News auto

Patente di guida, rincari con l’IVA al 22% sulle lezioni

Aumentano le tariffe per conseguire la patente di guida, dopo il pronunciamento della Corte Europea che costringe le Scuole Guida ad applicare l’IVA al 22% sulle lezioni teoriche e pratiche

Aumentano le tariffe per conseguire la patente di guida. Tasse ed ancora tasse, la scure dello Stato e dell’Agenzia dell’Entrate questa volta ha colpito le Scuola Guida, che dovranno applicare l’IVA al 22% sulle lezioni automobilistiche con lievitazioni dei costi per la patente. Fino ad ora erano esenti ma la recente sentenza della Corte di giustizia UE (del 14 marzo 2019 nella causa C-449/17) ha stabilito che per prendere la patente va pagata l’IVA sulle lezioni di guida teoriche e pratiche delle autoscuole.

Inoltre la sentenza ha stabilito che le scuole guida dovranno recuperare l’IVA non pagata fino al 2015, richiedendola anche a quei automobilisti che hanno conseguito la patente negli ultimi 5 anni (circa 3,8 milioni di patenti conseguite dal 2014 e dal 2018).

Patente di guida, aumenti con l’IVA al 22%

Con l’applicazione dell’IVA di conseguenza aumentano in prezzi per prendere la patente. Ad esempio, se prima della sentenza il costo dei corsi teorici variava da 200 a 400 euro e le guide costavano da 35 a 40 euro l’ora (di cui sei sono obbligatorie), con l’applicazione dell’IVA al 22 % i prezzi lievitano ed arrivano fino a 500 euro per le lezioni e 50 euro per ogni guida.

Le tariffe delle Scuola Guida erano regolamentate dal decreto 633 del 1972 firmato dall’allora Presidente della Repubblica Giovanni Leone, soluzione poi ribadita dall’Agenzia delle Entrale in due casi, con la circolare 134 del 2005 e la 22 del 2008.

Scuole Guida costo lezioni IVA al 22%
La Corte Europea ha stabilito che le Scuole Guida devono applicare l’IVA al 22% sulle lezioni teoriche e pratiche

Costo patente di guida, la sentenza della Corte Europea

Ora la sentenza della Corte Europea ha cambiato totalmente le carte in tavola, dopo una richiesta di chiarimento da parte dell’amministrazione finanziaria tedesca, che aveva chiesto delucidazioni sulla corretta interpretazione dell’articolo 132 della direttiva 112 CE del 28 novembre 2006.

Quest’ultima stabiliva che sono esenti da Iva le “operazioni relative all’educazione dell’infanzia e della gioventù, all’insegnamento scolastico e universitario“ ed “alla formazione e alla riqualificazione professionale, comprese le lezioni private impartite da insegnanti”. Secondo la Corte Europea però questo principio non vale per le lezioni di scuola guida che secondo i giudici non rientrano nell’ambito scolastico e/o universitario.

Patente auto scuola guida
Secondo la Corte Europea le lezioni di scuola guida non rientrano nell’ambito scolastico e/o universitario

Aumento tariffa patente di guida, la posizione delle Scuole Guida

Tale decisione preoccupa le Scuole Guida ed i consumatori, di seguito la posizione espressa da Confarca (Confederazione che rappresenta le autoscuole italiane), attraverso le parole del Presidente Paolo Colangelo:

“Sono preoccupati i titolari delle autoscuole italiane che rischiano l’accertamento Iva da parte dell’Agenzia delle Entrate, in ottemperanza a quanto stabilito dalla Corte di Giustizia Europea, che ha revocato l’esenzione dell’imposta sulle lezioni finalizzate al conseguimento della patente di guida. Se da un lato infatti è la retroattività ad allarmare le scuole guida, con la conseguenziale regolarizzazione delle patenti già conseguite e fatturate secondo il regime in vigore dell’epoca, dall’altro c’è l’aumento del costo per l’iscrizione a un corso per la patente, che Confarca (Confederazione che rappresenta le autoscuole italiane) pari al 22% dell’Iva.

Inoltre si rischia di allontanare i giovani dalla possibilità di accedere a un corso di guida, minando seriamente tutti gli sforzi fatti fino ad oggi per la sicurezza stradale – conclude Colangelo chiediamo fin da subito  che si trovi quanto prima un rimedio a questa risoluzione, che incide tra l’altro in maniera pesante su un settore già in piena difficoltà, sia per la crisi economica che per i disservizi che gli operatori sono costretti a fronteggiare sul territorio nazionale. Nel frattempo abbiamo chiesto alla categoria di rimanere compatta, e di muoversi con cautela per non incorrere in pesanti sanzioni”.

locandina manifestazione di Roma Confarca
La locandina della manifestazione di Roma indetta da Confarca (Confederazione che rappresenta le autoscuole italiane)

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Tu cosa ne pensi? Lascia un commento sotto o sul Forum

Gruppo Telegram di newsauto.it

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close