News auto

Guida Michelin 2020, i consigli e le stelle della 65^ edizione

Arriva in libreria, sull’App e on line la Guida Michelin 2020, con 2 nuove Due Stelle e 30 nuove singole Stelle, per un totale di 374 ristoranti stellati

La Guida Michelin 2020 è la 65^ che viene distribuita in Italia. La nuova edizione è disponibile in libreria e sull’App Michelin Ristoranti da giovedì 7 novembre.

Tre Stelle Guida Michelin 2020

La Guida Michelin 2020 è stata presentata al Teatro Municipale di Piacenza e nel club delle fatidiche Tre stelle è entrato lo chef Enrico Bartolini, che ha conquistato la sua prima stella nel 2010 a le Robinie e poi nel 2011 al Ristorante Devero, la seconda nel 2014. Nel 2017 è approdato al Mudec, confermando la seconda stella e guadagnando oggi la terza.

Chef Enrico Bartolini Tre stelle Guida Michelin 2020
Lo chef Enrico Bartolini ha conquistato le Tre stelle nella Guida Michelin 2020

Classifica Stelle Guida Michelin 2020

Il Mudec si trova in Lombardia che anche quest’anno si conferma come la Regione più stellata d’Italia, con ben 62 stelle (3 ristoranti con Tree Stelle, 5 con Due e 54 con Una). Il Piemonte, con 4 novità, è sempre in seconda posizione, con 46 ristoranti (1 con Tre. 4 con Due 41 con Una), mentre la Campania, con 6 novità, si colloca al terzo posto del podio, con 44 ristoranti, (6 con Due 38 con Una). A seguire, la Toscana, con 6 novità, per un totale di 40 ristoranti (1 con Tre 4 con Due 35 con Una) e, infine, il Veneto, a quota 37, con due novità (1 con Tre, 4 con Due, 32 con Una).

Tra le province, Napoli è sempre in vetta con 26 ristoranti (6 con Due, 20 con Una), Roma in seconda posizione con 24 (1 con Tre 1 con Due, 22 con Una). Seguono Milano con 20 ristoranti, (1 con Tre, 3 con Due, 16 con Una), Bolzano con 19 (1 con Tre, 4 con Due, 14 con Una), Cuneo a quota 18 (1 con Tre, 2 Due, 15 con Una).

numeri della Guida Michelin Italia 2020
I numeri della Guida Michelin Italia 2020

Guida Michelin 2020 sull’App e on line

La Guida Michelin è disponibile anche sull’app Michelin Ristoranti, scaricabile gratuitamente per iOS e Android. Oppure on line sul sito che funziona come motore di ricerca della Guida Michelin Italia. A ogni ristorante corrisponde una descrizione dettagliata.

Inoltre, il sito contiene una sezione editoriale in cui si trovano ristoranti, novità in anteprima e itinerari suggestivi segnalati dagli ispettori durante il loro “Viaggio in Italia”.

E’ disponibile per smartphone Apple ed Android:
– App Michelin Ristoranti x Apple iOS
– App Michelin Ristoranti per Android

Copertina Guida Michelin 2020
Copertina Guida Michelin 2020

Che cos’è la Guida Michelin

La Guida Michelin nasce in Francia nel 1900. Era una piccola guida che avevano voluto i fratelli Édouard e André Michelin, i fondatori della Michelin, per aiutare le poche migliaia di automobilisti francesi alle prese con un viaggio che, allora, era spesso avventuroso. Conteneva informazioni pratiche (dove fare rifornimento, dove trovare un’officina, dove cambiare i pneumatici) e indicazioni su dove mangiare e dormire. In Italia, la prima Guida Michelin è del 1956.

La Guida Michelin nasce quindi come aiuto per chi viaggia. I ristoranti sono valutati da ispettori Michelin che operano in modo anonimo, valutando esclusivamente la qualità della cucina in base a cinque criteri definiti da Michelin: qualità dei prodotti, gusto e abilità nella preparazione dei piatti e nella combinazione dei sapori, cucina rivelatrice della personalità dello chef, rapporto qualità/prezzo e continuità nel tempo e nel menu.

Storia Guida Michelin
La Guida Michelin nasce come aiuto per chi viaggia

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close