Notizie auto

Officine abusive, sequestri a Bari

La Guardia di Finanza ha sequestrato due officine abusive a Bisceglie e Ruvo di Puglia

Nel barese sono state scoperte due officine abusive. L’operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza che a Bisceglie e Ruvo di Puglia ha portato alla luce due locali dove si riparavano auto “completamente abusive e sconosciute al fisco”.

OFFICINE ABUSIVE BARI

All’interno delle officine abusive del barese, grandi circa 2500 mq, sono stati trovati meccanici, attrezzature e strumentazioni. I due locali non hanno l’iscrizione al registro imprese degli esercenti, né l’autorizzazione prevista dalla legge per l’attività di autoriparazione e per l’esercizio dell’attività.

officine abusive

OFFICINE MECCANICHE SENZA LICENZA

Nelle officine meccaniche senza licenza di Bari la Guardia di Finanza ha così provveduto a sequestrare le attrezzature ed ha individuato almeno tre meccanici che lavoravano in nero. Durante il blitz sono stati trovati anche alcuni rifiuti speciali e pericolosi, olii esausti, scarti di lavorazione di carrozzeria e materiale ferroso di ogni genere. Due persone sono state denunciate per mancato smaltimento di rifiuti speciali ed obbligate a bonificare il sito incriminato.

COME EVITARE TRUFFE IN OFFICINA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto