Notizie autoTesla

Tesla licenzia: 10.000 posti di lavoro a rischio

Il CEO di Tesla ha annunciato che vorrebbe tagliare circa il 10% dei lavoratori stipendiati. Dopo una prima smentita sono arrivati i primi tagli di dipendenti.

L’amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, ha affermato che la Casa di auto elettriche ha bisogno di tagliare circa 10.000 posti di lavoro, sottolineando di avere una “pessima sensazione” sull’economia futura. Si parla per la prima volta di licenziamenti in casa Tesla?

Licenziamenti Tesla

Tesla licenzia. La questione dei licenziamenti Tesla è venuta fuori da una e-mail privata con oggetto “Sospendere tutte le assunzioni in tutto il mondo” inviata giovedì 2 giugno 2022 ai dirigenti di Tesla.

Smart working stop si torna al lavoro

Inoltre, a proposito di smart working, il CEO americano ha esortato tutti i dipendenti Tesla a tornare in ufficio attraverso una e-mail richiedendo di trascorrervi un minimo di 40 ore settimanali, avvisando contestualmente il rischio di licenziamento a chi non sarebbe tornato al lavoro in azienda.

Gigafactory Tesla
Fabbrica Tesla negli Stati Uniti

Più sei anziano, più visibile deve essere la tua presenza” ha scritto Musk. “Ecco perché ho vissuto così tanto in fabbrica, in modo che quelli in linea potessero vedermi lavorare al loro fianco. Se non l’avessi fatto, Tesla sarebbe fallita molto tempo fa”.

Dipendenti Tesla quanti sono

Tesla, che ha fabbriche di veicoli elettrici negli Stati Uniti, in Cina e a Berlino, impiega circa 99.290 dipendenti in tutto il mondo; quindi eliminare il 10% dei posti di lavoro potrebbe equivalere a perdite che si avvicinano a 10.000 persone.

La società con sede ad Austin, in Texas, ha tagliato il suo personale del 7% (più di 3.000 posti di lavoro) all’inizio del 2019, avvertendo che “la strada da percorrere è molto difficile” per rendere le proprie auto elettriche più convenienti per il mercato di massa.

Licenziamenti Tesla, ultimi aggiornamenti

Dopo aver minacciato di licenziare i dipendenti che avrebbero preferito lo smart working al lavoro in presenza, Elon Musk in un primo momento si è corretto, ma qualche settimana dopo i temuti licenziamenti ci sono stati. Su LinkedIn sono stati trovati 11 post su LinkedIn di dipendenti Tesla che affermavano di essere stati licenziati dall’azienda, secondo il piano previsto dal CEO Elon Musk.

I licenziamenti sembrano essere iniziati la scorsa settimana e hanno subito un’accelerazione. Nove dei post sono stati pubblicati questa settimana, mentre due sono stati pubblicati alla fine della scorsa settimana. 

fabbriche Tesla gigafactory supercharger
Le fabbriche Tesla gigafactory si trovano negli Stati Uniti, in Cina e Germania

Sono rattristato di andare“, ha scritto un responsabile su LinkedIn,mi è davvero piaciuto il mio lavoro e sono orgoglioso di quello che ho prodotto”.

A farne le spese non sono stati solamente normali dipendenti ma anche persone che hanno ricoperto ruoli importanti nell’azienda, come Christopher Bousigues, manager di Tesla a Singapore. Inoltre Tesla ha anche annullato tre eventi di assunzione in Cina previsti per questo mese.

Musk ha dichiarato pubblicamente che gli Stati Uniti si stanno avviando verso una forte recessione. Ha anche istituito una nuova politica che obbliga il personale Tesla a tornare in ufficio per un minimo di 40 ore settimanali.

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Costo ricarica auto elettrica

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 Tariffe ricarica auto elettriche

👉 Ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Jacopo Romanelli

Sono Jacopo e da quando sono nato in testa ho solo automobili, cinema e videogiochi. Spero nel mio piccolo di potervi intrattenere tramite la lettura dei miei articoli e cercare di rendervi partecipi di tutto quello che mi capita!

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto