EV DrivingModel 2Notizie autoTesla

Tesla Model 2, anticipazioni

L'auto elettrica da 25.000 dollari di Tesla inizia a prendere forma. A marzo 2023 Elon Musk dovrebbe annunciare le caratteristiche della piattaforma su cui nascerà.

La Tesla Model 2 è il sogno di Elon Musk: l’auto elettrica economica da 25.000 euro per il mercato di massa che aveva immaginato già da tempo sta arrivando. A marzo 2023 durante un “investor day” di Elon Musk con la comunità finanziaria, potrebbe essere svelata la piattaforma su cui nascerà l’auto elettrica Tesla economica, attesa sul mercato nel 2024.

Tesla Model 2 auto elettrica low cost

Realizzare un’auto elettrica con un prezzo di 25.000 euro è il risultato dello sforzo che Tesla sta facendo per ridurre il costo delle batterie. Tutto quello di cui ha bisogno il magnate di Tesla è una batteria più potente, con una capacità energetica maggiore e più economica. Le innovazioni nei materiali, nel design e nei processi di produzione hanno portato a un piccolo capolavoro di ingegneria che riduce sostanzialmente i costi di produzione. 

Tesla Supercharger
Tesla Supercharger

Tesla afferma di aver ottenuto una riduzione del 56% per kWh dei costi di produzione. Un modello entry-level più economico del Model 3 è quasi una necessità per il marchio se vuole passare dall’essere un produttore premium a competere sul mercato con la Volkswagen ID.3, con la veterana Nissan Leaf o con l’offerta di Stellantis, Renault, Kia e Hyundai. Tutte appartengono a un segmento cruciale per i conti dei produttori. Il modello comunemente noto come Tesla Model 2 sarà progettato, sviluppato e prodotto in Cina e venduto in tutto il mondo. Per questo motivo, il produttore ha cercato di reclutare lì i lavoratori per avviare il progetto.

Tesla Model 2: un’auto completamente autonoma?

Tesla sta attualmente lavorando al lancio beta del suo nuovo software di guida completamente autonoma, che dovrebbe essere pronto entro la fine di settembre. Una volta che questo nuovo aggiornamento sarà disponibile e richiederà comunque l’attenzione del guidatore, sarà migliorato grazie ai dati che riceverà dagli utenti del programma di test e diventerà un sistema più sicuro della guida umana. L’obiettivo è dimostrare la sua idoneità e ottenere l’approvazione legale per consentirne l’utilizzo come sistema di guida autonomo completo. Il progresso di questo processo determinerà se la Tesla Model 2 sarà dotata di volante e pedali.

Tesla Model 2 secondo Musk

Tesla ha persino iniziato ad accettare proposte dai designer esterni per questa vettura la scorsa estate e a pubblicare offerte di lavoro relative al suo sviluppo. In quel periodo, il produttore pubblicò uno schizzo del progetto iniziale della piccola berlina elettrica che dava un’idea delle forme e dei volumi che Tesla stava cercando. 

Elon Musk, CEO di Tesla
Elon Musk, CEO di Tesla

Sono arrivate persino informazioni dalla Cina che la produzione sarebbe già iniziata, qualcosa che in realtà non è ancora confermato.

Tutte queste voci ora passano in secondo piano con l’annuncio di Elon Musk ai suoi lavoratori, secondo il sito Electrek. Il 2023 diventa l’obiettivo per l’inizio della produzione dell’auto elettrica di Tesla da 25.000 dollari. 

Abitacolo di una Tesla Model S; nella Model 2 pedali e volante potrebbero non essere presenti

Leggi anche:

→ Tutte le notizie su Tesla

Auto elettriche da comprare selezionate e provate
Prezzi e caratteristiche auto elettriche

CALCOLO TEMPO di RICARICA AUTO ELETTRICA
Costo ricarica auto elettrica
Video prove AUTO ELETTRICHE

Le prove di nuove auto elettriche

EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto