News auto

Nuovo tutor, controllo bollo, revisione e assicurazione

Il nuovo tutor controlla anche il bollo auto, la revisione scaduta o l'assicurazione non pagata? Ecco dove sono i nuovi tutor

NUOVO TUTOR  – Da fine luglio 2018 sulle autostrade sono tornati attivi i nuovi tutor autostradali. Il nuovo sistema di controllo elettronico si chiama SICVe-PM ed è presente su 22 tratte autostradali, alle quali se ne aggiungeranno altre in corso di valutazione. Ma con una sorpresa! Il nuovo tutor è in grado di controllare oltre alla velocità anche altri dati come la scadenza dell’assicurazione, il mancato pagamento del bollo o la mancata revisione periodica. Sarà vero?

Nuovo tutor come funziona

Come funziona il nuovo tutor? L’attuale sistema è più preciso rispetto a quello passato, infatti fa un confronto di immagini tramite lettura anche OCR. Il riconoscimento del veicolo trasgressore avviene su tutta la parte posteriore, oltre alla targa anche facendo riferimento ai simboli presenti sull’auto. Quando l’incrocio dei dati basati sulle immagini riporta allo stesso mezzo, allora la Polizia procede all’identificazione della targa. I nuovi tutor, in parole povere, creano una sorta di profilo dell’auto e del conducente, rendendo più facile ed immediata l’identificazione del veicolo.

Il nuovo sistema, come sottolineato dalla Polizia Stradale, dovrebbe aver superato il problema di una targa non perfettamente identificabile, perché sporca o rovinata. Inoltre rende più facile il riconoscimento dei vari veicoli, come bus o tir, fa sì che la contestazione della violazione sia più precisa, visto che hanno limiti di velocità diversi.nuovo tutor, tutor bollo

Dove sono i nuovi tutor

Di seguito le 22 tratte autostradali italiane dove sono i nuovi tutor autostradali.

A1 tra Reggio Emilia e Campegine in direzione Milano;
A1 tra Campegine e Parma in direzione Milano;
A1 var tra Badia e Fiorenzuola in direzione Firenze;
A1 var tra Fiorenzuola e Badia in direzione Bologna;
A1 tra l’allacciamento Roma Nord e Ponzano Romano;
A1 tra Ponzano Romano e Magliano Sabina in direzione Nord;
A1 tra Magliano Sabina e Orte in direzione Nord;
A1 tra San Vittore e Cassino in direzione Nord;
A1 tra San Vittore e Caianello in direzione Sud;
A1 tra Cassino e Pontecorvo in direzione Nord;
A1 tra Colleferro e Valmontone in direzione Nord;
A1 tra allacciamento Roma Sud e Colleferro in direzione Sud;
A1 tra allacciamento con A30 e Nola in direzione Salerno;
A10 tra Celle Ligure e Albisola in direzione Savona;
A10 tra Albisola e Celle Ligure in direzione Genova;
A14 tra Faenza e Forlì in direzione Ancona;
A14 tra Valle del Rubicone e Cesena in direzione Bologna;
A14 tra Cesena e Valle del Rubicone in direzione Ancona;
A14 tra Valle del Rubicone e Rimini Nord in direzione Ancona;
A16 tra Baiano e Avellino Ovest in direzione Canosa;
A16 tra Avellino Ovest e Baiano in direzione Napoli;
A30 tra Sarno e Palma Campania in direzione Caserta.Tutor spenti in autostrada

Tutor bollo, è una bufala?

Subito dopo l’istallazione di nuovi dispostivi soprattutto in rete è circolata la notizia, poi smentita dalla Polizia Stradale, che i nuovi tutor sarebbero in grado a rilevare se i veicoli sono in regola con il pagamento del bollo, la tassa auto odiatissima oppure se sono in regola con la revisione obbligatoria od il pagamento dell’assicurazione.
Ma questa notizia si è rilevata una bufala!

Il tutor infatti giuridicamente non può sanzionare altre irregolarità diverse dal superamento della velocità. Il tutor è approvato, così come previsto dalla legge, solo per l’accertamento delle violazioni che riguardano il superamento dei limiti di velocità. Quindi non è uno strumento che può essere utilizzato per accertare violazioni di tipo diverso.nuovo tutor, tutor bollo

TUTTE LE NEWS SUL BOLLO AUTO

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close