FotogalleryIgnisSuzuki

Suzuki Ignis Ginza in edizione super limitata

Nuova serie limitata Suzuki Ignis Ginza, disponibile in soli 100 esemplari e con la tecnologia Hybrid del brand giapponese. La Limted Edition prende il nome del quartiere della moda di Tokyo

FOTO Suzuki Ignis Ginza

SUZUKI IGNIS GINZA – Novità Suzuki sul mercato, arriva la nuova serie speciale Ignis Ginza, realizzata in soli 100 esemplari. Questa Limited Edition prende il nome del celebre quartiere della moda di Tokyo, polo del lusso, della moda e della tecnologia.
La Ginza è proposta esclusivamente con la vernice metallizzata extra serie Bianco Artico, ha il logo Ginza sul montante B, il listello frontale in tinta e le coppe degli specchietti retrovisori ornate dal motivo pied-de-poule. La stessa trama, utilizzata in tante collezioni dagli stilisti più prestigiosi, riveste la parte centrale dei sedili anteriori e posteriori, mentre i lati sono in morbida ecopelle nera.

La consolle centrale e le maniglie porte sono “vestite” con finitura Titanium, abbinate alle cuciture dei sedili e al profilo inconfondibile di Ignis, ricucito nello stesso colore sui poggiatesta anteriori. Infine la personalizzazione viene “firmata” da un’etichetta ricamata con numero di serie in rosso.Suzuki Ignis Ginza

Suzuki Ignis Ginza | Dotazioni

La Ginza è allestita sulla base della versione iTop e dispone di una dotazione completa, che rispecchia la filosofia Suzuki “tutto di serie senza sorprese”. L’equipaggiamento comprende, infatti, dispositivi e accessori proposti di solito su auto di segmento superiore, come i sistemi di sicurezza attiva “attentofrena” (Active Emergency Brake), “restasveglio” (Weaving Alert Function) e “guidadritto” (Lane Departure Warning) grazie alla tecnologia a doppia camera DCBS (Dual Camera Brake System).

A questi si aggiungono: il sistema Infotainment con schermo touchscreen da 7’’, il navigatore, Bluetooth, radio DAB+, USB e AUX-IN, la connettività smartphone con Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink, il climatizzatore automatico, il cruise control, il volante multifunzione rivestito in pelle, il sistema “chiavintasca” (Keyless), i fari full LED con sensore crepuscolare e ai fendinebbia, i cerchi in lega da 16”, privacy glass, sedili anteriori riscaldabili, sedili posteriori sdoppiabili in modo indipendente, scorrevoli e frazionabili 50:50.Suzuki Ignis Ginza

Suzuki Ignis Ginza | Hybrid

La Suzuki Igni Ginza ha una vocazione prettamente urbana ed ecco perché viene proposta con la motorizzazione Hybrid.
Con questa tecnologia, il sistema ibrido assiste il motore termico utilizzando il dispositivo Integrated Starter Generator (ISG), che possiede una funzione elettrica e una batteria agli ioni di litio ad elevata capacità.

Il dispositivo svolge le funzioni di generatore di corrente, motorino di avviamento e motore elettrico. Ad alimentarlo è un pacco di batterie agli ioni di litio leggero e compatto, alloggiato sotto il sedile di guida per non togliere spazio ai passeggeri o ai bagagli.
Le batterie accumulano l’energia recuperata nelle fasi di decelerazione e la mettono poi a disposizione durante le partenze e in fase di accelerazione.
Ciò consente di ridurre i consumi e rende la progressione incredibilmente brillante e lineare.Suzuki Ignis Ginza

Suzuki Ignis Ginza | Trazione integrale

Ignis Ginza può essere ordinata con trazione anteriore oppure con l’efficiente trazione integrale a giunto viscoso 4WD AllGrip Auto.
Questo tipo di trasmissione ripartisce automaticamente la forza motrice sui due assi in caso di fondi a bassa aderenza e permette di affrontare al meglio ogni tipo di terreno.  Entrambi gli schemi di trasmissione sono associati a un cambio manuale.Suzuki Ignis Ginza

Suzuki Ignis Ginza | Prezzi

Il prezzo di Suzuki Ignis Ginza 1.2 Hybrid 2WD è di 18.950 €, mentre la variante 4WD AllGrip ha un listino di 20.450 € (prezzi chiavi in mano, IPT esclusa).Suzuki Ignis Ginza

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close