PRIMO CONTATTOSuzuki

NUOVO SUZUKI VITARA S – PRIMO CONTATTO

Provare la nuova versione del Suzuki Vitara S 1.4 BOOSTERJET ALLGRIP S&S è davvero un grande piacere, ancora di più se si aggiunge una location pittoresca come la Tenuta della Mandria (TO) nell’incantevole Relais Bella Rosita vicino all’omonima reggia.
La nuova Suzuki Vitara S è allestita con un propulsore turbo benzina di soli 1.373 cm3 con 103 kW (140 CV) di potenza e ben 220 Nm di coppia a soli 1.500 giri/min in grado di spingere il piccolo SUV a 200 km/h, con la speciale trasmissione AllGrip, ovvero 4×4.
La Vitara è disponibile solo BiColor ed in particolare le versioni S nelle tinte bianco artico, grigio Londra e rosso Marrakech con tetto nero come l’esemplare del nostro test. Prima si mettermi alla guida, ammiro l’esterno della nuova Suzuki cercando le differenze con la Vitara provata in Portogallo nel Marzo scorso.
Le linee esterne sono identiche cambia solo la calandra e la corona del faro a LED di colore rosso che marcano le sembianze “racing” del mezzo. I pneumatici 215/55 montati su cerchi “black” da 17” donano una buona altezza minima da terra (18,5 cm) regalandole un aspetto da vera “all terrain”, così come sono efficaci gli angoli: di attacco 18,2°, di dosso 17,7°, di uscita 28,2°.

A tu per tu con il Presidente Kawamura – Il neo Presidente di Suzuki Italia Hiroshi Kawamura ha illustrato dettagliatamente le novità del nuovo modello Vitara S e le nuove politiche commerciali della Suzuki. Finita la conferenza stampa ha avuto inizio la “prova pratica” della vettura.

Suzuki-Vitara-S-TorinoSuzuki-Vitara-S-Torino-01
Interni di qualità e comodi – A bordo, la posizione di guida è perfetta, le finiture rosse sul nero a partire dalle cornici del quadro strumenti a quelle delle bocchette del climatizzatore la rendono molto “corsaiola” ma sostanzialmente il design del cruscotto è uguale alle altre versioni. Al centro della plancia troneggia l’orologio con gli ideogrammi giapponesi, sotto cui è alloggiato il comodissimo touchscreen multifunzione da 7”.
I sedili sportivi sono in pelle e microfibra, riscaldabili e regolabili in altezza con impuntature rosse, lo stesso vale per il volante multifunzione in pelle e dalla leva del cambio. Tutti gli strumenti sono a portata di mano: premo con naturalezza il pulsante per l’avviamento e il propulsore 1.4 BOOSTERJET prende vita e la prima cosa che noto è la sua silenziosità. Da buon fuoristradista prendo il road book per conoscere il percorso; mi aspettano 70 km di asfalto di cui solo 3 km in offroad. Esco dal cancello della tenuta ed inizio a provare questo gioiellino. Fin da subito c’è sintonia, il nuovo motore della Vitara risponde bene alle sollecitazioni con il nuovo cambio meccanico a 6 rapporti ben fluido negli innesti.

Suzuki VITARA S (30)

Un motore brillante in 4 modalità diverse – Alcuni tratti li percorro allegramente apprezzando sempre di più l’erogazione di questo motore fin dai bassi regimi di giri. Finalmente percorro un tratto di strada ricco di curve, posiziono il selettore nella posizione sport, qui posso provare tutti i punti di forza di questa giapponese (motore, cambio e trazione) prodotta nello stabilimento Magyar Suzuki (Ungheria).
E’ questa una delle 4 modalità disponibili: “AUTO”, che dà priorità al risparmio di carburante utilizza due ruote motrici passando alla trazione integrale nel caso di necessità. SPORT: con il sistema ALLGRIP sfrutta al massimo le quattro ruote motrici secondo l’input dell’acceleratore per ottimizzare le performance e le prestazioni in curva. SNOW: ottimale per le superfici sdrucciolevoli, innevate, sterrate e altro. Il sistema ALLGRIP utilizza quattro ruote motrici ottimizzando il controllo della trazione in base agli input dello sterzo e dell’acceleratore, così da aumentare la stabilità sulle superfici a basso attrito. Molto utile il sistema LOCK che disimpegna ottimamente la vettura da neve, fango o sabbia, limitando altresì lo slittamento dei differenziali e trasferendo la coppia motrice ai pneumatici in presa anche su fondi a scarsa aderenza, grazie alla combinazione con il TCS (traction control system) . L’ottimo comportamento stradale è merito anche del peso ridotto del mezzo che conta solo 1.285 kg in ODM.

Suzuki Vitara S

Acciai ultraresistenti contro gli impatti – La nuova Suzuki Vitara S adotta il sistema TECT Total Effective Control Technology di Suzuki, con una struttura leggera che assicura un elevato potere di assorbimento degli impatti che grazie all’utilizzo di acciai ad alta resistenza si ottiene anche un peso contenuto a favore anche dei consumi. La Casa dichiara per la versione che sto provando 6,3 l/100km nel ciclo urbano, 5,0 l/100km extra urbano e un combinato 5,4 l/100km. Le ruote toccano il tratto sterrato, posiziono il selettore in posizione snow la trazione è ottima, aumentando la velocità si avverte la rigidità delle sospensioni, soprattutto nella parte posteriore dove si adotta una barra di torsione, dando una sensazione di rimbalzo sulle asperità del terreno, ma la Vitara S non è nata per fare le gare di velocità sullo sterrato. Ho profittato di questo tratto di sterrato per fare scouting e cercare qualche punto per mettere in crisi la trazione. Anche di fronte ad un canalone (ovviamente rapportato al mezzo!) il Vitara non si arrende, affrontandolo egregiamente in twist… qui emerge la sua natura di fuoristrada.

Full optional – Riprendo l’asfalto in lontananza ammiro la maestosità del Monte Rosa. La guida su strada è divertente e confortevole, qui mi diverto a provare tutti gli ausili elettronici alla guida. La Vitara S esce solo full optional, o per meglio dire ha tutto ciò che si può cercare in una vettura della sua categoria, in più dietro la grande “S” che domina la calandra anteriore è posizionato il Radar Brake Support che monitora costantemente la strada. Il primo avviso è il classico Warning che ci dice di rallentare, il secondo passo è Brake Assist che amplifica la forza decelerante, dopodiché se siamo ancora distratti e non ci siamo accorti di nulla interviene Automatic Braking frena automaticamente per evitare o ridurre i danni da una possibile collisione. Unico optional disponibile il cambio automatico a 6 rapporti offerto a 1500 euro. L’approdo finale alla Tenuta è davvero rilassante a bordo della nuova Vitara S, che percorre placidamente il viale fino all’ingresso del Relais. Insomma questa Vitara è davvero S…uper!
I prezzi di listino di VITARA S, sono fissati a:
· € 27.600 per la versione con cambio manuale a 6 marce
· € 29.100 per la versione con cambio automatico a 6 rapporti

Tags

Articoli Simili

Close