FotogallerySaloniSmart

Novità smart forease, show car per i 20 anni

Novità smart al Salone di Parigi 2018 per i suoi 20 anni, si tratta della show car forease che anticipa il futuro del marchio elettrico e condiviso

NOVITÀ SMART CONCEPT FOREASE – Il Salone di Parigi 2018 è l’occasione giusta per festeggiare i 20 anni di smart. Il marchio Daimler lo fa alla sua maniera presentando la show car smart forease è un’auto dal carattere estroverso, una soluzione semplice per la mobilità urbana.

Una citycar per viaggiare open-air e senza stress nel caos metropolitano, grazie anche alla trazione 100% elettrica. La configurazione aperta e lo stile minimalista di smart forease sono un omaggio ai rivoluzionari studi smart “crossblade” (2001) e “forspeed” (2011).

Novità smart forease

Con la show car forease, novità smart al Salone di Parigi, il marchio si concentra sul suo lato più cool: fuori dagli schemi, ridotta all’essenziale, rigorosamente aperta, naturalmente, elettrica. Uno studio che strizza l’occhio al claim originale di smart – ‘reduce to the max’ – ed esprime la mobilità urbana più autentica che, oggi come allora, è l’idea su cui si fonda il brand.

smart forease, così come il marchio stesso, è sinonimo di carica emozionale, gioia di vivere e di uno stile di vita sostenibile. La sua bellezza non convenzionale nasce dall’abitacolo che si apre verso l’ambiente esterno, dalla rinuncia al tetto e dal parabrezza più corto. Con il colore bianco metallizzato brillante, messo in risalto da originali dettagli in ‘stream green’, sono ambasciatori di un’esperienza di guida senza pensieri, libera dalle convenzioni, ma sempre in armonia con l’ambiente.smart forease show car, vista di profilo

smart forease, design EQ fortwo cabrio

Nella smart forease i designer fanno vivere l’estetica del brand con un senso di spensieratezza che nasce dall’approccio anticonvenzionale tipico di smart (ease by being unconventional): una bellezza non convenzionale e un senso di leggerezza che infonde energia (energizing lightness) sono il risultato di un’intelligente riduzione all’essenziale (clever reduction).

Proprio come i precedenti studi “crossblade” (2001) e “forspeed” (2011), anche smart forease ignora le convenzioni come, ad esempio, la totale rinuncia al tetto. I passeggeri si lasciano accarezzare dal vento e dai raggi del sole, in un’esperienza di totale libertà. Il parabrezza più corto oppone, infatti, una resistenza minima al vento.smart forease show car, vista dall'alto

smart forease interni

smart forease negli interni si concentra sull’essenziale, su ciò che serve per vivere a fondo la guida in città. La sua maneggevolezza e la naturalezza con cui si apre all’ambiente hanno un effetto liberatorio e rivitalizzante sui passeggeri. La sicurezza è garantita dalle due cupole posizionate dietro i sedili.

Le maniglie, perfettamente integrate nelle porte, conferiscono un tocco di stile. smart forease ha una livrea bianco metallizzato, una tonalità di grande effetto. La cellula di sicurezza tridion in argento opaco e i dettagli in ‘stream green’ brillante per interni ed esterni creano un piacevole contrasto. Alcuni di questi si notano subito, come le cuciture decorative verdi in contrasto con i rivestimenti, la cornice verde del Media Interface e le superfici di contrasto in ‘stream green’ sui lati dei sedili. Altri, invece, si percepiscono solo a un secondo sguardo da determinate angolazioni, per esempio il look a nido d’ape all’interno delle bocchette di ventilazione e altri dettagli dei fari e dei cerchi.

In questo concept open-air gli esterni si fondono con gli interni, restituendo sempre lo stesso contrasto cromatico, per cui l’abitacolo concorre all’effetto esteriore della vettura. Puntano a questo effetto anche alcuni dettagli tecnici dell’abitacolo dove si distinguono i due display circolari che sostituiscono le bocchette di ventilazione centrali nella plancia portastrumenti, poiché non manca certo il ricircolo di aria fresca. Sui display vengono visualizzati, ad esempio, i contenuti dell’app ‘ready to’, che è aperta ad un universo di innovativi servizi. L’impianto audio assicura un sound perfetto per ascoltare musica o telefonare, e sono integrati a vista nella parete posteriore della plancia, a sottolineare il carattere cool e scanzonato della vettura.smart forease, interni show car

Novità smart forease elettrica

La novità smart di Parigi forease si basa sul modello di serie smart EQ fortwo cabrio ed è un’auto che si può guidare. Al tempo stesso rappresenta un omaggio ai due precedenti studi crossblade (2001) e forspeed (2011).

Allo stesso tempo anticipa il futuro della mobilità elettrica del brand. smart, infatti, sarà il primo marchio automobilistico al mondo a convertire l’intera gamma completamente in elettrico entro il 2020. Già dal 2017 negli USA, in Canada e in Norvegia smart è commercializzata esclusivamente con motore elettrico.smart forease show car, laterale

smart crossblade 2002

Solo pochi studi ci sono riusciti: la show car ‘crossblade’ presentata al Salone di Ginevra nel 2001 suscita una tale risonanza che smart decide di avviare la produzione in serie.

Dal 2002 la vettura completamente aperta viene prodotta in serie limitata a 2.000 unità. smart crossblade non ha porte, né tetto, né parabrezza. Sopra l’area della plancia spunta solo un piccolo deflettore scuro per contrastare la dinamica della marcia.smart crossblade 2002

smart forspeed 2011

Dieci anni dopo la crossblade, smart presenta ancora uno studio di vettura completamente aperta. smart forspeed non è pensata per la produzione in serie, ma come precursore per la smart electric drive che arriverà pochi mesi dopo. La forspeed coniuga la mobilità urbana contemporanea con il tipico fattore di divertimento smart.

Una biposto che rinuncia a tetto e finestrini laterali, e al posto del parabrezza presenta un deflettore piatto che riprende il design dei tradizionali aeroplani a elica. Tutto ciò produce un impareggiabile piacere di guida open-air, complice anche il brillante motore elettrico perfezionato con effetto boost.smart forspeed 2011

ANNUNCI USATO SMART  LISTINO PREZZI SMART

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close