FotogalleryNews autoPRIMO CONTATTORenaultScenicTEST

Renault Scénic, nuovo motore 1.7 Blue dCi, come va su strada

Nuovo motore 1.7 Blue dCi sulla Renault Scénic con 2 livelli di potenza: 120 e 150 cv con sistema SCR, ADBLUE ed intercooler aria/acqua. Li abbiamo provati su strada.

Prova su strada per una nuova motorizzazione diesel Renault, la 1.7 Blue dCi con 2 livelli di potenza, 120 e 150 cv che debutta sulla nuova Scenic e Grand Scénic dopo la Talisman. Questo nuovo motore diesel sviluppato da Renault (e costruito in Spagna) è stato sottoposto a severi test di resistenza e lo vedremo anche su altri veicoli Nissan e Mitsubishi (non abbiamo notizie se lo utilizzerà anche Mercedes).

E mentre qualche costruttore auto ha messo al bando la motorizzazione diesel, Renault (come altre case, vedi Mazda, Mercedes, ecc) sforna una nuova motorizzazione alimentata a gasolio ancora più evoluta, dotata di nuovi sistemi per abbattimento delle emissioni inquinanti e riduzione dell’ossido di azoto tramite sistema SCR (con utilizzo di ADBLUE), ma non solo.

Nuovo motore Renault sulla Scénic: arriva il 1.7 Blue dCi, 120 e 150 cv

NOVITA’ TECNICHE – Le novità tecniche di questi nuovi motori diesel Renault, siglati “Blue dCi”, riguardano l’adozione, oltre del sistema SCR e Adblu (con cerina) anche di un nuovo albero motore con minori attriti, l’impiego di una turbina a geometria variabile, una pressione di esercizio del gasolio a 2.500 bar (+ 500 rispetto ai precedenti) per alimentare i nuovi iniettori a 8 fori e la chicca, un nuovo intercooler aria / acqua.

LA PROVA Newsauto è stata chiamata all’appello per questa prova su strada e noi rilasciamo le nostre prime impressioni concentrate soprattutto sul funzionamento della nuova motorizzazione dopo aver effettuato un percorso misto tra autostrada e strada provinciale in Piemonte con partenza da Torino fino a Moncalvo.

Posto di guida della nuova Scénic

A bordo, nell’abitacolo al posto di guida, ci si sente veramente a proprio a agio per il grande spazio. Si sta alti da terra e si gode di una grande luminosità a 360° grazie anche al tetto panoramico ed al parabrezza di dimensioni generose.

Vista laterale nuova Renault_scenic_17_blue_dCi (39)
Prova su strada nuovo motore Renault 1.7 Blue dCi in Piemonte
Nella vista laterale spiccano i cerchi da 20″ di serie.

Fuori e dentro spicca subito il design delle nuove Renault Scénic e Grand Scénic caratterizzato da lineamenti dolci ed armoniosi, ma anche dal bitono della carrozzeria dove spiccano grandi cerchi da ben 20 pollici, di serie. con unica misura omologata a libretto la 195/55 R20

Su strada in Piemonte con la Scénic diesel 1.7 Blue dCi

SU STRADA Dopo aver percorso i primi chilometri alla guida ci si rende conto di quanto siano preziosi tutti i sistemi di sicurezza ADAS di cui dispongono Scénic e Grand Scénic, come la frenata di emergenza attiva con riconoscimento dei pedoni e della segnaletica stradale, il Cruise Control Adattivo, il passaggio automatica dei fari abbaglianti e anabbaglianti, il sensore angolo morto, il rilevatore di stanchezza e l’assistenza al mantenimento di corsia. Un ottimo aiuto ed assistenza alla guida per la massima sicurezza su strada.

A 130 km/h in sesta marcia a 2.450 g/m consuma 6,7 l/100 km (150 cv)

PROVA NUOVI MOTORI RENAULT Abbiamo provato entrambi (120 e 150 cv) i motori abbinati al cambio manuale a 6 marce (disponibile anche l’automatico Edc di Renault). Come vanno? Si tratta di propulsori molto silenziosi e si differiscono, a parte per i 30 cavalli di potenza, anche per la modalità di erogazione della coppia.

Il motore 1.700 con 150 cavalli spinge forte appena si superano i 1.700 g/m dove si registra la coppia al valore massimo di 340 Nm circa. La variante con 150 cv ha una ripresa brillante anche in sesta marcia: accelerando dai 130 km (2.400 g/m) si arriva a 160 km/h a 3.000 g/m in poco tempo con una piacevole fluidità di erogazione. Anche con le marce basse, da fermo ed in salita nonostante il peso di oltre 1.500 kg la capacità di spunto e ripartenza sono al top. Il meglio lo esprime nel range di utilizzo 1.800/2.800 g/m mentre in fatto di consumi, a velocità fissa in autostrada siamo riusciti a leggere queste percorrenze: a 110 km/h 5,6 l/100km, a 120 km/h 6,7 l/100 km mentre a 150 km/h 8,2 l/100 km/h. I consumi in base al ciclo misto NEDC BT sono di 4,9 litri /100 km.

120 CV MENO POTENTE La motorizzazione 1.7 con 120 cavalli è meno potente in assoluto ma ci ha colpito per la prontezza di risposta maggiore ai bassi regimi: sembra più pronta in accelerazione e questo si avverte già a 1.500 g/m contro i 1.700/1.800 g/m della variante 150 cv: una sensazione confermata dal grafico di coppi/potenza del motore che mostra un valore i 300 Nm di coppia proprio a 1.500 g/m.
Ha qualche cavallo in meno, ma il funzionamento di questo motore 1.7 Blue dCdi 120 cv è ottimo, indicato soprattutto a chi non richiede grandi prestazioni oltre i 2.500 g/m, ma utilizza l’auto “normalmente” in modo tranquillo e si gode la Scénic snocciolando le marce nella fascia di utilizzo tra 1.400 e 2.200 g/m soprattutto con le marce più basse.
Meno cavalli significa anche beneficiare di un costo inferiore del bollo. I consumi in base al ciclo misto NEDC BT sono di 4,8 litri /100 km, mentre noi abbiamo letto un 4,9 l/100 a 110 km/h.

IL CAMBIO MANUALE Su entrambi ottimo il funzionamento del cambio manuale 6 marce, con la leva nella giusta posizione ed innesti molto precisi: per una perfezione assoluta e soprattutto per chi macina molti chilometri in autostrada avrei preferito una 6.a marcia leggermente più lunga, con un regime di rotazione di 150/200 g/m inferiore alle stesse velocità, tanto per capire una sesta da 130 km/h a 2.200 g/m. Ovviamente in Renault non dormono e se hanno “deliberato” questo rapporto del cambio leggermente più corto del cambio ci sarano dei motivi ben precisi, in primis quello di garantire in sesta marcia una ripresa maggiore soprattutto per la Grand Scénic da 90 km/h senza necessità di scalare marcia.

Dopo questo test siamo sempre più convinti della bontà delle nuove motorizzazioni diesel e le promuoviamo a pieni voti: la Scénic si completa, aggiornandosi, con questo propulsore tecnologicamente più evoluto ed affidabile, pur restando sempre fedele a se stessa.

NOTE DI MERCATO SEGMENTO C Scénic e Grand Scénic rappresentanto una storia di successo da quando nel 1996 Renault ha presentato la prima versione di Scénic.
Un successo di vendite nel segmento C per questo monovolume che nel 2018 ha fatto segnare una quota del 17%, il più venduto.

EMISSIONI Per la Renault Scénic Blue dCi 120 e dCi 150 le emissioni di CO2 sono 127 a 129 gr/Km in ciclo misto NEDC BT.

PREZZI SCENIC Scénic e Grand Scénic Blue dCi 120 e Blue dCi 150 sono già disponibili alla vendita con prezzi a partire da 25.900€ per la Sport Edition Blue dCi 120cv e 29.500 per Scénic Sport Edition2 Blue dCi 150cv. Con 1.500 euro si acquista la Grand Scénic.

Alla guida Renault Scenic Mancini
Parere positivo per i nuovi motori diesel 1.7 Blue dCi Renault!

CONSIDERAZIONI FINALI Le nuove Scénic hanno tutte le carte in regola (motori compresi) per confermare il successo di Renault che dal 1996 ha venduto 5 milioni di unità di cui 500.000 in Italia. Queste nuove motorizzazioni diesel rappresentano una occasione di risparmio ed i motori a gasolio sono consigliati vivamente a chi utilizza l’auto per lavoro o effettua percorrenze annue superiori a 15.000 km.
Da tenere d’occhio soprattutto la versione 120 cv perché più brillante a bassi regimi. Perché? La risposta ufficiale di Renault: “cambia solo la gestione sosftware della centralina, salendo di potenza si sposta la coppia verso l’alto”. Affermazione che non ci convince del tutto: l’impressione che si ha alla guida è di avere anche una turbina che risponde diversamente con il dubbio che sia più piccola di diametro quella sulla variante 120 cv rispetto alla 150 cv.
Ricordiamo che il motore diesel fa risparmiare carburante in quanto è più efficiente in termini di consumi ed emissioni rispetto ad un motore a benzina. Lunghezza 440 c

Prestazioni Renault Scénic 120 e 150 cv diesel

  • Velocità massima: 187 km/h (120 cv) e 200 km/h (150 cv) cambio manuale.
  • Accelerazione 120 cv (0-100 km/h): 14,2 s (man), 12,4 s (EDC)
  • Accelerazione 150 cv (0-100 km/h): 12,1 s (man), 10,4 s (EDC)
  • Emissioni Co2 127 g/km
  • Autonomia 1.100 km
  • Consumo urbano 5,8 l/100 Km
  • Consumo extra-urbano 4,2 l/100 Km
  • Consumo combinato 4,8 l/100 Km

Commenta

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni riferimento dei "car enthusiast", appassionati di tecnica motoristica, performances e guida sportiva. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo nelle gare in pista. Tra le tante auto speciali provate: la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Close
Close