Accessori AutoGUIDE CONSIGLINotizie auto

Radio DAB+ obbligatoria per tutte le auto dal 2020, cosa è e come funziona la radio digitale

La Radio DAB+ (Digital Audio Broadcasting, di seconda generazione), è il nuovo standard che è obbligatorio per tutte le auto in vendita dal 1° Gennaio 2020. Cosa significa DAB+, come ascoltare la radio digitale sui vecchi impianti.

La Radio DAB+ (Digital Audio Broadcasting, di seconda generazione), è il nuovo standard per l’equipaggiamento stereo che è obbligatorio per tutte le auto in vendita dal 1° Gennaio 2020.

Radio Dab obbligatoria

L’obbligo della radio Dab è stato introdotto dalla Legge 205 del 27/12/2017 del Governo Italiano. La norma dice che i ricevitori radio domestici, portatili e autoradio in vendita devono essere dotati del doppio sistema di ricezione della radio analogica FM e digitale terrestre DAB+. Nel mercato automobilistico, fino a dicembre 2020 ogni produttore d’auto può mettere in vendita veicoli senza autoradio DAB+ fino ad un massimo del 10% dei veicoli che sono stati prodotti ed immatricolati nel 2019.

Il nuovo Codice Europeo delle Comunicazioni introduce l’obbligo di dotare tutte le auto nuove del sistema per la ricezione dell radio digitale terrestre (#DAB+). Tutti i paesi dell’Unione Europea infatti devono introdurre l’obbligo nella propria legislazione entro la fine del 2020.

In Italia non ci sarà switch off della radio in FM (come avvenuto in Norvegia e avverrà in Svizzera). Molti paesi europei stanno sviluppando ed espandendo i servizi della radio digitale DAB+ e da gennaio 2021 tutte le auto nuove in vendita in Europa avranno di serie la radio DAB+ in modo da garantire l’interoperabilità.

Ma andiamo per ordine cercando di capire meglio questo obbligo, un cambiamento che riguarda un ammodernamento delle comunicazioni radio nelle quali arrivano anche altri dati e le immagini.

Radio Dab+ cosa è, cosa significa

DAB sta per “Digital Audio Broadcasting” che significa in inglese “diffusione audio digitale”: si tratta di uno standard di radiodiffusione digitale che permette avere in radio una qualità paragonabile, nella sua ultima versione (DAB+), a quella della musica ascoltata in CD.
Chiariamo meglio. Dab+ è una una tecnologia del 2007, nata sulla necessità di canali per telecomunicazioni comuni in Europa. Infatti altri paesi dell’unione come Norvegia, Gran Bretagna e Svizzera, hanno già adottato la radio digitale dal 2017. E presto tutti gli altri lo faranno.

Quali sono i vantaggi della radio digitale DAB+?

I vantaggi della DAB+ riguardano principalmente la qualità audio. Non dovendo più necessariamente fare affidamento sulle sfruttatissime frequenze classiche, la ricezione sarà di qualità superiore nonostante non tutta l’Italia riceva copertura effettiva (l’80% coperto da segnale). Niente paura, nell’eventualità di assenza di segnale, la radio si sintonizza sulle frequenze FM che tutti conosciamo.

Con la radio DAB+ avremo la possibilità di ricevere anche immagini utili per riconoscere il brano trasmesso, o per le emergenze. Infatti la digitalizzazione di un canale di comunicazione come la radio, sembra calzare a pennello con gli ultimi ritrovati in quanto a console in ambito automobilistico.

Vantaggi DAB+

  • Minori interferenze sul segnale.
  • Mantiene la stazione in funzione della posizione del ricevente.
  • Permette di introdurre servizi multimediali innovativi quali DLS, PAD e N-PAD.
  • Consente la “multiplazione del segnale” ovvero condividere a più segnali lo stesso canale
  • Minor costo dell’impianto trasmettitore per canale: ogni multiplexer trasmette 12-18 canali e che ha costi operativi inferiori, è fino 19 volte più efficiente
  • I costi d’esercizio per ogni programma radio possono essere ridotti di oltre il 90% rispetto all’FM

Insomma la radio DAB+ è migliore perché consente anche di raddoppiare o triplicare il numero dei programmi trasmessi in un singolo multiplex (bouquet), consentendo l’inserimento di altri servizi radiofonici.

Quali sono le radio che trasmettono in DAB+

Sono tantissime le radio che già trasmettono in DAB+

Verifica QUI la copertura Radio DAB

Mappa aggiornata copertura Radio DAB+ in Italia
Mappa aggiornata copertura Radio DAB+ in Italia

Radio Dab obbligatoria?

Dal 1° giugno 2019 è stato reso obbligatorio per i venditori a predisporre i veicoli pronti per la vendita, per una possibile installazione futura di una radio DAB+. Se stai per acquistare un’auto nuova senza radio DAB+, ti consiglio di verificare la sua predisposizione per una installazione futura.

Per chi volesse comunque sostituire il proprio impianto stereo o renderlo compatibile ci sono diverse possibilità a differenti prezzi (unità o adattatori). Particolare attenzione va data però all’antenna, la quale è specifica per sistemi DAB+.

Un esempio è il kit Ricevitore Radio Digitale (DAB) proposto dalla Phonocar per sorgenti vide. Si tratta del Phonocar VM223 Sintonizzatore radio DAB/DAB+ universale con uscita video

Con l’avvento della radio digitale in tutta Europa, Phonocar propone un kit composto da un sintonizzatore di radio digitale DAB+ che è possibile collegare su una qualsiasi sorgente video
Questo kit si chiama “VM223” ed è in grado di fornire informazioni complete, news e immagini, visualizzando le stazioni radio direttamente sul schermo. L’installazione è rapida ed è necessaria una sola antenna dedicata.

Per chi possiede un’auto usata non cambia nulla continuerà ad ascoltare la radio in FM per un certo periodo di tempo (non si quanto dopo il 1 gennaio 2020). Una ipotesi dello switch-off della FM a favore del digitale via etere (DAB) potrebbe arrivare nel 2022 o al massimo il 2023.

Radio DAB+ sulla Tesla e il suo caratteristico display multimediale
Radio DAB+ sulla Tesla e il suo caratteristico display multimediale

Non siamo nuovi neanche a schermi di veri e propri tablet nelle auto di ultima generazione. Anche a livello pratico, la radio DAB+ aiuta il conducente, il quale non ha più necessità di ricercare la giusta frequenza, ma semplicemente di scegliere il nome del canale richiesto. Il sistema provvederà a ricercare la migliore qualità.

Un esempio di adattatore DAB+

DAB, Dab+ differenza, qualità del segnale

DAB La prima versione del DAB aveva un bit rate di 128 kbit/s con un codec audio MP2 ma molto criticata da parte degli audiofili per il taglio delle frequenze superiori a 14 kHz mentre la tradizionale radio FM garantiva una trasmissione fino a 15 kHz: l’mp2 necessitava infatti almeno di 160 kbit/s per avere la qualità tipica della radio FM e dai 192 ai 256 kbit/s per raggiungere la qualità CD.

DAB+ Nel 2007 l’ETSI, l’Istituto europeo per gli standard nelle telecomunicazioni, ha introdotto lo standard DAB+ che adotta l’algoritmo di compressione HE-AAC (High Efficiency Advanced Audio Codec, o AAC+, con una codice di correzione Reed-Solomon.

Svantaggi DAB+

  • Utenza inizialmente più ridotta

Dai un’occhiata ad esempi di infotainment DAB+ su linee “vintage”

Ecco invece la normativa DAB+ per chi volesse ulteriori informazioni

Radio DAB+ sui telefoni cellulari, è stata rinviata dal Governo Conte la data

L’obbligo dell’adeguamento dal 2020 riguardava anche i telefoni cellulari e smartphone: per questi però la data è stata rinviata con una norma di legge contro la radio digitale che è stata inserita nel decreto Sblocca cantieri. Ha vinto la lobby dei produttori di cellulari che hanno convinto governo e maggioranza al rinvio alla data del 30 dicembre 2020 per i veicoli commerciali ed i cellulari che dovranno essere dotati di un ricevitore radio digitale.

Escluse dall’obbligo di radio digitale “le apparecchiature utilizzate
dai radioamatori e dei prodotti nei quali il ricevitore radio è
accessorio”

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Lascia un commento sul nostro FORUM!

Commenta

Tags
Back to top button
Close