News auto

Mercedes Classe G, festa dei 40 anni con il V8 da 585 cv!

Lo Stato festeggia i 40 anni di Classe G con questa spettacolare Mercedes-AMG G 63: 299 g/km (Co2) e 430 Kw del V8 valgono un bel gruzzolo tra Ecotassa, Superbollo e Iva

MOTORE
4.0 V8 biturbo
CAVALLI
585
Velocità Max.
240 km/h
PESO / POTENZA
4,24 Kg/CV

Mercedes-Benz Classe G celebra i suoi 40 anni: un mezzo versatile come fuoristrada ma “volendo” anche perfetto per l’uso quotidiano. La classe G nel corso degli anni ha continuato ad evolversi diventanto presto un icona del settore fuoristrada per la sua robustezza ed affidabilità. La festa dei 40 anni per Classe G è l’occasione per riparlare (in vena polemica) anche della versione più potente, la Mercedes Classe G AMG V8, ridotto a soli 4 litri, ma meglio del precedente! Per lo meno ora, a 240 km/h (se proprio volete…) siete davvero “sicuri” con un “anteriore” che va assolutamente dove decidete voi, “collaborando” ovviamente con il “cervello” elettronico di bordo!

E’ un mezzo con tanta cavalleria che piace molto allo Stato Italiano di cui ne è fiero: per ogni mezzo venduto fa festa! Arrivano nelle casse dell’erario 2.500€ di ecotassa, un bel superbollo di 4.900€ (oltre al bollo) e 27.000€ di Iva. Se lo acquisti lo Stato, oltre IVA, ecotassa e superbollo fa veramente un bell’affare: incassa subito 35.000€ e successivamente durante il suo utilizzo anche il 70% (accise pari a 1,1€ per ogni litro di benzina acquistato al prezzo di 1.6€) per ogni litro di carburante consumato.
Ma è secondo te, questa situazione è normale? Per noi di NEWSAUTO è paradossale. Sperando che le cose cambino per il mondo dell’auto (e non solo) in Italia, approfondiamo il G V8 strapotente ed esclusivo!

Mercedes-AMG G 63 2018

Mercedes Classe G AMG V8 com’è

La Mercedes Classe G AMG V8 resta ovviamente il “no sense” di massa e posizione del “punto G” su veicoli così veloci, ma almeno siamo sui binari di una “migliore” ingegneria telaistica. Motore e dettagli “glamour” a parte, sulla telaistica ci sono ritocchi per tenere sotto controllo questi 585 CV spudorati. In particolare per il motore si è adottata una soluzione interessante “modulare”: è suddiviso in due canali paralleli, ognuno con turbo e scarico dedicato, e questa geometria permette di convogliare separatamente i gas di scarico alla girante della turbina.

Mercedes-AMG G 63 2018

In un canale confluiscono i gas di scarico del primo e del quarto cilindro di una stessa bancata, nell’altro quelli del secondo e del terzo cilindro. Lo scopo è evitare influssi negativi reciproci tra i cilindri durante il ricambio dei gas. In questo modo la contropressione allo scarico si riduce e si ottiene un migliore ricambio. Ne deriva una maggiore potenza, per via del migliore riempimento dei cilindri con gas freschi, una coppia più alta già ai bassi regimi (2.500 giri/min su ciclo Otto!) e un tempo di risposta molto brillante.

Motore AMG V8, la particolarità

Tra le particolarità della Mercedes classe G AMG V 8 figurano i pistoni modificati, il sistema di raffreddamento dell’aria di sovralimentazione ottimizzato e nuovi sviluppi software. Bisogna poi aggiungere l’iniezione diretta di benzina a getto guidato con iniettori piezoelettrici, il basamento interamente in alluminio, la tecnica delle quattro valvole con regolazione degli alberi a camme, il raffreddamento dell’aria di sovralimentazione ad aria/acqua, la gestione dell’alternatore, la funzione ECO start/stop e la funzione sailing (si viaggia in folle quando si rilascia l’acceleratore).

Mercedes-AMG_C 63 motore 4.0 V8 Birturbo 2019 sezionato

Per aumentare l’efficienza, Mercedes-AMG ha equipaggiato il V8 di G63 con il sistema di esclusione dei cilindri AMG Cylinder Management: nel settore di carico parziale i cilindri due, tre, cinque e otto si disattivano, determinando una netta riduzione (si fa per dire, relativamente ai cavalli!) del consumo di carburante (in combinato 7,6 km/l).

L’esclusione dei cilindri è disponibile in un’ampia gamma di regimi, che va da 1.000 a 3.250 giri/min, a condizione che il guidatore abbia selezionato il programma di marcia “Comfort” del cambio.

Mercedes-Benz G 500 4x4² (al quadrato), comandi al volante

Il menù principale AMG nella strumentazione segnala se l’esclusione dei cilindri è attiva e se il motore sta girando a carico parziale o a pieno carico. Il passaggio dal funzionamento a quattro cilindri a quello a otto cilindri è praticamente impercettibile e non limita in alcun modo il comfort dei passeggeri. La trasmissione con il cambio automatico a 9 marce, le sospensioni tarabili, sono state modificate per il nuovo motore. Praticamente invariate le capacità nel fuoristrada.

Se sei interessato a questo spettacolare fuoristrada ti consiglio un approfondimento della prova di Marco Paternostro.

Dimensioni e peso

  • Lunghezza 481 cm
  • Larghezza 193 cm
  • Altezza 196 cm
  • Passo 289 cm
  • Serbatoio 100 l
  • Peso 2485 Kg

Motore

  • Alimentazione benzina
  • Trazione 4×4
  • Cambio automatico
  • Cilindrata 4,0 l / 3982 cm3
  • Potenza 585 CV / 430 kW
  • Coppia massima 850 Nm a 2500 giri/min

Motore e Performance

  • Velocità massima 220 km/h
  • Accelerazione 4,5 s (0-100 km/h)
  • Classe ambientale Euro 6
  • Emissioni Co2 299 g/km
  • Autonomia 800 km
  • Consumo urbano 16,5 l/100 Km
  • Consumo extra-urbano 11,1 l/100 Km
  • Consumo combinato 13,1 l/100 Km

Vai al listino prezzo completo

Commenta

Tags
Close
Close