Notizie auto

Mega incidente in autostrada Torino-Bardonecchia, cosa è successo?

Mega incidente mortale in autostrada sull’A32 Torino-Bardonecchia, che si è verificato a causa del ghiaccio sull’asfalto nel tratto che attraversa la Val di Susa: 25 auto coinvolte, 2 vittime e 31 feriti.

Mega incidente in autostrada a causa del ghiaccio sulla Torino-Bardonecchia. Nel tratto che attraversa sabato la Val di Susa sabato 13 febbraio 2021 si è verificato un tamponamento a catena, in cui sono rimaste coinvolte ben 25 auto.

Il bilancio del mega incidente è stato di 2 morti, 31 feriti, di cui 2 sono codici rossi (gravi), 4 codici gialli e 25 codici verdi, negli ospedali di Rivoli e Susa.

Mega incidente sull’autostrada Torino-Bardonecchia, la dinamica

Il mega incidente si è verificato sull’autostrada A32 Torino-Bardonecchia, in direzione Bardonecchia, prima della galleria Serre La Voute a Salbertrand.

Ma com’è successo? Il ghiaccio ha innescato il terribile incidente mortale, che si è verificato intorno alle 10 di mattina. Nello specifico un’auto è andata a sbattere contro il guardrail, dopo la curva di ingresso del viadotto. Subito dopo l’impatto le auto che sono giunte si sono fermate per soccorrere gli occupanti ed inevitabilmente si è creata una coda.

Mega incidente sull’autostrada Torino-Bardonecchia
Maxi tamponamento all’uscita galleria Serre la Voute autostrada Torino Bardonecchia (foto ANSA)

Secondo le testimonianze una persona si è sbracciata per richiamare l’attenzione degli altri automobilisti che giungevano sul posto ma alcune auto a causa del ghiaccio non sono riuscite a fermarsi in tempo, innescando il mega tamponamento mortale.

Chi erano le vittime?

Nell’incidente sulla Torino- Bardonecchia sono morte due persone. Una vittima è deceduta sul posto; la seconda all’arrivo in ospedale. Le vittime sono Francesco Armentaro, 37 annidi Caselette e Michelanna Giachino, 71enne residente a Torino, che viaggiava a bordo di un’altra auto.

Cause dell’incidente secondo la Sitaf

La dinamica è stata confermata dalla nota della Sitaf, la società che ha in gestione l’autostrada A32: “dal sistema di videosorveglianza è stato rilevato che un veicolo leggero, isolato, è andato in testacoda, urtando dapprima sul lato destro della carreggiata, fermandosi poi sulla corsia di sorpasso, occupandola completamente.

Mega incidente sull’autostrada Torino-Bardonecchia
Nel maxi tamponamento sono rimaste coinvolte 25 auto (foto ANSA)

I veicoli nel frattempo sopraggiunti sono transitati regolarmente anche se a velocità moderata, provocando un rallentamento in conseguenza del quale si è verificato un tamponamento a catena, che ha visto coinvolti diversi veicoli”.

Mega incidente sull’autostrada Torino-Bardonecchia, di chi è la colpa?

Uno degli autonomisti coinvolti ha filmato con il proprio telefono la scena del mega incidente, con il video che poi è stato condiviso sui social. Sul banco degli imputati oltre al ghiaccio sono finiti i vertici della Sitaf, la società concessionaria dell’autostrada e del Traforo del Frejus.

Video del maxi tamponamento A32 Torino-Bardonecchia

Gli automobilisti infatti hanno lamentato la scarsa manutenzione sulla Torino-Bardonecchia e sul quel tratto incriminato.

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto