EV DrivingNotizie auto

Pubblicità contro le auto, proposta di legge

In Parlamento arriva la proposta di legge per sconsigliare l’uso delle auto. Nelle pubblicità ci dovranno essere messaggi green di mobilità sostenibile.

Per la politica il mondo dell’auto è il principale responsabile dei cambiamenti climatici. I movimenti green infatti da tempo considerano l’automobile come il nemico principale da abbattere nel difficile processo di transizione energetica, dimenticandosi che l’inquinamento nelle grandi città è causato anche da caldaie e impianti di riscaldamento vetusti.

L’ultimo atto di questa battaglia ideologica contro il mondo dell’auto è rappresentato dalla proposta di legge che obbliga le Case auto ad aggiungere nelle loro pubblicità delle frasi che sconsigliano l’uso dei loro prodotti. L’automobile come il fumo, “nuove gravemente alla salute”.

Pubblicità contro le auto

La deputata Rossella Muroni di facciamoEco ha depositato la proposta di legge numero 3.447, che ha l’obiettivo di introdurre in tutte le forme di pubblicità di auto a combustione interna un messaggio sulla lotta ai cambiamenti climatici e sulla mobilità sostenibile, come valida alternativa alla macchina di proprietà.

Pubblicità contro le auto
Le pubblicità delle auto dovranno contenere messaggi “green” e sconsigliarne l’uso

In pratica le Case auto da un lato pubblicizzano i propri prodotti, ma dall’altro per legge ne sconsigliano l’uso.

Le auto come le sigarette e il tabacco. La deputata ecologista italiana nella sua proposta di legge vuole imitare quanto stabilito in Francia dove i brand automobilistici sono costretti ad inserire nei loro spot messaggi che danno consigli come: “pensate a utilizzare vetture condivise”, “nella vita quotidiana, usate i mezzi pubblici”, ecc.

Le auto sono demonizzate e considerate alla stregua delle sigarette: “Nuove gravemente alla salute”

Addirittura l’ala ecologistica più estrema in Francia avrebbe voluto vietare del tutto la pubblicità di auto di ogni genere, comprese quelle elettriche. Pazzesco!

Multe sulle pubblicità auto

Ovviamente sono previste delle multe se la pubblicità auto non rispetta la legge, proprio come avviene in Francia. La deriva ideologica contro l’automobile ha contagiato anche i nostri deputati. Per il momento si tratta di una proposta che sarà esaminata ed eventualmente ratificata dal Parlamento italiano.

I messaggi che ha ipotizzato la Muroni sono: “per i viaggi brevi, scegli di camminare o andare in bicicletta”, “Pensa al car pooling” o ai mezzi pubblici“. Le diciture poi dovranno essere accompagnate dalla menzione #MuoversiInquinandoMeno.

biciletta in città a Roma
Un messaggio previsto dalla legge è: “per i viaggi brevi, scegli di camminare o andare in bicicletta”

Inoltre gli spot dovranno contenere informazioni sul livello di emissioni di CO2 dei veicoli pubblicizzati. Le Case auto inadempienti dovranno pagare una sanzione di 50 mila euro per ogni spot che non contiene i messaggi “green”.

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

? Smog ed inquinamento in città, le cause, le automobili e le caldaie

? Transizione energetica, che cos’è, a che punto siamo

? Tutte le news su emissioni CO2 auto

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Costo ricarica auto elettrica

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 Tariffe ricarica auto elettriche

👉 Ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto