 7.0 l/100 km; emissioni di CO2 in ciclo combinato: 159 g/km) accelera da 0 a 100km/h in 6.4 secondi, mentre quella da 275CV (consumo combinato: 7.1 l/100 km; emissioni di CO2 in ciclo combinato: 163 g/km) assicura un’accelerazione in 6.1 secondi.

Hyundai i30 N | Sistemi di sicurezza – Come per gli altri modelli della famiglia i30, anche su Nuova i30 N Hyundai offre un pacchetto di sistemi di sicurezza attiva all’avanguardia nel segmento, rendendo la tecnologia alla portata di tutti. La Frenata di Emergenza Autonoma è di serie su Nuova i30 N e opera in 3 fasi sfruttando i sensori video. Inizialmente avvisa il guidatore visivamente e acusticamente, successivamente passa a controllare la frenata a seconda della potenziale collisione e infine, in assenza di intervento da parte del guidatore, applica la massima forza possibile alla frenata stessa, permettendo di minimizzare i danni nel caso in cui la collisione non possa essere evitata.

Il Sistema di Mantenimento della Corsia contribuisce alla sicurezza evitando le deviazioni involontarie dalla corretta corsia di marcia a una velocità superiore ai 60 km/h e utilizza un allarme sia acustico che visivo inviato al guidatore prima di indurre una sterzata correttiva graduale per riportare l’auto sulla traiettoria corretta.

Il sistema di riconoscimento della segnaletica rileva tutti i segnali stradali relativi ai limiti di velocità e trasmette l’informazione al guidatore in tempo reale, mostrandola sullo schermo di navigazione e sul quadro strumenti con schermo TFT.

Il sistema di oscuramento automatico dei fari abbaglianti rileva sia i veicoli in arrivo che i veicoli che procedono nello stesso senso di marcia, modificando automaticamente le luci da abbaglianti ad anabbaglianti, così da ridurre l’effetto accecante verso gli altri guidatori. In assenza di veicoli nelle vicinanze, il sistema riattiva gli abbaglianti, massimizzando così la visibilità del conducente.

Hyundai i30 N | Versione TCR – A sorpresa abbiamo incontrato Gabriele Tarquini che stava sviluppando proprio sul circuito romano la versione TCR della Hyundai i30N. Ci ha raccontato che la vettura è praticamente pronta, in questi giorni assieme all’altro pilota Alain Menu, stanno portando avanti i test finali su elettronica, pneumatici e assetto per il debutto in Cina sul circuito di Zhejiang ad ottobre alla TCR International Series. Nelle intenzioni di Hyundai c’è la volontà di conquistare un buon 20% del mercato. La vettura progettata dal 2016 monta un motore 2.0 turbo da 350 Cavalli e 410 Nm, cambio sequenziale a 6 rapporti con paddles al volante. 

Hyundai Motorsport ha la sede vicino Francoforte ad Alzenau in Germania dal 2012, con una superficie di 16.000 m2 e oltre 250 impiegati provenienti da 32 nazioni.

LA NOSTRA VALUTAZIONE

ESTETICA - 86%
MOTORE - 87%
PRESTAZIONI - 70%
ACCESSORI - 89%
CONSUMI - 71%
PREZZO - 75%

80%

VALUTAZIONE COMPLESSIVA

Quanto ti piace questa Auto?

Voto Lettore: 3.32 ( 5 voti)

3.2/5

VOTO MEDIO LETTORI:

Tags

Articoli Simili

Close