Notizie autoToyota

Pubblicità auto ibride, TOYOTA nel mirino dell’Antitrust?

Adiconsum ha segnalato il caso all’Antitrust: pubblicità Toyota ritenuta ingannevole per alcuni messaggi pubblicitari relativi alle auto ibride che creano equivoci tra, percorrenze, ibrido ed elettrico.

Il caso riguarda le pubblicità Toyota sulle auto ibride, ritenute ingannevoli e contestate da Audiconsum in base alla quale nella sua pubblicità per le auto ibride Toyota usa termini come 50% elettrica, “Non devi ricaricarla e ti permetterà di fare oltre il 50% dei tuoi percorsi in città in modalità elettrica”, “si traduce in risparmio di benzina e zero emissioni”. Affermazioni contestate da Audiconsum e ritenute ingannevoli in quanto un’auto ibrida semplice può percorrere, in solo elettrico, al massimo circa 2 Km.

Pubblicità TOYOTA YARIS HYBRID

Sulla pubblicità offerta on line, la Toyota Yaris Hybrid viene proposta con BONUS di € 4.500 (per qualunque usato), con PAY PER DRIVE da € 200 al mese con 4 anni di Garanzia, Furto & Incendio e Manutenzione inclusi, TAN 4,95% TAEG 6,56% ed un avviso che recita: “Decisa, emozionante e affidabile, Nuova Yaris Hybrid è l’auto sempre al passo con i tempi. Non devi ricaricarla e ti permetterà di guidare per oltre il 50% del tempo in elettrico in città. A conquistarti saranno anche il suo design, il comfort e i dettagli che la rendono unica. E in più, grazie al Toyota Safety Sense, la sicurezza ha raggiunto nuovi livelli. Non ci credi?” PREZZI TOYOTA YARIS HYBRID

Pubblicità Toyota RAV4 Hybrid

Nella pubblicità della Toyota Rav4 Hybrid: “L’ibrido incontra RAV4 e lo trasforma in un SUV ancora più potente e meno inquinante. Perchè muoversi in città con l’ibrido non è solo più rilassante, ma anche più facile. Grazie alla tecnologia Full Hybrid guidi fino al 50% del tempo in elettrico in città, non devi ricaricarlo e puoi accedere a zone della città dove nessuno può arrivare. E a rendere ogni viaggio più sicuro ci penserà  il Toyota Safety Sense
Metti alla prova RAV4 Hybrid con il Test Drive della Verità. LISTINO PREZZI TOYOTA RAV4 HYBRID

Toyota Rav4 Hybrid 4×4 prova fuoristrada

Leggendo bene negli stessi annunci Toyota chiarische che
La percentuale in modalità elettrica si riferisce alla frazione di tempo del totale impiegato per percorrere i tragitti in esame. Tale percentuale è ricavata dai risultati degli studi sul comportamento energetico di veicoli Toyota Hybrid effettuati a cura del CARe – Centro di ricerca sull’Auto e la sua evoluzione (Università degli Studi “Guglielmo Marconi”, Roma) e di ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Centro Ricerche Casaccia, Roma), e da quelli ottenuti con il “Test Drive della Verità” in base ai dati del sistema diagnostico del veicolo (i risultati dei test, effettuati in collaborazione con Driveco, sono consultabili nella sezione “Test Drive della Verità”).

“Apprendiamo dalla stampa – dichiara Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale – che nei giorni scorsi anche un’altra associazione consumatori ha deciso di chiedere l’intervento dell’Antitrust per porre fine alla pubblicità ingannevole di Toyota. È evidente che siamo di fronte ad un vero e proprio “CASO” che necessita di chiarezza per non indurre il consumatore a fare acquisti con aspettative ecologiche e di prestazioni che poi non corrispondono alla realtà”.

AUDICONSUM bacchetta Toyota

Audiconsum riferisce che già dallo scorso mese di aprile 2018 è intervenuta per cercare di far modificare la pubblicità ritenuta non corretta, contattando direttamente la dirigenza della Toyota.

Nonostante i ripetuti incontri – dichiara Mauro Vergari, responsabile dell’Ufficio innovazioni di ADICONSUM – l’azienda automobilistica nipponica ha ritenuto di non dover modificare la pubblicità, costringendo ADICONSUM, a luglio 2018, a segnalare il caso all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Da allora siamo in attesa che l’Antitrust apra l’istruttoria e speriamo che al più presto si faccia chiarezza.

Secondo l’associazione non è possibile tollerare da parte delle case automobilistiche, come Toyota, pubblicità contenenti messaggi equivoci, non trasparenti e infondati che inducono ad acquisti errati.
Per questo Audiconsum bacchetta Toyota con la segnalazione direttamente all’Antitrust.

Differenza auto ibrida, plug-in, elettrica

Bisogna fare attenzione alle differenze tra auto ibride, mild-hybrid ed auto elettriche. C’è qualcuno che non conosce queste differenze e  può confondere “ibrido” con auto elettrica, pensando anche di non inquinare. Insomma non bisogna confondere “ibrido” con un’auto nata 100% elettrica anche se le motorizzazioni ibride sono variegate. Esiste una grande differenza fra le ibride normali che hanno motori temici con un piccolissimo storage per l’elettrico, e l’ibrido plug-in quello imputato perché assimilato a veicoli elettrici.

Nell’auto plug-in oltre al motore termico c’è un motore elettrico alimentato da una capiente batteria, capace di circolare da solo per oltre 50 Km (varia a seconda dei modelli) senza nessuna emissione ed è ricaricabile con la spina collegata alla rete elettrica.

Resta il fatto che un’ibrido puro percorre non più di 2/4 km e che l’aiuto elettrico c’è soprattutto nelle partenze da fermo ed utilissimo in città dove i transitori di arresto e partenze sono continui per il traffico e le soste obbligate dai semafori.

PLUG-IN TOYOTA PRIUS

Grazie alla tecnologia Plug-in la Toyota Prius (Full-Hybrid) è un’auto dotata di una batteria ricaricabile che consente di percorrere più chilometri con energia elettrica a emissioni zero. Come funziona? La Prius Plug-in utilizza una batteria ricaricabile agli ioni di litio che permette di guidare la vettura per circa 25 km e fino a circa 85 km/h senza produrre emissioni, con un consumo di carburante pari a zero in modalità 100% elettrica. Esaurita la batteria, il motore termico subentra per la propulsione del veicolo.  Toyota Prius 2019 Salone di Los Angeles 2018

AUDICONSUM chi è

Adiconsum (Associazione Difesa Consumatori e Ambiente) è un’Associazione dei Consumatori, promossa dalla Cisl nel 1987 e riconosciuta dalla legge. Fa parte del CNCU, il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti, presso il Ministero dello sviluppo economico ed è Associazione di Promozione sociale, approvata dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Adiconsum si batte contro gli abusi e i soprusi a danno dei Consumatori (pubblicità ingannevoli, pratiche scorrette, raggiri, truffe, ecc.), affinché vengano riconosciuti i loro diritti ad essere informati; ad essere difesi contro le pratiche commerciali scorrette, contro le truffe, contro i raggiri, contro le bollette pazze, contro le multe ingiuste, contro i contratti non chiari e vessatori; a scegliere con consapevolezza in un mercato di prodotti e servizi che sia sempre più sostenibile dal punto di vista economico, sociale ed ambientale.

Se sei arrivato qui in fondo sarai sicuramente interessato a conoscere i risvolti di questa vicenda e sapere il responso dell’Antitrust. Appena ci saranno notizie faremo sicuramente chiarezza e potrai sapere se la pubblicità di Toyota sulle auto ibride, ritenuta ingannevole da Audiconsum, è effettivamente ingannevole oppure no.

Cosa ne pensi?
PARTECIPA alla DISCUSSIONE ibrido Toyota


COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto