911FotogalleryPorscheSaloni

Porsche 911 Speedster concept, novità Parigi 2018

Al Salone di Parigi 2018 Porche presenta la 911 Speedster concept ed annuncia la produzione di serie. 1.948 gli esemplari disponibili

PORSCHE 911 SPEEDSTER Porsche ha deciso di mettere in produzione, naturalmente in edizione super limitata, la concept car 911 Speedster presentata in occasione del suo 70° anniversario. Questo modello inizialmente è stato presentato l’8 giugno 2018 a Zuffenhausen come versione “Heritage”.

Ora andrà in produzione nel 2019 e saranno 1.948 gli esemplari disponibili della due posti con tetto apribile. Il numero è un chiaro riferimento alla Porsche 356 “Numero 1”, che ottenne il certificato di omologazione l’8 giugno del lontano 1948.
La vettura è stata sviluppata da Porsche Motorsport, a Weissach, in collaborazione con Porsche Style e Porsche Exclusive Manufaktur.Porsche 911 Speedster Concept

Porsche 911 Speedster concept al Salone di Parigi 2018

Al Salone di Parigi 2018 è stata presentata anche la seconda versione del prototipo della Porsche 911 Speedster. La sua carrozzeria rosso fiammante richiama la 911 Speedster Serie G del 1988. I nuovi cerchi a raggi incrociati da 21 pollici e gli interni in pelle nera aggiungono un tocco al contempo raffinato e sportivo.

La futura 911 Speedster, basata sulla gamma 991, sarà la prima sportiva proposta con i nuovi pacchetti Heritage Design. Questa esclusiva linea di accessori realizzati da Porsche Exclusive consente un grado di personalizzazione della 911 ancora più elevato.Porsche 911 Speedster al Salone di Parigi 2018

Porsche 911 Speedster caratteristiche

Oltre che per la finitura indubbiamente accattivante, questo ultimo prototipo della Porsche 911 Speedster  ha delle caratteristiche estetiche accattivanti, come ad esempio i cerchi Fuchs da 21 pollici proposti con dado centrale. Il motivo a raggi incrociati che li contraddistingue è simile a quello di Porsche da competizione come la 911 RSR e la GT3 R.

Anche le luci per marcia diurna colorate traggono ispirazione dal mondo delle corse automobilistiche. Sono rosse per rimanere in tinta con la carrozzeria del prototipo. I due specchietti retrovisori esterni dalla tipica sagoma “Talbot”, così come il tappo del serbatoio – collocato al centro del cofano –, risplendono nelle loro cromature nero lucido e platino. A differenza della versione “Heritage” presentata in precedenza, per i rivestimenti degli interni è stata utilizzata pelle nera parzialmente traforata e impreziosita da dettagli in rosso.

Entrambi i prototipi della 911 Speedster condividono gli stessi componenti della carrozzeria e la stessa tecnologia. Ciò include telai dei finestrini più corti racchiusi da una linea superiore dell’abitacolo molto inclinata, vetri laterali più piccoli e un cofano posteriore in fibra di carbonio dall’andamento a ‘doppia bolla’ dietro i sedili. Entrambe le concept car hanno una capote leggera fissata da otto chiusure in Tenax al posto del tipico soft top di una convertibile.Porsche 911 Speedster concept, vista di profilo

Porsche 911 Speedster, base 911 Carrera 4 Cabriolet

La scocca dei due prototipi Porsche 911 Speedster si basa sulla 911 Carrera 4 Cabriolet. I parafanghi, così come il cofano anteriore e posteriore, sono realizzati in materiale composito leggero in fibra di carbonio, mentre il telaio deriva dalla 911 GT3. Inoltre, l’impianto di scarico dei gas con i suoi terminali in titanio e il sistema di trazione con cambio manuale a sei rapporti sono stati forniti dalla divisione di sviluppo GT.

Lo stesso vale per l’elemento che rappresenta il fulcro di questa speciale edizione limitata: la Speedster Concept è alimentata da un motore a sei cilindri boxer aspirato che sviluppa una potenza di oltre 500 CV e raggiunge velocità di rotazione fino a 9.000 giri/min.Porsche 911 Speedster concept, vista posteriore

ANNUNCI USATO 911  LISTINO PREZZI 911

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close