Tout Terrain

24 Ore Tout Terrain sbarca d’Italia

Inizia il conto alla rovescia per la nuova avventura firmata drivEvent, la 24 Ore Tout Terrain d’Italia. Sbarca in Italia, ad Oristano, la 24 Ore Tout Terrain d’Italia, gara di durata in fuoristrada, 24 ore su un circuito di 8 km, tutto su sterrato alla quale  possono partecipare tutte le auto che rientrano nel regolamento FIA e CSAI dei gruppi T1, T2, T3 e TH. Il circuito si sviluppa a tutti gli effetti come una pista dotata quindi di area box e griglia di partenza. Splendida cornice la Sardegna, a pochi passi dal mare.
Una manifestazione che nasce in Francia molti anni fa per poi espandersi anche in Portogallo; ad oggi sono queste due le zone in cui le gare di durata fuoristrada hanno un enorme successo. L’idea è quella di aggiungere anche l’Italia e la Grecia per creare un campionato europeo della specialità.

Il venerdì si svolgeranno le prove di qualifica e il sabato alle ore 15,00 prenderà il via la gara per concludersi la domenica alla stessa ora.

Grazie all’accordo tra drivEvent e Sparco i team che si iscrivono in gruppo TH hanno uno sconto del 50% sulla quota d’iscrizione

PROGRAMMA – L’attesa per l’inizio di questa grande novità per l’Italia sta per terminare. Venerdì 3 Aprile si comincia con le prove libere e cronometrate per la definizione della griglia di partenza, sarà poi Sabato 4 Aprile ore 14.00 la partenza delle vetture che si sfideranno su un percorso sterrato di circa 8 km per ben 24 ore consecutive.
Arrivo previsto domenica alle 14.00.

I piloti che decideranno di partecipare con un veicolo in gruppo TH pagheranno la metà dell’intera quota. Grazie all’accordo con Sparco, è diventato possibile agevolare chi vuole correre con queste auto sempre divertenti e performanti. Sparco, leader mondiale nella fornitura di abbigliamento ed accessori per i veicoli da corsa, vuole continuare la diffusione del 4×4 e quindi ha reso possibile questo importante sconto. drivEvent, come organizzatore di varie manifestazioni, non può che essere onorata di collaborare con un partner prestigioso, inoltre il poter aiutare i piloti con budget più ridotti è una missione che da sempre cerca di portare avanti.

Un’importante sfida che è riuscita a suscitare grande interesse soprattutto in Francia e portare quindi in Sardegna grandi nomi del settore come i team di Nicolas Clerget, Reynald Privè, Mario Andrade, Brochard, Detienne e molti altri. A difendere i colori italiani i gemelli De Lorenzo e Bacchella con una nuova auto portata in Italia, alcune iscrizioni sono ancora in via di definizione.

40 i piloti schierati sulla griglia di partenza, per la maggior parte con Buggy, che hanno accettato di affrontare questa sfida italiana.

La fama di questa gara in Francia e Portogallo dove la specialità ha avuto origine, è diventata sempre più forte nel corso degli anni. La 24 Ore Tout Terrain d’Italia nasce proprio per portare anche in Italia questa grande passione ed aspira ad entrare nella classifica delle gare endurance più seguite. L’obiettivo è di provare a creare un Campionato Europeo di gare di durata in 4×4.

Grande l’entusiasmo tra gli organizzatori e le “menti vulcaniche” ideatrici del progetto ci raccontano un po’ di loro impressioni a pochi giorni dalla gara.

Rudy BrianiA Rudy Briani, responsabile della società organizzatrice drivEvent srl:
D – Conosciamo la sua forte passione e grande presenza, competenza ed esperienza nel settore del fuoristrada ma come è nata
questa idea di portare la 24 Ore in Italia?

R – “La passione per il fuoristrada è nata da piccolissimo, poi si è trasformata in un’attività quindi la voglia di continuare a sviluppare il fuoristrada in ogni sua forma ci ha portato a questa nuova avventura. Insieme a Gael un giorno abbiamo visto che questa tipologia di gara in Francia era molto seguita, siamo andati a vedere e siamo rimasti affascinati, da li abbiamo detto: la facciamo anche in Italia?
D – Perché proprio in Sardegna?
R – “In Sardegna perché abbiamo cercato una terra appassionata di motori e di sport, con un clima mite in primavera e che fosse in qualche modo vicino a Francia, Spagna e Portogallo. Poi la grande ospitalità che abbiamo trovato ci ha convinto definitivamente.
Anche Gael Azzolini ci racconta che “questa avventura è nata con la voglia di ampliare le attività 4×4 in Italia, anche se il momento non è dei migliori, abbiamo voluto dare una spinta alle manifestazioni sportive. La possibilità di correre con molte tipologie di veicoli e il percorso studiato per far divertire i piloti è quanto abbiamo voluto dare ai nostri partecipanti.

 

24 Ore Tout Terrain d’Italia Programma
Venerdì 3 Aprile 2015  Prove libere e prove cronometrate
Sabato 4 aprile  – Ore 14.00 Partenza gara
Domenica 5 Aprile – Ore 14.00 Arrivo gara e premiazioni.

24h tout terrain oristano italia

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori.
Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4×4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell’anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo con Peugeot e nei monomarca con Seat e Renault.
Tra le tante auto speciali provate una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

1 thought on “24 Ore Tout Terrain sbarca d’Italia”

Close