Volkswagen Usa Rischio Multa Miliardaria

Filtro Antiparticolato VW

Attacco alla Volkswagen dagli USA Stati Uniti: rischio multa miliardaria per «Test antismog truccati» tramite un software installato sui motori turbodiesel.

Social

Parole Chiave

19 settembre, 2015

Dagli Stati Uniti arriva questa brutta notizia per Volkswagen dove l’Epa (Eviromental Protection Agency, l’agenzia federale per la protezione ambientale) accusa la casa automobilistica tedesca di aver violato le norme antismog in vigore negli Usa.

L’Epa accusa Volkswagen di aver utilizzato un software per aggirare i controlli sulle emissioni inquinanti dei propri veicoli. Questo software installato sulle centraline dei motori 4 cilindri diesel sarebbe in grado di attivarsi automaticamente quando l’auto è sottoposta ad un test anti-smog e in grado di abbattere drasticamente le emissioni di NOx durante questa fase di misura/rilevamento.

I modelli che vanno dal 2009 al 2015 di Audi e VW nel mirino sono tutti diesel e riguardano la Volkswagen Jetta, la Beetle, la Golf, passando anche per la Passat e l’Audi A3.

Nulla è ancora definitivo e saranno le indagini a rivelare l’effettiva entità delle violazioni contestate al gruppo di Wolfsburg.

Si tratta dell’ennesima offensiva dell’amministrazione Usa contro i produttori di case auto. C’era stata la stangata alla General Motors che ha patteggiato con 900 milioni di dollari una indagine penale su auto difettose. Lo scorso anno era stata Toyota ad essere costretta a pagare 1,2 miliardi di dollari.
Anche Fiat Chrysler ha subito una multa di 105 milioni di dollari che il gruppo ha patteggiato impegnandosi a versare 90 milioni cash e investirne altri 20 milioni in “azioni migliorative a beneficio del settore e dei consumatori”.

 

Tutto su News

Tutto su DIESELGATE

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV