Auto Classiche & StoricheFotogalleryNotizie autoPeugeot

Berlina sportiva, la storia della Peugeot 405 T16

La Peugeot 405 T16 negli anni ’90 era fra le maggiori berline sportive in circolazione. Fra le principali caratteristiche c’era la trazione integrale permanente ed un motore da 220 CV che la spingeva fino a 235 Km/h.

La Peugeot 405 fu una berlina di successo che raggiunse l’apice della carriera con le due varianti sportive più potenti la Mi16 e la T16 (stradale), tanto che servirono da base per le varianti da gara. La Peugeot 405 Mi16 fu proposta già a partire dal 1987, era mossa dal 1.9 (di origine 205 GTi) ma con 160 CV grazie alle 16 valvole. Inizialmente fu proposta con la sola trazione anteriore, mentre nel 1989, arrivò anche la versione a trazione integrale, denominata 405 Mi16 X4.

Nel 1992 la casa del Leone lancia la 405 Mi16 restyling che oltre a qualche modifica estetica come i fari, presentava nuovo 2.0 litri ma con potenza ridotta a 152 CV.

Peugeot 405 T16 da 220 CV

Nel 1993 arrivò la 405 più potente di tutte, la T16 a trazione integrale e con motore sempre 2.0 litri ma alimentato da un turbocompressore Garrett che portava la potenza a 200 CV ma grazie all’overboost con pressione fino a 1,3 bar era in grado di arrivare addirittura a 220 CV innalzando la coppia a 318 Nm, così che la vettura era in grado di sfiorare i 250 km/h di velocità massima e accelerare da 0 a 100 km/h in 7,1 s.

Vista di profilo Peugeot 405 T16 rossa
Vista di profilo Peugeot 405 T16 rossa

La gendarmeria Francese ampliò la propria flotta di mezzi con ben 30 di queste. Le Peugeot 405 Mi16 e T16 vennero prodotte fino al 1995. La 405 T16 Venne costruita in appena 1.046 esemplari ed oggi è davvero rarissima da trovare sulle strade.

Peugeot 405 T16 nelle competizioni

La Peugeot 405 T16 prese parte al Campionato Francese Superturismo. I tecnici francesi riuscirono a modificare il motore portando la potenza a 290 CV, il cambio manuale a 5 marce lasciò il posto a un sequenziale a 6 rapporti e i cerchi da 15” vennero sostituiti con altri da 19 pollici. L’evoluzione più estrema fu la 405 T16 Grand Raid, un’auto che traeva ispirazione dalla 205 T16 a cominciare dal motore 1.9, un perfezionamento di quello 1.7 della 205 Turbo 16, in grado di produrre 400 CV, che scaricava a terra grazie alla trazione integrale e il differenziale a regolazione elettronica.

Peugeot 405 T16 Grand Raid
Peugeot 405 T16 Grand Raid

Soltanto due esemplari della 405 T16 GR vennero prodotti ma furono in grado di dominare perfino nel raid rally Parigi-Dakar. Infatti venne stabilito il nuovo tempo record al Pikes Peak International Hillclimb del 1988 e Peugeot ottenne ben due vittorie consecutive tra il 1989 e il 1990 alla Parigi-Dakar.

Peugeot 405 T16 Pikes Peak da 600 CV

Infine sulla Peugeot 405 T16 Pikes Peak venne raggiunta l’incredibile potenza di 600 CV che su un peso di soli 880 kg poteva vantare prestazioni mozzafiato.

Peugeot 405 T16 Pikes Peak
Peugeot 405 T16 Pikes Peak

Inoltre vantava appendici aerodinamiche esagerate ma fondamentali per mantenere la vettura incollata a terra.

Foto Peugeot 405 T16

Video Peugeot 405 T16 Pikes Peak

Peugeot 405 T16 Pikes Peak VIDEO

Potrebbero interessarti (anzi te li consiglio!):

👉 Peugeot 405 Mi6

Se sei appassionato del marchio segui tutte le news PEUGEOT da Newsauto, il listino prezzi PEUGEOT e gli Annunci auto usate PEUGEOT.

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

👉 Lascia un commento sul nostro FORUM!

Commenta

Tags
Back to top button
Close