News autoSmart

smart, Daimler alleanza al 50% con i cinesi di Geely

La prossima smart elettrica sarà costruita in Cina. Accordo ufficiale fra Daimler ed i cinesi di Geely Holding Group

La nuova generazione di smart elettriche sarà costruita in Cina. Il colosso tedesco Daimler ha infatti sottoscritto un importante alleanza con i cinesi della Geely. La joint venture globale fra gruppi automobilistici è composta con quote 50-50 ed ha avrà come obiettivo quello di sviluppare ulteriormente il marchio smart e farlo diventare leader dei veicoli elettrificati premium.

LA SMART DEL FUTURO L’accordo, come accennato all’inizio, prevede che la nuova generazione di modelli elettrici sarà assemblata nel nuovo impianto di auto elettriche, appositamente costruito in Cina. Le vendite globali dovrebbero iniziare nel 2022. I partner della joint venture hanno concordato che la nuova generazione di veicoli intelligenti sarà disegnata da Mercedes-Benz Design e ingegnerizzata nei centri di ingegneria globale Geely. La produzione futura sarà localizzata in Cina.

Un’altra di novità di rilievo è quella che la futura gamma smart abbraccerà anche il segmento B delle compatte.

HAMBACH MERCEDES-BENZ Prima del lancio dei nuovi modelli, dal 2022 in poi, Daimler continuerà a produrre l’attuale generazione di veicoli nel suo stabilimento di Hambach in Francia (smart EQ fortwo) e a Novo Mesto (Slovenia, smart EQ forfour). Parallelamente, lo stabilimento di Hambach assumerà un nuovo ruolo aggiuntivo all’interno della rete di produzione di Mercedes-Benz Cars e in futuro produrrà un veicolo elettrico compatto di Mercedes-Benz, sotto il nuovo marchio di prodotti e tecnologie EQ. Mercedes-Benz sta investendo 500 milioni di euro nello stabilimento di Hambach.

Mercedes-Benz EQ

“Per oltre 2,2 milioni di clienti, smart rappresenta un pioniere della mobilità urbana – dichiara Dieter Zetsche, n.1 di Mercedes- Benz Cars – sulla base di questa storia di successo, non vediamo l’ora di far crescere ulteriormente il marchio insieme a Geely Holding, un partner forte nel segmento dei veicoli elettrici. Progetteremo e svilupperemo insieme la prossima generazione di smart elettrica che combina alta qualità produttiva e rinomati standard di sicurezza, per venderle sia in Cina che a livello globale.

In futuro, ci aspettiamo di lavorare con tutti i partner per sostenere il nostro successo in China e nel mondo. L’occupazione nello stabilimento di Hambach verrà sostenuta attraverso un progetto separato che prevede la realizzazione di un veicolo elettrico Mercedes-Benz, con ulteriori investimenti nella struttura.”

Dieter Zetsche Presidente CEO Daimler Mercedes
Dieter Zetsche, n.1 di Mercedes- Benz Cars

“Abbiamo il massimo rispetto per il valore di smart – le parole di Li Shufu, Chairman di Geely Holding – questo marchio ha un fascino unico e un forte valore commerciale. Geely Holding e Daimler non vedono l’ora di iniziare questo nuovo, entusiasmante progetto, attraverso il quale spingeremo ulteriormente l’introduzione di prodotti elettrici personalizzati premium, per offrire ai nostri clienti la migliore esperienza di mobilità.

Come partner alla pari, ci dedichiamo a promuovere il marchio smart a livello globale. Sfrutteremo la nostra esperienza e le nostre competenze globali nell’ambito della gestione del marchio, nella ricerca e sviluppo, nella produzione, nella gestione della supply chain e in altre aree. Le sinergie derivanti da questa cooperazione porteranno benefici reciproci, allo stesso tempo svilupperemo ulteriormente le tecnologie per smart, compresa la connettività, per continuare ad essere leader in un settore che sta vivendo una profonda trasformazione”.

Li Shufu, Chairman di Geely Holding
Li Shufu, Chairman di Geely Holding

Annunci auto usate SMART – Listino prezzi SMART

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close