Notizie auto

Il costo dell’energia elettrica ha toccato il minimo nel 2020

Buona notizia, il prezzo dell'energia elettrica scende sul mercato: questo e tante altre informazioni contenute nella Newsletter del GME dove si parla del mercato dell'energia elettrica, della produzione da energie rinnovabili e di gas naturale. PDF scaricabile.

C’è’ una forte transizione energetica nel mondo automotive con l’elettrificazione sempre più spinta delle motorizzazioni fino a quelle 100% elettriche. Di corrente ce ne sarà sempre più bisogno e quindi parliamo di corrente, dell’andamento della produzione e dei prezzi rilanciando alcune informazioni inserite all’interno della Newsletter GME.

Il costo dell’energia scende

Secondo quanto dichiarato dal GME (Gestore mercati energia) nel 2020 il prezzo di acquisto dell’energia (PUN) sul Mercato del Giorno Prima (MGP) è sceso al minimo storico di 38,92 €/MWh, in riduzione del 25,6% sul 2019.

Andamento costo dell'energia elettrica negli anni 2005-2020 (fonte GME)
Andamento costo dell’energia elettrica negli anni 2005-2020
(fonte “Gestore dei Mercati Energetici S.p.A.”)

Ripartizione % fonti produzione energia

All’interno della newsletter del GME sono inseriti i valori percentuali che rappresentano le differenti quote per fonti di produzione, carbone, gas, fonti rinnovabili, geotermia, idraulica, eolica, solare ed altre.

Ripartizione energia elettrica per fonte di produzione
Ripartizione energia elettrica per fonte di produzione
(fonte “Gestore dei Mercati Energetici S.p.A.”)

Investimenti sulla tecnologia per l’energia pulita

Negli ultimi cinque anni, gli investimenti globali nelle “clean energy technologies” hanno rappresentato quasi il 35% del totale investito nel settore energetico, per un ammontare prossimo a 600 miliardi di dollari1. Sino ad ora, gli sforzi si sono prevalentemente concentrati sull’impiego di fonti a bassa impronta carbonica per la generazione elettrica, guidate da eolico e solare fotovoltaico. Tuttavia, ciò non è bastato a compensare il continuo aumento delle emissioni associato all’uso di combustibili fossili.

Come funziona una centrale idroelettrica

Questo ed altre informazioni sulla newsletter del GME!

Il GME è il gestore dei mercati energetici
Il GME è il gestore dei mercati energetici

👉 Scarica la Newsletter del GME completa in PDF

Cosa è il GME? Italian Power Exchange, IPEX

Il GME è stato costituito dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE S.p.A.), società interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il GME organizza e gestisce i mercati dell‘energia elettrica, del gas naturale e quelli ambientali. Nell’ambito del processo di liberalizzazione del settore energetico, al Gestore dei Mercati Energetici S.p.A. (GME) è stata inizialmente affidata l’organizzazione e la gestione economica del mercato all’ingrosso dell’energia elettrica, nel rispetto dei principi di neutralità, trasparenza, obiettività e concorrenza.

Sul mercato dell’energia elettrica gestito dal GME i produttori e gli acquirenti vendono e acquistano energia elettrica all’ingrosso. Con riferimento all’energia elettrica, il GME organizza e gestisce un mercato a termine fisico (MTE), un mercato per la negoziazione di prodotti giornalieri (MPEG) con modalità di negoziazione continua, un mercato del giorno prima (MGP) con modalità di negoziazione ad asta, un mercato infragiornaliero (MI), con modalità di negoziazione ad asta, articolato in 7 sessioni.

Il GME svolge le proprie attività nel rispetto degli indirizzi del Ministero dello Sviluppo Economico e delle previsioni regolatorie definite dall’Autorità di Regolazione per Energia Rete e Ambiente (ARERA).

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Dove parliamo di “energia”

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

Le nostre prove di auto elettriche

Commenta

Redazione

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di esperti e profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto