Auto Classiche & StoricheFotogalleryRenault

Renault 120 anni

Renault al Salone Retromobile di Parigi 2018 festeggia i suoi 120 anni esponendo venti veicoli storici che nella loro epoca hanno saputo facilitare la vita degli automobilisti

RENAULT STORICHERenault è presente al Salone Retromobile di Parigi 2018 (7-11 febbraio) dove celebra il suo 120° anniversario esponendo venti veicoli che, ciascuno alla sua epoca, hanno saputo facilitare la vita degli automobilisti. Di seguito le auto esposte nella kermesse parigina:

– Type A del 1898, la prima Renault,
– Type B del 1899, spesso considerata il primo modello a guida interna della storia,
– Furgone postale Type BD del 1909, che accoglie a bordo un mini-ufficio postale,
– Taxi Type AG1 del 1910, il veicolo da “flotta” degli anni 1910,
– Type KJ1 del 1923, la city car degli anni ’20,
– Autocarro Type PR del 1927, il veicolo da trasporto passeggeri emblematico degli anni ’20,
– Vivastella PG7 del 1933, la grande stradista degli anni ’30,
– Juvaquatre del 1937, l’auto popolare degli anni ’40,
– 4CV del 1947, la prima Renault ad aver venduto oltre un milione di unità,
– Colorale del 1950, primo SUV di Renault,
– Estafette in versione “gelataio” del 1959, il Trafic degli anni ’60,
– Renault 4 del 1961, l’automobile “blue-jeans”,
– Renault 8 Gordini del 1964, la sportiva che ha contribuito alla democratizzazione del motorsport,
– Renault 16 del 1965, dall’architettura audace e dalla modularità innovativa,
– Renault 5 elettrica del 1974, la risposta alla prima crisi del petrolio,
– Renault 30 del 1975, visione di Renault dell’alto di gamma negli anni ’70,
– Renault 9 del 1981, l’automobile mondiale,
– declinazione del concetto monovolume con Espace (1984), Twingo (1992) e Scenic (1996)Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT TYPE A – 1898

Tutto inizia nel 1898 con la Type A, primo veicolo Renault. A bordo della sua “voiturette”, Louis Renault guidava su per la collina di Montmartre lungo la ripida strada Rue Lepic. Grazie all’innovativo cambio a trasmissione diretta e al motore anteriore hanno conferito alla Type A tutte le caratteristiche dell’automobile moderna.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT TYPE B – 1899

Sempre attento al comfort dei suoi clienti, Louis Renault lancia la Type B, spesso considerata come una delle prime automobili della storia con guida interna. Alle caratteristiche della Type A (cambio a presa diretta, trasmissione ad albero), la Type B aggiunge la potenza. Grazie alla carrozzeria chiusa, i passeggeri non erano più esposti alle intemperie e potevano fare a meno del cappotto, altrimenti indispensabile per proteggersi dal vento, dalla pioggia e dalla neve.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT TYPE BD FURGONE POSTALE – 1909

Originariamente progettato per rinnovare la flotta degli antiquati omnibus trainati da cavalli, la Type BD divenne il primo veicolo da tre tonnellate della Marca. La trasmissione con albero cardanico e il nuovo telaio BD resero questo modello un mezzo affidabile e resistente. Il modello esposto, un furgone postale, consentiva il trasporto e la distribuzione della posta e facilitava la vita quotidiana dei clienti e degli addetti, grazie alla zona di carico protetta.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT TYPE AG1 – 1910

La Type AG1 è il primo taxi parigino. Semplice e robusto, l’AG1 consentiva di trasportare i viaggiatori, che potevano anche godersi le belle giornate grazie all’innovativa cabina decapottabile. Nel 1914, la Type AG1 venne ribattezzata “taxi della Marna” per aver partecipato allo sforzo bellico, trasportando i soldati fino al fronte sulla Marna.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT TYPE KJ1 – 1923

Dopo la prima guerra mondiale e lo sforzo bellico, è il momento di andare incontro alle nuove esigenze della popolazione. La Type KJ1 contribuisce alla democratizzazione dell’automobile negli anni ’20. Modello di entrata in gamma, coniuga prestazioni tecniche qualitative (starter elettrico, cambio a tre rapporti, etc…) e accessibilità. Il modello è proposto con diverse carrozzerie: una versione tre posti a forma di quadrifoglio, una posizione di guida interna, decapottabile e da turismo.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT TYPE PR – 1927

A metà strada tra una grande autovettura e un veicolo commerciale, questo modello si presenta come un autocarro leggero con dieci posti a sedere. Molto spesso, questi piccoli autocarri erano adibiti al servizio di collegamento tra gli alberghi e la stazione, trasportando i turisti o i frequentatori delle stazioni termali che viaggiano in treno. In tal modo, questi veicoli contribuirono alla mobilità, in un’epoca in cui le automobili di proprietà erano ancora rare. La velocità massima del modello era di 65 km/ora.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | VIVASTELLA – 1929

All’inizio degli anni trenta, il suffisso “Stella” diventa sinonimo di finiture alto di gamma. La Vivastella era un’auto fuori del comune, che piaceva molto alla borghesia emergente e, in particolare, alle personalità più in vista grazie alle linee classiche e alle doti di discrezione. Regolabile, poteva accogliere fino a sette persone. I rivestimenti di velluto e i tessuti qualitativi che abbellivano gli interni assicuravano un comfort alto di gamma ai passeggeri. Con la calandra dotata di quella che sarebbe diventata la celebre stella a cinque punte e la sua eleganza, la Vivastella è la più lussuosa delle sei cilindri Renault.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | JUVAQUATRE – 1937

La Juvaquatre è il primo modello Renault con carrozzeria integralmente in acciaio. Elegante e moderna, era declinata in un primo momento nella versione berlina quattro porte, apprezzata dalle famiglie con reddito modesto, che potevano facilmente occuparla in cinque, riuscendo addirittura a stendere le gambe! Dopo la seconda guerra mondiale, la Juvaquatre diventò un veicolo commerciale, utilizzata da commercianti, servizi pubblici e artigiani.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | 4 CV – 1947

Nel secondo dopoguerra, la Francia doveva in moto. In questa prospettiva, la 4 CV simboleggiò l’automobile della libertà. Apprezzata da operai, commercianti ma anche dagli sportivi, l’auto conquistò tutti i tipi di pubblico e tutte le generazioni. Il suo slogan “4 porte, 4 posti, 4 cavalli” esprimeva il concetto che la rese tanto popolare: l’eccezionale abitabilità, grazie al pianale piatto e al motore posteriore. Semplice e accattivante, la 4CV contribuì alla democratizzazione dell’automobile nel dopoguerra.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | COLORALE – 1950

La Colorale era senza dubbio il primo SUV di Renault e della storia automobilistica moderna. Veicolo robusto, ampio e funzionale, la Colorale era a suo agio su tutti i terreni, diventando utile agli artigiani, commercianti e agricoltori. La carrozzeria rialzata e la pedana a scomparsa facilitavano il carico. Per adattarsi a qualunque situazione, il modello era disponibile in più versioni: Prairie, taxi, furgonetta, pick-up e pianale con telone.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | ESTAFETTE – 1959

L’Estafette è il primo modello Renault a trazione anteriore. Questo veicolo commerciale facilitava il carico e lo scarico grazie alle porte laterali scorrevoli e alla superficie di carico piatta. Senza il cofano motore c’era inoltre una maggiore visibilità, a vantaggio della sicurezza.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT 4 – 1961

La Renault 4 è subentrata alla 4 CV. Il pianale piatto, la panchetta posteriore ripiegabile e la quinta porta la resero un’auto intelligente e versatile. Quella che venne soprannominata “l’automobile blue-jeans” rivendicava una tenuta di strada straordinaria. La sua manutenzione era facilitata dall’eliminazione dei punti di lubrificazione e da un circuito dell’acqua sigillato.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT 8 GORDINI – 1964

Amédée Gordini ha modificato il motore “Major” da 1.108 cm3 che erogava una cinquantina di cavalli offrendogli una meccanica più potente, con una testata con camere di combustione semisferiche e un’alimentazione affidata a due carburatori a doppio corpo, riuscendo così a ottenere 95 cv. L’auto venne lanciata al Salone dell’Auto di Parigi a ottobre 1964. “La Gorde” – blu con le sue fasce bianche – si conquistò una reputazione tra gli appassionati di motorsport. Nello stesso anno è stata lanciata la “Coppa Gordini”, che diffuse il mito, confermando le sue ben note qualità con una serie di risultati straordinari.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT 16 – 1965

La Renault 16 era un concentrato di innovazioni destinate per i clienti. Particolarmente confortevole nelle lunghe trasferte grazie alle sospensioni ad ampia oscillazione, consentiva alle famiglie di disporre anche di un vasto spazio di carico nel vano bagagli. Oltre all’audacia dell’architettura di questa due volumi – la Renault 16 è stata la prima automobile a fondo piatto con portellone. Nel 1965 fu proclamata anche “Auto dell’Anno”!Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT 5 – 1972

La Renault 5, auto versatile per antonomasia, era perfettamente a proprio agio in città e in campagna. Moderna e dotata di una personalità spiccata, favoriva l’accesso all’automobile dei giovani e delle donne. Spesso utilizzata come seconda auto, si rivelò pratica e sicura.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT 30 – 1975

La Renault 30 è stata presentata al Salone di Ginevra nel 1975, dove il suo lancio costituì un vero e proprio evento tecnologico. È stata la prima automobile a trazione anteriore di grande diffusione equipaggiata con motore V6, servosterzo e una 5a porta, e puntò anche sulla sicurezza, integrando soluzioni avanguardiste: struttura della scocca specificamente studiata per proteggere i passeggeri nelle configurazioni d’urto più frequenti, parti anteriori e posteriori progettate per assorbire l’energia degli urti mediante deformazione progressiva. Il modello presentato, la Renault 30 TX, fruiva di numerosi equipaggiamenti supplementari: rivestimento dei sedili in velluto, volante in pelle, chiusura centralizzata delle porte comprensiva del portellone e dello sportello del carburante, telecomando delle porte (PLIP), “Normalur” a due funzioni – limitatore della velocità o regolatore automatico della velocità.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | RENAULT 9 – 1981

Presentata al Salone di Francoforte nel 1981, la R9 completò la proposta di Renault in un segmento essenziale del mercato europeo. Si rivolgeva a una clientela alla ricerca di un’auto familiare, versatile, con costi di utilizzo contenuti. La Renault 9 inaugurò una politica prodotto autenticamente mondiale. Progettata per il mercato europeo, le sue qualità economiche le assicurarono una carriera internazionale dopo la seconda crisi del petrolio. La R9 venne prodotta in tutte le regioni del mondo, compresi gli Stati Uniti, con il nome di Renault Alliance. La Renault 9 fu “Auto dell’Anno 1982” da una giuria di 52 giornalisti europei.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | ESPACE – 1984

Nel 1984, Renault innovò e lanciò un nuovo segmento di veicoli: il monovolume. Nuovo concetto e icona delle “auto da vivere” progettato per “vivere insieme”, Espace è modulabile a piacimento grazie ai sedili individuali asportabili e intercambiabili e consentiva lo scambio e la convivialità. La posizione di guida alta, il pianale piatto e l’importanza del volume a bordo assicuravano un comfort di guida inedito. Con Espace, Renault anticipò il desiderio crescente di comfort a bordo. Basandosi sul successo del concetto, Renault lo declinerà più tardi sui veicoli più compatti, come Scénic e Twingo.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | TWINGO – 1992

Nel 1992, i clienti sono conquistati dalla “faccina” simpatica di questa monovolume compatta, che rivoluziona i codici dell’automobile. La modularità della panchetta posteriore scorrevole offre uno spazio interno più ampio. Ludica e pratica, Twingo era anche accattivante e colorata. Il concetto era innovativo e semplice: un unico modello, un’unica motorizzazione, un unico prezzo e numerose tinte sgargianti.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Renault storiche | SCÉNIC – 1996

La Scénic del 1996 fu la prima monovolume compatta della storia dell’automobile. Con quest’auto, Renault inaugurò un nuovo segmento, che diventerà rapidamente imprescindibile in Europa.Renault storiche Salone Retromobile di Parigi 2018

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Articoli Simili

Close